Guai in vista per Pietro Lo Monaco, ex Amministratore Delegato del Catania. La Guardia di Finanza della provincia di Catania ha sottoposto a sequestro preventivo una somma di un milione di euro dai conti correnti del Catania e di Lo Monaco, per omissione di pagamento dell’imposta IVA.

Pietro Lo Monaco, ad del Catania

Credit Foto Getty Images

La somma non fu versata dalla società sportiva nel 2015 e nel 2017, quando Lo Monaco ne era rappresentante legale. Il provvedimento è stato emesso dal Gip su, segnalazione dell’Agenzia delle Entrate e per ordine della Procura. Le indagini hanno permesso di mettere sotto sequestro già 640.000 euro (sempre omesso versamento dell’IVA). Si tratta di un reato tributario la cui responsabilità risale alla figura di Lo Monaco, in qualità di legale rappresentante pro tempore del Calcio Catania.
Serie A
Inter, cosa cambia con l’ingresso del fondo Oaktree?
21/05/2021 A 08:36
La procura si è espressa a proposito della questione: "L’attività si inserisce nel più ampio quadro delle azioni svolte da questo Ufficio e dalla Guardia di finanza di Catania a tutela della finanza pubblica, con lo svolgimento di complesse indagini volte, da un lato, a contrastare le più insidiose forme di frode fiscale che ledono gli interessi finanziari della collettività e, dall’altro, a garantire il recupero degli illeciti proventi dell’evasione, da destinare, una volta definitivamente acquisiti alle casse dello Stato, anche a importanti interventi economico e sociali".
Il Catania, dopo aver attraversato un periodo di turbolenze finanziarie ed aste fallimentari, aveva chiuso il ciclo Pulvirenti nel 2019, e milita in Serie C.

Galliani ai tifosi: "Quando rischiavo la vita pensavo al Monza"

Serie A
Stipendi, la Serie A chiederà il taglio di 2 mensilità
14/05/2021 A 22:02
Serie A
Sampdoria-Spezia 2-1, pagelle: Candreva e Silva anima blucerchiata
10 ORE FA