Più di 10mila spettatori. Tanti sono accorsi per la presentazione di Dani Alves che, dopo aver firmato un contratto fino a giugno, torna ad essere un giocatore del Barcellona. Il laterale brasiliano ha grandi obiettivi e non è venuto per farsi una passeggiata ha aggiunto. Vuole giocare e farlo da titolare, con dedizione e grande sacrificio per questa maglia. Chissà, magari ci sarà spazio anche per il rinnovo di contratto. Perché Dani Alves non vuole smettere e, anzi, vuole raddoppiare pensando già al Mondiale del 2022 in Qatar (il suo Brasile è già qualificato).
Il tabellone delle ufficialità | Gli allenatori della Serie A | Le news di calciomercato

Il ritorno a Barcellona

Calciomercato 2020-2021
Laporta: "Far tornare Messi e Iniesta? Non lo escludo"
17/11/2021 A 15:58
Bisogna cercare di evolversi. In tutta la mia carriera ho cercato di andare avanti e ognuno poi sceglie la sua strada. Ma ora sono tornato e tutto quello che farò sarà per il bene del Barcellona. Ogni problema del Barcellona sarà un mio problema, ogni gioia del Barcellona sarà una mia gioia. Xavi? Conoscendolo sono preoccupato di sbagliare un passaggio da oggi in poi. Quando giocava non voleva mai sbagliare un passaggio in 90 minuti e credo che sarà così anche pensando ad allenare

Contratto fino a giugno ma...

Abbiamo firmato fino a giugno, dopo si può discutere di tutto. Dipenderà ovviamente dai risultati. Se il mio voto a fine stagione sarà 4,5 è chiaro che non continuerò...

Xavi: "Tante idee in testa, con DNA Barça: siamo tutti figli di Cruyff"

Che Barcellona ho trovato?

No, io vedo una buona squadra. Ha tanti giocatori giovani e forti, ma è chiaro che le cose si possono fare 'meglio'. Questo è il marchio del Barça, fare le cose in modo diverso. Stabiliamo noi le regole del pallone e bisogna insegnare ai giovani che non c'è margine di errore in questa squadra. Se questo sarà lo spirito, sono sicuro che ci divertiremo di nuovo

Sulla destra con Dest e Dembélé: chi gioca?

Ho parlato con Sergiño e ci daremo un contributo a vicenda. Credo che abbia tutto per diventare un grande giocatore, però ogni tanto i giovani hanno bisogno di una spinta. E Dembélé? È un giocatore eccezionale. Ha bisogno di capire che gioca per il Barcellona e che lui è molto bravo. Ma dove giocherò? Al momento mi sto allenando per fare l'esterno e per guadagnarmi il mio spazio in campo
Non sono nato per essere secondo, sempre primo. Vengo per la guerra, non vengo per passare il tempo o perché volevo vivere a Barcellona. Vengo per giocare e lottare per una posizione. Non è perché ho fatto la storia o perché ho un buon rapporto con Xavi. Combatterò e cercherò di dare il mio contributo. L'età è solo un numero, l'ho appena dimostrato alle Olimpiadi. La gente si aspetta il meglio da me e cercherò di darlo come sempre

Dani Alves (FC Barcelona)

Credit Foto Twitter

Come è nato il ritorno al Barcellona?

Questo club mi ha dato tutto. Ma non sentivo l'obbligo di tornare, né il club mi ha fatto sentire questa pressione. È solo un piacere per me nell'aiutare la squadra, ecco perché la decisione di firmare o meno è stata presa da Xavi. Lui mi ha chiamato e ha detto che contava su di me. Non importa lo stipendio, voglio solo aiutare il Barça. Il resto è secondario quando ricevi una chiamata dal Barcellona. Qui siamo disposti a tutto per portare il Barça in testa alla classifica e sollevare trofei. Ci sono cose che cambiano nella vita, che evolvono. Ma non è cambiata la mia voglia di lottare per ciò che si vuole. Ho meno capelli di prima, ma la voglia è la stessa. Quella di rappresentare il club, la storia, i colori di questa squadra. Dobbiamo remare tutti per la stessa barca per tornare più velocemente possibile a vincere

Che obiettivi mi sono posto?

Ho sempre pensato che sarei tornato. All'epoca non mi hanno voluto rinnovare e ho deciso di partire e, oggi, sono tornato. Obiettivi? L'anima e lo spirito restano gli stessi. Sapevo che il Barça era in difficoltà e avevo voglia di tornare. Ho parlato con il presidente e sapevamo che potevo aiutare. Io voglio vincere e voglio andare ai Mondiali del 2022. Una sfida? Sì, questa è la sfida più grande e speciale della mia carriera. Qualcuno pensa che sarà un disastro? Calma, parlerò in campo

Dani Alves a Barcellona: presentazione in infradito e fan in visibilio

Calciomercato 2020-2021
Dani Alves: "Tornato per dare una mano a Xavi a rilanciare il Barça"
15/11/2021 A 19:59
Calciomercato 2020-2021
Dani Alves torna al Barcellona! Annuale per il 38enne
12/11/2021 A 18:48