Il calciomercato non si ferma mai: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.

Classifiche e risultati

Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata
Calciomercato 2020-2021
Juve-Chelsea, duello anche per Tchouameni
15 ORE FA

PSG chiama, Kessie...risponde?

L'addio sarebbe clamoroso, forse ancor più di quello di Gigio Donnarumma considerando le dichiarazioni d'amore ai colori rossoneri che il "Presidente" ha fatto negli ultimi mesi. Su Franck Kessie, però, è piombato il PSG, che con una maxi offerta di 9 milioni a stagione è deciso ad accaparrarsi anche il centrocampista ivoriano. La notizia arriva direttamente dalla Francia, da Footmercato, e parla di contatti già avviati tra il club parigino e il dirigente milanista Paolo Maldini. L'offerta del Milan per il rinnovo di Kessie si è fermata a 6,8 milioni di euro, se non dovesse essere accettata l'ivoriano potrebbe lasciare i rossoneri già nella prossima sessione invernale.
La nostra opinione: Rinunciare a un giocatore come Kessie non può essere cosa facile, ancor di più se la partenza dovesse arrivare a stagione in corso. Eppure, il Milan è il Milan, e proprio come successo negli scorsi mesi nel caso di Calhanolgu e Donnarumma, se non c'è la piena volontà da parte del giocatore di continuare ad abbracciare i colori rossoneri, la via più giusta per tutti è quella della separazione. Maldini non può offrire più dei 6,8 milioni già proposti, il "Presidente" - dopo parole di fedeltà pronunciate per un'estate intera - ha adesso il compito di scegliere tra cuore e portafoglio. Gennaio è già dietro l'angolo...

Juventus, occhi su Tchouaméni

Già sul taccuino della dirigenza bianconera, la Juventus non molla Aurélien Tchouaméni, centrocampista francese del Monaco - classe 2000 e consacratosi una volta per tutte nel corso delle ultime uscite della Nazionale di Deschamps. Tchouaméni ha brillato, infatti, nella sfida contro l'Ucraina, riaccendendo l'attenzione dei bianconeri che - già nella scorsa sessione estiva - lo avevano identificato come possibile sostituto di McKennie. "Non è un ragazzo, è un uomo: è un piacere giocare al suo fianco", così lo ha elogiato il compagno di reparto in Nazionale Paul Pogba, che chissà che insieme a Coman e Rabiot non possa convincerlo ad abbracciare nel futuro più prossimo il progetto juventino.
La nostra opinione: Sarebbe potuto essere il colpo rivelazione dell'estate bianconera, adesso l'asticella - e il prezzo del suo cartellino - sembra già essersi alzata in maniera considerevole. Le mancate uscite di McKennie e Ramsey hanno segnato l'impossibilità di agire sul mercato in casa Juventus, lasciando che il giovane promettente Tchouaméni rimanesse un obiettivo futuribile. I 30 milioni chiesti ad agosto dal Monaco per il suo cartellino ora non bastano più, occasione persa per la dirigenza bianconera o appuntamento solo rimandato?

La Roma punta Zakaria

Avvio di stagione da incorniciare e entusiasmo alle stelle nella sponda giallorossa della Capitale. La Roma di Mourinho funziona - molto bene - e il DS Thiago Pinto è già al lavoro per garantire allo Special One alcuni innesti pronti a supportare la causa romanista già da gennaio. Il primo nome sulla lista, in tal senso, è Denis Zakaria, svizzero del Borussia Monchengladbach che andrebbe ad aggiungersi ad un già vasto e di qualità parco centrocampisti. Secondo la Gazzetta dello Sport, l'operazione non sarebbe potuta chiudersi già in estate a causa delle mancate cessioni di Diawara e Villar, tutto - però - sembra già essere apparecchiato per la prossima sessione invernale.
La nostra opinione: Abbiamo capito che se Mourinho avesse a disposizione tre Lorenzo Pellegrini, tutti e tre sarebbero titolari. Ma visto che non è così, un ulteriore innesto in mezzo al campo non può che fare comodo a Mourinho - considerando anche le posizioni ai margini del progetto di Diawara e Villar. Negli ultimi anni, Zakaria ha sicuramente accumulato quell'esperienza internazionale che può far comodo alla Roma, bisognerà solo che Thiago Pinto trovi la quadra con il club tedesco: la richiesta di 20 milioni, per un giocatore comunque in scadenza, rimane alta.

Ribery: "Ho tanta passione e tanto da dimostrare"

Calciomercato 2020-2021
Dybala-Juve, tormentone senza fine: ora c'è il nodo bonus
IERI A 07:58
Calciomercato 2020-2021
Donnarumma, è già mal di pancia a Parigi: c'è il piano Juve
24/09/2021 A 07:09