Il calciomercato non si ferma mai, nemmeno durante i campionati: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Calciomercato 2020-2021
Donnarumma-Milan, rinnovo ancora in stallo
11/02/2021 A 07:27

Raiola chiede 10 milioni per Donnarumma, clausola risolutiva?

La Gazzetta dello Sport dedica la propria apertura sulla “saga” rinnovo di contratto di Gigio Donnarumma. Un giallo che prosegue e che nonostante si prolunghi ormai da mesi non vede ancora una soluzione. Già perché le parti continunano ad essere distanti, sia per quanto concerne la durata del nuovo accordo, sia per quanto riguarda i soldi. Già perché Raiola pretende per Gigio un ingaggio pesante, da 10 milioni annui, che lo farebbe salire sul podio dei portieri più pagati d’Europa dietro solo a De Gea e Oblak. Il Milan però non vorrebbe spingersi oltre i 7,5 milioni di euro. Non c’è accordo nemmeno sulla durata dell’accordo col Milan che spinge per un rinnovo fino al 2026 e l’entourage di Gigio invece che preme per un prolungamento di due anni. E c’è pure l’incognita clausola da risolvere... Insomma il braccio di ferro continua.
  • La nostra opinione: Proprio ora che il Milan dopo anni complicati è tornato competitivo ad alti livelli e sembra pronto per competere nuovamente per lo scudetto, sarebbe un vero delitto perdere Donnarumma. Raiola è un osso duro ed è conscio che Donnarumma è davvero un Modigliani, un portiere che – al netto della crisi post Covid – può far gola a qualunque top club europeo. La domanda da porsi è però un’altra: Donnarumma ha davvero voglia di lasciare il Milan e il campionato italiano? Già perché in Italia forse solo la Juventus potrebbe accontentare i desiderata di Raiola... Ma lasciare il Milan per la Juventus sarebbe un tradimento che un giocatore che è cresciuto nel vivaio ed è vicecapitano forse non farebbe alla propria squadra del cuore. Per questo siamo convinti che magari con una clausola o magari con un po’ di diplomazia alla fine il matrimonio fra Donnarumma e Milan proseguirà... In fondo non dimentichiamoci mai che Raiola è pur sempre anche il procuratore di Ibrahimovic, che salvo sorprese vestirà la maglia rossonera anche nel 2021-2022.

Belotti, Milan in pressing

Il Tuttosport dedica invece ampio spazio al futuro di Belotti che potrebbe essere a tinte rossonere. Il Gallo piace a Maldini e Massara e i due dirigenti pensano a lui con sempre più convinzione. Il quotidiano torinese però cita anche altre società interessate al numero 9 granata che piace anche alla Roma (come sostituto di Dzeko), all’Inter, alla Fiorentina oltre ad una serie di club di Liga e Premier.
  • La nostra opinione: Se Ibra prolungherà il proprio contratto per un’altra stagione, Belotti potrebbe essere l’attaccante ideale per il Diavolo come transizione per il presente e per il futuro rossonero. Attaccante di cuore ma maturo e pronto per calcare grandi palcoscenici, potrebbe all’occorrenza giocare anche al fianco di Ibra o accettare di sedersi in panchina in certe partite... Molto dipenderà dal prezzo che farà Cairo ma visti anche i buoni rapporti che il Milan vanta col Toro e con Urbano Cairo, i margini perché la trattativa decolli ci sono tutti.

Futuro Gattuso, ADL riflette e per giugno avanza Italiano

Il Corriere dello Sport invece dedica la propria apertura al destino di Gattuso che si intreccia con quello della Juventus. Il quotidiano romano ribadisce come nonostante la delusione latente di ADL per una serie di risultati al di sotto delle aspettative, per il momento continua a regnare la prudenza, soprattutto perché il calendario non concede tregua e anche dopo la Juve c’è subito l’Europa League e poi una serie di partite ed impegni che mal si conciliano con un cambio di guida tecnica. E così per il momento Rafa Benitez resta una soluzione sullo sfondo, non abbandonata ma da accarezzare se la situazione dovesse precipitare. L’impressione però è che Gattuso possa tenere il timone della banda azzurra fino a giugno, quando potrebbe avviarsi la rivoluzione che avrebbe il nome e il volto di Vincenzo Italiano, favorito su Ivan Juric.
  • La nostra opinione: Nel calcio mai dire mai ma cambiare l’allenatore proprio ora con un calendario di impegni così fitto e il quarto posto ancora assolutamente alla portata sarebbe un rischio troppo grande. Gattuso ha demeriti ma ha anche una serie di alibi, se si esclude per 5-6 partite non ha mai avuto a disposizione l’organico al completo. Il suo Napoli chiaramente, specie ultimamente, non offre un bel calcio ma è ancora in corsa su due fronti e soprattutto il tecnico calabrese gode ancora della stima di buona parte del gruppo. Salvo tracolli improvvisi allo Stadium, continuerà ad essere Rino il timoniere del Napoli. In ogni caso, anche se si dovesse centrare il quarto posto o fare strada in Europa League, tendiamo ad escludere che Gattuso continuerà ad essere il tecnico del Napoli oltre giugno. In estate le strade si separeranno e forse inizierà quel cambiamento radicale necessario dalle parti di Castelvolturno. Purtroppo questo gruppo è arrivato a fine corsa in troppi elementi ed è necessario ricostruire e ripartire da capo per tornare grandi.

Gattuso: "Non è il momento più difficile della mia carriera"

Calciomercato 2020-2021
Leao-Hauge, ne resterà solo uno: chi verrà ceduto?
UN' ORA FA
Calciomercato 2020-2021
Atalanta, è fatta per Lovato. Romero verso il Tottenham?
2 ORE FA