Il calciomercato non si ferma mai, nemmeno durante i campionati: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Calciomercato 2020-2021
Jovetic, niente Lazio: il montenegrino firma per l'Hertha Berlino
2 ORE FA

Lo United tenta Cristiano

Secondo la Gazzetta dello Sport c'è stato un nuovo contatto tra il manager di Cristiano Ronaldo, Jorge Mendes, e il Manchester United per organizzare il clamoroso ritorno in Premier League. Il tecnico dei Red Devils, Ole Gunnar Solskjaer, ex compagno di squadra del portoghese, di recente ha dichiarato che lo rivorrebbe in Inghilterra. La congiuntura economica e il caos Superlega ha reso più fragile la posizione dello United: per questo CR7 è disposto a rinunciare ai 31 milioni annui che guadagna ora alla Juventus per scendere intorno ai 20.
  • La nostra opinione: nelle ultime uscite in campionato, Ronaldo è apparso svogliato e poco partecipe. Un segnale di insofferenza verso un obiettivo (la corsa Champions) che di recente non si è mai trovato ad affrontare, anche se comunque negli ultimi tre anni bianconeri non è mai andato oltre i quarti nella competizione. Ecco perchè si sta guardando intorno e un ritorno nel club che l'ha reso grande, facendogli vincere il primo Pallone d'Oro, può essere una bella suggestione.

Inter, Suning mette i paletti

Il naufragio del progetto Superlega rischia di avere pesanti conseguenze sul futuro dell'Inter: Suning sperava di aver trovato la soluzione ai problemi economici del club grazie agli introiti del nuovo format europeo, ma il piano non è andato secondo le aspettative. A questo punto, secondo Tuttosport, il risultato potrebbe portare a un forte ridimensionamento: mercato bloccato e cessione di almeno un big.
  • La nostra opinione: il quadro non è cambiato rispetto all'estate e soprattutto a gennaio quando l'Inter non ha fatto movimenti di mercato e non ha preso Edin Dzeko perché non aveva i 2,5 milioni necessari da dare alla Roma per far combaciare le cifre dello scambio con Alexis Sanchez. Anzi, è peggiorato: il rischio concreto è quello di perdere uno/due titolari perché entro il 30 giugno andrà fatta una massiccia opera di rientro anche a fronte della semestrale chiusa con un passivo di quasi 63 milioni.

Inter, il piano per il post-Handanovic

Dopo le serate negative a Napoli e La Spezia, Samir Handanovic è tornato in discussione in casa Inter. ll club avrebbe come soluzione interna il giovane Brazao, per cui Julio Cesar ha speso parole importanti. Secondo la Gazzetta dello Sport, le altre strade oggi portano a Musso dell'Udinese e Silvestri dell'Hellas Verona.
La nostra opinione: il problema non è chi, ma come. Conte si fida ciecamente del suo capitano e difficilmente sia Musso che Silvestri saranno disposti a fare da vice di Handanovic (giocando pochissimo) fino alla scadenza del suo contratto, nel giugno 2022.

De Zerbi: "Superlega colpo di Stato. Forse al Sassuolo siamo cog*****"

Calciomercato 2020-2021
Kaio Jorge, la mossa della Juve per averlo a gennaio
3 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (26/07)
4 ORE FA