Non è un bel momento per essere Cristiano Ronaldo, eh. Per quanto questa frase possa suonare paradossale - oltre che il titolo per un buon libro - oggi corrisponde alla realtà. Il malessere torinese dell’ex Real Madrid è iniziato nella ormai famosissima serata di UCL contro il Porto, e durante questi mesi non ha fatto altro che espandersi a macchia d’olio.
Ovviamente, le indiscrezioni sul suo futuro hanno iniziato a circolare all’impazzata e, siccome all’alba di metà aprile è molto difficile capire come si muoverà sul mercato la Juventus, bisogna ragionare per ipotesi. Prendendo per vere le voci che sembrano allontanare il portoghese da Torino, proviamo a capire come potrebbe ripartire la Juve senza il proprio numero 7.

Vendere, si, ma il prezzo?

Premier League
Ronaldo: "Sono qui per vincere, non gioco per il secondo posto"
13/01/2022 A 10:41
Secondo quello che riporta As, il prezzo fissato dalla Juve per "non perderci" sarebbe intorno ai 25 milioni di euro. Una cifra che, seppur strana accostata a CR7, i bianconeri non rifiuterebbero. Con un risparmio netto di quasi 100mln (vendita+ultimo anno di contratto non versato) - e con i soldi derivanti dall’ingresso in Champions League (ancora da conquistare) - i bianconeri potrebbero ripensare la propria rosa. Certo, con un campione in meno, ma con tanti soldi per ricostruire l’attacco e, soprattutto, il centrocampo.

Pirlo: "Cristiano Ronaldo non sarà multato dalla società"

Attacco

In primis, va rinforzato l’attacco - 97 gol in due stagioni e mezzo non li sostituisci dal mattino alla sera - e il tassello giusto potrebbe essere Mauro Icardi. L’argentino sembra in rottura con il PSG, ed è accostato alla Juventus da circa due anni. L’ex Inter sarebbe un ottimo rinforzo per il pacchetto offensivo, ed insieme a Chiesa e Dybala formerebbe un terzetto tutt’altro che disprezzabile. Il prezzo, secondo quanto riporta Transfermarkt, si aggira sui 50 milioni di euro. Niente di impossibile.
Allo stesso tempo, però, anche un altro argentino è stato accostato al club di Andrea Agnelli. Sergio Agüero ha già detto addio al Manchester City, e in estate si libererà a parametro zero. Nonostante un’usura piuttosto accentuata, El Kun è un altro di quei profili che fa gola a Pavel Nedved e Fabio Paratici intenzionati, come dicevamo prima, a mantenere alto il livello della rosa. Ad Agüero andrebbe pagato solo l’ingaggio (alto), e rispetto ad Icardi potrebbe offrire molta più esperienza a livello internazionale. In ogni caso, sembra proprio che l’attacco juventino continuerà a parlare argentino.

Come cambierebbe la Juventus con Mauro Icardi

Centrocampo

A ruota, dopo l’attacco, ecco la mediana. Per quanto Paul Pogba rimanga il sogno di ogni tifoso - e forse anche di Andrea Agnelli - nel concreto occorre ragionare su profili più "alla portata". Gente come Houssem Aouar e Manuel Locatelli. I due centrocampisti sono da tempo nelle mire del club bianconero, e la situazione economica della Juventus ci porta a pensare che solo uno dei due potrebbe rinforzare il centrocampo. Con una spesa intorno ai 40 mln, anche in questo caso, il colpo si può fare.
In generale, quella all'orizzonte sarà l’ennesima rivoluzione in casa Juve, divisa tra la volontà di rimanere al top del calcio mondiale e la necessità di ringiovanire la rosa e svecchiare l’ambiente.
SACRIFICHERESTI RONALDO PER FARE MERCATO?
Calciomercato
Icardi alla Juventus: i tre motivi per dirsi di sì
04/01/2022 A 19:12
Calciomercato
Allegri blocca Morata: lo spagnolo resta, no a Icardi
03/01/2022 A 22:35