A una settimana esatta dal termine della sessione invernale di calciomercato (il "gong" è infatti previsto lunedì 1° febbraio alle 19), cerchiamo di rispondere alle 7 domande sui temi principali e più scottanti, a tutt'oggi irrisolti: Dzeko resterà alla Roma o la frattura sarà insanabile come quella tra Gasperini e Gomez, diretto a Siviglia? Juventus: là davanti chi arriva? Ed Eriksen, all'Inter, che fine farà? Non anticipiamo oltre e partiamo subito...
| Tabellone calciomercato: le ufficialità di gennaio 2021 | Quando finisce il calciomercato? Le deadline | Tutte le news di mercato |

Dzeko può lasciare davvero la Roma?

Calcio
Il Fenerbahce scrive ai tifosi: "Aiutateci a pagare Ozil"
25/01/2021 A 12:54
A nostro avviso, la risposta è No. Anche se sulla panchina giallorossa dovesse continuare a sedere Paulo Fonseca, con cui è intercorso l'alterco l'indomani della sfida di Coppa Italia contro lo Spezia e che lo ha escluso dalla "rivincita" di campionato. I 7,5 milioni di euro d'ingaggio frenano ogni tipo di trattativa con qualsivoglia club, tanto più in Italia dove l'attaccante bosniaco, con Inter e Juventus, conserva i suoi principali estimatori. Nel caso in cui, al 2 febbraio, le frizioni tra Dzeko e il tecnico lusitano non si fossero ancora risolte, allora si studierà a come reintegrare il centravanti in rosa. Che potrebbe sempre con un esonero di Fonseca con in pole, per sostituirlo, Massimiliano Allegri.

Roma-Fiorentina, Serie A 2020-2021: l'allenatore della Roma Paulo Fonseca sostituisce Edin Dzeko (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

Scamacca, Dzeko, Giroud o nessuno per l'attacco della Juve?

E se, con l'esonero di Frank Lampard al Chelsea, tornasse in gioco - per l'ennesima volta - l'ipotesi Olivier Giroud? Questa volta l'opzione sarebbe decisamente concreta. Detto di Dzeko, il discorso Gianluca Scamacca resta lo stesso: o il Sassuolo (che detiene il cartellino) abbassa le pretese per l'attuale attaccante del Genoa (i neroverdi continuano a chiedere 25 milioni più il giovane trequartista Nicolò Fagioli), oppure difficilmente l'affare si farà.

Gianluca Scamacca, Genoa 2020-2021 (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

L’Inter non farà davvero nulla o Eriksen lascerà i nerazzurri?

Anche qui, lo scoglio più duro da oltrepassare è l'ingaggio da top player del danese: 7,5 milioni a stagione, che possono diventare 10 in caso di raggiungimento di determinati bonus. Attualmente, l'ipotesi di mercato più percorribile è quella di uno scambio di prestiti con l'Arsenal che coinvolgerebbe il mediano uruguaiano ex Sampdoria e Pescara Lucas Torreira, di ritorno dall'Atletico Madrid, in cui è stato girato dai Gunners a titolo temporaneo. Certo, lo scambio tra un fantasista e un mediano sembra quasi sintomatico di come è ormai cambiato questa la filosofia che abbraccia questo sport...

Eriksen con la maglia dell'Inter

Credit Foto Getty Images

Mandzukic, Meïté, Tomori: il Milan farà altro?

L'ultima pedina da assemblare alla rosa rossonera, a mo' di ciliegina sulla torta, resta sempre il vice-Theo Hernandez sulla manciana. Incassato il "No" di Junior Firpo del Barcellona, piacciono il nazionale uruguaiano classe 1997 Matias Viña del Palmeriras e Iago, brasiliano coetaneo dell'Augsburg. Intanto, sulla trequarti, si continua a seguire Florian Thauvin, in uscita dal Marsiglia. L'idea era quella di portarlo in rossonero per giugno, ma avanzano ipotesi per vederlo al Milan già da questo inverno.

Florian Thauvin

Credit Foto Getty Images

Papu verso Siviglia: è lecito attendersi un colpo last minute dall’Atalanta?

Più no che sì, la risposta: a San Siro la Dea ha dimostrato, per l'ennesima volta, di essere una macchina schiacciasassi. Non è per procedere al risparmio: la sensazione, infatti, è che il giocattolo sia talmente bello che, andarlo a "toccare" con nuovi innesti, si rischierebbe solamente di rovinarlo.

Gomez, c'è il Siviglia; United su Koulibaly

Reynolds dove giocherà?

Alla Roma, con ogni probabilità. Per il talentuoso terzino sinistro classe 2001, il club capitolino avrebbe superato la concorrenza della Juventus, che l'avrebbe prima girato al Benevento, non avendo slot disponibili per giocatori extracomunitari. Alla Roma, invece, entrerebbe subito tra le opzioni d'organico di mister Fonseca. Decisivi gli ottimi rapporti tra i Friedkin e la dirigenza del club texano. L'accordo dovrebbe prevedere un prestito con obbligo di riscatto fissato a una cifra di poco oltre i 7 milioni.

Bryan Reynolds, Dallas

Credit Foto Getty Images

Zaza, Pavoletti, Lammers, Llorente: sarà il valzer delle punte?

Dopo la doppietta di Benevento, il club granata tratterrà Simone Zaza. Leonardo Pavoletti appare sempre più un obiettivo del Benevento, mentre il trasferimento di Kevin Lasagna dall'Udinese al Verona, è ormai certo. Stesso dicasi di Fernando Llorente, dal Napoli all'Udinese. Lammers sarà il jolly per chi, nelle ultime ore di mercato, resterà col cerino in mano: lo vuole mezza Serie A. Ma questa "mezza Serie A" gli preferirebbe un'alternativa: il Torino, invece, preferirebbe Toni Sanabria del Betis SIviglia. In seconda battuta, tratterebbe l'olandese dell'Atalanta.

Simone Zaza - Benevento-Torino Serie A 2020-21

Credit Foto Getty Images

Top 11 Girone d'andata: CR7-Ibra i totem, Zaccagni sorpresa

Premier League
Il Chelsea esonera Lampard: in arrivo Tuchel
25/01/2021 A 10:37
Euro 2020
Danimarca-Belgio: il bellissimo applauso riservato a Eriksen
17/06/2021 A 17:00