Manuel Locatelli è un giocatore della Juventus. Una delle trattative più lunghe e faticose del calciomercato italiano giunge alla conclusione. Al Sassuolo andranno 25 milioni di euro di parte fissa, pagabili in tre esercizi, a cui si aggiungono 12,5 milioni di bonus facilmente raggiungibili. La formula è un prestito biennale con riscatto obbligatorio. Per il giocatore contratto da 3 milioni netti a stagione fino al 2026.

Le cifre dell'affare

Serie A
Formazioni tipo: ecco come giocheranno le 20 squadre di A
02/08/2021 A 22:27
Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver raggiunto un accordo con la società U.S. Sassuolo Calcio per l’acquisizione gratuita, a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2023, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Manuel Locatelli. L’accordo prevede l’obbligo da parte di Juventus di acquisire a titolo definitivo le prestazioni sportive del giocatore al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi nel corso della stagione 2022/2023. Il corrispettivo pattuito per l’acquisizione definitiva è pari a € 25 milioni, pagabili in tre esercizi. Inoltre, sono previsti premi cumulabili fino a € 12,5 milioni al raggiungimento di ulteriori obiettivi sportivi.

Come cambia la Juve con l'acquisto di Locatelli

L'annuncio della Juventus

Dal sito della Juventus si legge: "Il centrocampo della Juve si arricchisce di un altro nome giovane, di indubbio talento: Manuel Locatelli, 23enne nato a Lecco l’8 gennaio 1998, che approda in bianconero dal Sassuolo. Giovane, talentuoso… e vincente. Manuel, insieme a Bernardeschi, Bonucci, Chiellini e Chiesa, fa salire infatti a cinque il numero dei bianconeri che hanno partecipato all’incredibile spedizione di EURO2020. E come loro è stato protagonista della rassegna continentale: alzi la mano chi non ha gridato forte in occasione della sua doppietta alla Svizzera, tanto per fare un esempio.

Così si è mosso Locatelli, l'mvp di Italia-Svizzera

Ma Manuel, oltre che gol, è qualità assoluta a centrocampo, corredata da una classe che hanno in pochi. E i passi da gigante che ha compiuto nel mondo dei professionisti, dopo un trascorso nelle giovanili fra Atalanta e Milan, lo confermano. A partire dal suo esordio in Serie A (21 aprile 2016), è il giocatore di movimento più giovane ad aver disputato almeno 100 presenze nel massimo campionato italiano (144, con 8 gol e 11 assist). Restando all’ultima stagione a Sassuolo (squadra in cui è approdato nel 2019, proprio dal Milan), Locatelli è il giocatore che ha effettuato più passaggi nella Serie A, 2749, ma anche quello che ne ha portati a buon fine il numero maggiore, 1358, e che ha vinto più contrasti nella massima serie, 81.

Locatelli: “Ho pianto di tristezza e di gioia dopo i rigori”

Si è detto anche della Nazionale. Se la sua medaglia di vincitore degli Europei parla più di ogni altra cosa, anche in azzurro ci sono dati interessanti: a partire dal suo esordio (7 settembre 2020), è uno dei giocatori con più presenze, 15; tre le reti, con la doppietta di cui parlavamo poco fa. A proposito di quella partita: Manuel è diventato il terzo giocatore italiano a segnare una doppietta con l'Italia agli Europei, dopo Pierluigi Casiraghi a EURO 1996 e Mario Balotelli a EURO 2012.
I numeri insomma, nonostante la giovane età, raccontano di un ragazzo dal talento cristallino e dalla personalità del veterano. Un ragazzo che ha già lasciato il segno. E che ora continuerà a farlo in bianconero.
Benvenuto Manuel!".
| Il tabellone delle ufficialità | Gli allenatori della Serie A | Le news di calciomercato |

Le prime parole

"È un sogno che si realizza. È il sogno di un bambino che ha lavorato tanto, che ha dato tutto in campo, che arriva alla Juve, che ha voglia di scendere in campo per i tifosi". Sono queste le prime parole di Manuel Locatelli da giocatore bianconero, rilasciate al canale ufficiale del club. "Non vedo l'ora di scendere in campo", ha aggiunto il giocatore arrivato dal Sassuolo.

Una trattativa infinita sugli aspetti contabili

Il trasferimento di Locatelli in bianconero sembrava cosa fatta già ad inizio estate, con il calciatore che aveva scelto la Juventus come unica opzione. La trattativa con il Sassuolo è stata però una telenovela interminabile e qualche settimana fa sembrava addirittura sul punto di interrompersi. I neroverdi volevano un'operazione fondata su un prestito con obbligo di riscatto per poter essere certi dell'incasso. La Juve, per non dover iscrivere immediatamente l'uscita economica, cercava di inserire un riscatto non obbligatorio seppur vincolandolo ad una condizione realizzabile come la qualificazione alla Champions League. L'accordo è stato trovato a metà strada: la Juventus riscatterà il giocatore solo dopo aver conseguito un punto in campionato nella seconda stagione di Locatelli a Torino. Praticamente un obbligo di riscatto alla seconda stagione, ma contabilmente la società di Agnelli non sarà costretta a registrare l'uscita prima del verificarsi di quella determinata condizione.

Locatelli-Juve, che accoglienza! Applausi e l'abbraccio dei tifosi

Calciomercato 2020-2021
Tabellone di mercato: acquisti e cessioni della Serie A 2021-2022
23/07/2021 A 16:55
Serie A
Allegri: "Inter favorita per lo Scudetto. Dybala a disposizione"
12 ORE FA