Con i primi turni infrasettimanali di Champions a zavorrare gambe e idee dei suoi attaccanti, Stefano Pioli è stato colpito da una convinzione cristallina: la coperta di trequarti rossonera è corta, e potrebbe strapparsi al momento meno opportuno. Con Brahim Diaz in veste “workhorse” e conteso dalla crema del calcio mondiale, il Milan vuole infoltire il suo giovane reparto offensivo già a partire da gennaio.

Faivre, il nome per far rifiatare la trequarti rossonera

I nomi per impreziosire la trequarti del Diavolo sono essenzialmente due, entrambi di stampo francese: Yacine Adli è stato già acquistato questa estate dal Bordeaux, casa in cui sta stazionando prima di compiere il grande passo; potrebbe essere già richiamato all’apertura del calciomercato invernale. L’altra soluzione, come afferma la Gazzetta dello Sport, porta il nome di Romain Faivre. L’interesse del club milanese per il 23enne trequartista del Brest non è novità: i Rossoneri avevano già bussato alle porte del club bretone questa estate, senza mai trovare un accordo definitivo per il cartellino del giocatore.
Calciomercato 2020-2021
Dybala-Juve, entro fine mese l'annuncio del rinnovo
14 ORE FA

Romain Faivre in azione con la maglia del Brest - Ligue 1 2021-22

Credit Foto Getty Images

Sul tavolo della trattativa, incide una pesante discrepanza di 5 milioni: il Brest valuta Faivre attorno ai 15 milioni, mentre il Milan è disposto a sborsarne solo 10. Tuttavia, la partenza lanciata in campionato e le prestazioni inaspettatamente caparbie sull’eccitante palcoscenico della Champions League, potrebbero spingere il Milan alla stretta decisiva. Del resto, esaminando le ultime stagioni, il club rossonero non è nuovo a un costosissimo problema d’usura del suo organico: per ambire al titolo nazionale, pur continuando a coltivare il progetto Champions, serve un’ulteriore iniezione di fantasia ed esplosività, qualità che Faivre ha dimostrato sin da bambino.

Tours, Monaco e Brest: il percorso di un predestinato

Un vero e proprio predestinato, il talentino del Brest ha sfondato in Ligue 1 dopo un tortuoso itinerario lungo la spina dorsale transalpina. Inizia a palleggiare a 6 anni, tra le fila del CSMG Football: poco dopo passa al Racing Club, inaugurando un sodalizio di 7 anni. Ai piedi della Tour Eiffel, la sua crescita tecnica e fisica è rapidissima: il Tours si innamora del suo profilo e lo porta a maturare tra i castelli della Loira. Raggiunta la maggior età, il Tours naviga in torbide acque finanziarie, e si vede costretto a cederlo al Monaco per pochi spiccioli. Dopo un anno di rodaggio tra le riserve, Faivre esplode sotto la guida di Thierry Henry.
Nel 2018 infatti, Faivre debutta in Ligue 1 nella sconfitta casalinga contro il Guingamp. Con il repentino ritorno di Jardim sulla panchina monegasca, si chiude anche il primo spiraglio di gloria per Faivre. Poco male, perché nel 2020 il Brest lo strappa dal Principato per soli quattrocentomila euro. Faivre impiega poco tempo per imporsi come pedina centrale della formazione bretone: nella sua prima stagione al Francis Le Blé, inanella ben 36 presenze, condite da 6 gol e 5 assist; numeri che attirano gli interessi di numerose compagini di caratura europea, tra cui anche il Milan. Questa estate, Faivre era vicinissimo al trasferimento al Milan: a fine agosto, il trequartista francese aveva saltato la trasferta di Strasburgo, ormai certo della partenza verso l’Italia. Ma una brusca virata sul mercato ha fatto sfumare la trattativa.

Il profilo di un trequartista (quasi) completo

Nome e CognomeRomain Faivre
NazionalitàFrancese
Anno di nascita (età)14/07/1998 (23 anni)
Altezza/peso182cm/75kg
PosizioneTrequartista/ala sx
Scadenza contratto30/06/2025
Valore di mercato13 milioni
Questa stagione però, Faivre ha confermato il suo status tra le fila del club in piena lotta promozione. Un segnale questo, captato in primis dal Milan, che continua a corteggiare il gioiello francese. Fin qui, Faivre ha collezionato 8 presenze con tanto di 2 gol e 4 assist: stacanovista e leader, con un po’ di sgrossamento Pioli potrebbe renderlo un giocatore completo. Non a caso, una delle principali qualità di Faivre è la sua duttilità in campo: la scorsa stagione giocava da ala sinistra e destra, ma quest’anno sembra aver ingranato la marcia definitiva come trequartista centrale.
Il suo piede letale è il sinistro: Faivre lo ha raffinato a partire dai 6 anni, maturando col tempo in uno specialista dei calci piazzati. Faivre è un giocatore estremamente propositivo: ama svariare da una fascia all’altra, ripiegare per pulire più palloni possibili e creare scompiglio tra le linee. Il suo profilo da jolly gli consente di abbinare un’impressionante visione di gioco a un ritmo-lavoro incessante.

Romain Faivre (Brest), héros face à Bordeaux

Credit Foto Getty Images

A soli 23 anni la sua tecnica è matura quanto basta per mandare in tilt la maggior parte delle retroguardie di Ligue 1. Ma è forse a livello atletico che Faivre potrebbe spiccare tra gli attaccanti dell’arsenale di Pioli: il francese carica 75 kg su un’altezza di 180cm abbondanti; la sua stazza gli conferisce il potenziale per spaccare in due le difese più timide o per fungere da àncora contro quelle più agguerrite.
Le statistiche di Romain Faivre, fonte FBREF.com
STAGIONESQUADRAPRESENZEGOLASSISTAZIONI DA TIRO/90'
2018-2019Monaco4000
2020-2021Brest36650,44
2021-2022Brest8240,64
Il francese tuttavia, deve ancora crescere sotto il punto di vista della propria consapevolezza fisica: tra le fila del Brest, fatica ancora a imporsi per vie aeree. Il suo profilo potrebbe dare continuità alla strategia "verde" milanista, anche se le differenze di valutazione economica resistono e al contempo stesso, tergiversare nella trattativa significherebbe concedere più margine a Faivre per gonfiare valore e richieste della società francese.

Tomori: "Chelsea? Momenti difficili. Al Milan sto bene"

Calciomercato 2020-2021
Dall’Argentina, gli Icardi verso il divorzio: scenari di mercato
UN GIORNO FA
Calciomercato 2020-2021
Genoa, Zangrillo per il dopo-Preziosi: è lui il candidato n° 1
IERI A 06:38