Il possibile scambio Dzeko-Sanchez tra Inter e Roma, poi saltato in extremis, ha infiammato gli ultimi giorni della sessione invernale di mercato. Non è certo la prima volta che nerazzurri e giallorossi si sono resi protagonisti di una trattativa. Anzi, negli ultimi vent'anni i trasferimenti sull'asse Milano-Roma sono stati piuttosto frequenti. È curioso notare, tuttavia, come negli ultimi due mercati di riparazione Inter e Roma abbiano abbandonato il tavolo della trattativa sul più bello. Esiste, infatti, un precedente molto recente che risale esattamente a un anno fa. Era il gennaio 2020 quando nerazzurri e giallorossi sembravano sul punto di definire lo scambio Spinazzola-Politano. Tutto fatto, comprese le visite mediche e le foto di rito, poi lo stop improvviso. Un anno dopo, seppure con contorni meno clamorosi, la storia si ripete: lo scambio Dzeko-Sanchez, che sembrava molto ben avviato, finisce in un nulla di fatto.
Fumate nere a parte, sono naturalmente più numerose le occasioni in cui le trattative tra Inter e Roma hanno avuto esito positivo. Abbiamo selezionato tutte le operazioni andate in scena sull'asse Milano-Roma negli ultimi vent'anni. Vediamo com'è andata e chi ci ha guadagnato andando a ritroso nel tempo, partendo dalla trattativa più recente fino ad arrivare a quella più vecchia.

Aleksandar Kolarov

Calciomercato 2020-2021
Dzeko-Inter, fumata nera. Pinto: "Ne parlerò a fine mercato"
29/01/2021 A 20:52
Il terzino serbo, che il prossimo 15 novembre compirà 36 anni, lascia la Roma nell'estate 2020 dopo 3 stagioni e si trasferisce all'Inter. L'impatto con i nerazzurri non è dei migliori: fatica ad adattarsi al 3-5-2 di Conte, non gioca con continuità e dopo il flop nel derby perso 2-1 contro il Milan colleziona pochissimi gettoni di presenza anche per colpa di qualche problema fisico e della positività al Covid-19.
SquadraPresenze e reti
Roma (2017-2020)132 - 19
Inter (dall'1 luglio 2020)10 - 0

Aleksandar Kolarov - Inter-Milan - Coppa Italia 2020-2021

Credit Foto Getty Images

Nainggolan-Zaniolo-Santon

Senza dubbio è questa l'operazione che ha fatto più discutere. L'Inter acquista Radja Nainggolan nell'estate 2018 pagandolo 38 milioni di euro e facendogli firmare un contratto di 4 anni. Contestualmente, il giovanissimo Nicolò Zaniolo e Davide Santon compiono il percorso inverso e si trasferiscono alla Roma. L'esperienza di Nainggolan in nerazzurro si rivela fallimentare: Conte non lo vede e per ben due volte il Ninja viene ceduto in prestito al Cagliari. Zaniolo, dal canto suo, esplode all'inizio della stagione 2018-19 e si rivela ben presto un rimpianto per l'Inter.

Zaniolo - Juventus-Roma - Serie A 2019/2020 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Juan Jesus

L'Inter acquista il difensore brasiliano a gennaio 2012. In nerazzurro non brilla e viene ceduto nell'estate 2016 alla Roma con la formula del prestito oneroso con obbligo di riscatto. Le cose per lui non migliorano in giallorosso: dall'inizio della scorsa stagione a oggi ha collezionato solo 14 presenze in gare ufficiali.
SquadraPresenze - Reti
Inter (gennaio 2012-2016)142 - 1
Roma (dal 2016)100 - 1

Juan Jesus con la maglia dell'Inter

Credit Foto Getty Images

Dodò

Difensore brasiliano classe 1992, viene portato in Italia dalla Roma (era svincolato dopo l'esperienza al Corinthians). Firma un contratto di 5 anni con i giallorossi, ma due anni più tardi si trasferisce in prestito all'Inter. Poco più di una meteora, sia nella capitale che a Milano.
SquadraPresenze - Reti
Roma (2012-2014)35 - 0
Inter (2014-gennaio 2016)29 - 2

Adem Ljajic

Talento incompiuto per eccellenza, il serbo viene acquistato dalla Roma nell'estate 2013 dopo la fine della sua avventura alla Fiorentina. I giallorossi lo pagano 15 milioni (di cui 4 di bonus). Si trasferisce all'Inter n prestito oneroso due anni più tardi ma rimane in nerazzurro solo una stagione (e con risultati modesti) prima di passare al Torino.
SquadraPresenze - Reti
Roma (2013-2015)73 - 15
Inter (2015-2016)28 - 4

Adem Ljajic

Credit Foto Getty Images

Nicolas Burdisso

All'Inter dal 2004 al 2009: vince 4 Scudetti, 3 Supercoppe italiane e 2 Coppe Italia. Nell'estate 2009 viene ceduto in prestito alla Roma e l'estate successiva viene acquistato a titolo definitivo dai giallorossi. La sua esperienza con i capitolini finisce nel gennaio 2014 quando si trasferisce a titolo definitivo al Genoa.
SquadraPresenze - Reti
Inter (2004-2009)139 - 8
Roma (2009-gennaio 2014)131 - 6

Amantino Mancini

Il funambolico brasiliano diventa una delle colonne della Roma di Fabio Capello. Entra nel cuore dei tifosi per un gol di tacco in un derby contro la Lazio e per una prodezza contro il Lione in Champions League. Nell'estate 2008 si trasferisce all'Inter, sulla cui panchina nel frattempo è arrivato José Mourinho. I nerazzurri lo pagano 13 milioni di euro ma il suo rendimento è decisamente al di sotto delle aspettative al punto che, durante il mercato invernale del 2010, viene ceduto in prestito al Milan.
SquadraPresenze - Reti
Roma (2003-2008)222 - 59
Inter (2008-gennaio 2011)36 - 1

Amantino Mancini

Credit Foto Getty Images

Marco Andreolli

Debutta in Serie A nel 2004-05 con la maglia dell'Inter poi, nell'ambito dell'operazione Chivu, si trasferisce alla Roma nel 2007 ma viene bloccato da problemi fisici che gli impediscono di scendere in campo. Dopo i prestiti a Vicenza e Sassuolo, torna alla Roma nel 2009 e poi di nuovo all'Inter, prima nel 2013 e poi (per l'ultima volta) nel 2016.

Cristian Chivu

La Roma lo acquista dall'Ajax nell'estate 2003 versando 18 milioni di euro nelle casse dei Lancieri. L'Inter lo strappa ai giallorossi 4 anni più tardi mettendo sul piatto 16 milioni di euro (compresa la compartecipazione di Andreolli). All'Inter il difensore rumeno rimane 7 anni vincendo tutto: è uno degli eroi del Triplete.
SquadraPresenze - Reti
Roma (2003-2007)124 - 6
Inter (2017-2014)169 - 3

Cristian Chivu con la maglia dell'Inter

Credit Foto Getty Images

Olivier Dacourt

Il centrocampista francese firma per la Roma nell'estate 2003. Rimane in giallorosso per tre stagioni, poi nel 2006 si trasferisce a parametro zero all'Inter con cui vince 2 Scudetti giocando con continuità solamente il primo anno (2006-07).

David Pizarro

Il regista e metronomo cileno approda all'Inter nel 2005 dopo l'esperienza all'Udinese. Lascia i nerazzurri dopo una sola stagione (quella dello Scudetto assegnato d'ufficio nel 2005-06) e si trasferisce alla Roma dove rimane fino al gennaio 2012 prima di volare in Premier League al Manchester City. Con i giallorossi vince due edizioni di Coppa Italia e una Supercoppa italiana.
SquadraPresenze - Reti
Inter (2005-2006)40 - 3
Roma (2006-gennaio 2012)209 - 16

David Pizarro con la maglia della Roma in un contrasto con Esteban Cambiasso

Credit Foto Getty Images

Gabriel Batistuta

La Roma acquista il formidabile cannoniere argentino nel 2000 pagandolo 70 miliardi di lire. Batigol vince subito lo Scudetto (con Fabio Capello in panchina). Nel gennaio 2003 si trasferisce all'Inter in prestito: rimane fino a fine stagione segnando solo 2 gol. Franco Sensi, che all'epoca era il presidente dei giallorossi, ammise in seguito che con Batistuta (ormai non più al top dal punto di vista fisico) aveva rifilato "una fregatura" ai nerazzurri.
SquadraPresenze - Reti
Roma (2000-gennaio 2003)87 - 33
Inter (gennaio 2003-giugno 2003)12 - 2

Gabriel Batistuta con la maglia della Roma

Credit Foto Getty Images

Cristiano Zanetti

Alla Roma vive il suo momento migliore: indossa la maglia giallorossa dal 1999 al 2001 vincendo lo Scudetto. Poi torna all'Inter, dove aveva vissuto una breve parentesi nel 1998: indossa la maglia nerazzurra fino al 2006 e in quel periodo si guadagna anche la maglia della Nazionale con cui prende parte ai Mondiali 2002 e agli Europei 2004.

Eriksen e 4-3-1-2, Conte ha trovato il suo piano B?

Calciomercato 2020-2021
Dzeko-Sanchez, salta tutto! Niente scambio Inter-Roma
29/01/2021 A 14:54
Serie A
Conte: "Dzeko? Non l'ho chiesto, ma se qualcuno è scontento..."
29/01/2021 A 12:45