L’Allianz Stadium e, più in generale, la città di Torino portano sempre molto bene a Paul Pogba che – con una rimonta leggendaria da 0-2 a 3-2 - ha sconfitto il Belgio festeggiando l’approdo alla finale di Nations League di Milano dove sfiderà la Spagna di Luis Enrique. Da quando ha lasciato la Juventus per volare a Manchester, non c’è stata estate in cui il nome del centrocampista francese, sia stato accostato a quello della Signora ed ora che il suo contratto – in scadenza il 30 giugno 2022 – si sta per esaurire tanti sognano che le strade si possano ricongiungere. Un’eventualità che Pogba non ha escluso parlando ai microfoni di Sportmediaset.
Parlo sempre con i miei ex compagni, come Paulo (Dybala, ndr). Sono a Manchester, ho ancora un anno di contratto, e poi vedremo. Voglio finire bene lì, e poi vediamo cosa succede. Se a Torino sto bene? Sì qui sta bene, vedremo....
UEFA Nations League - Finali
Folle Belgio-Francia: da 2-0 a 2-3. Bleus in finale con la Spagna
07/10/2021 A 18:34
Pogba ha poi analizzato la straordinaria rimonta contro il Belgio: “Abbiamo iniziato molto bene: 25' di qualità con la palla, poi con i loro giocatori sono stati molto bravi in contropiede. Ci siamo abbassati e abbiamo preso due gol molto rapidamente, smettendo di giocare con la palla. Nel secondo tempo è stata un'altra partita: abbiamo giocato da Francia, molto bene. È stata una partita molto bella: sono contento della gara che abbiamo fatto, il secondo tempo è stato bellissimo”.

Pogba come Cristiano Ronaldo: via la birra in conferenza

Calciomercato 2020-2021
Dimarco-Inter, insieme fino al 2026: rinnovo ufficiale
23/12/2021 A 18:32
Calciomercato 2020-2021
Sei mesi di Mauro Icardi: la Juve ci prova sul serio
15/12/2021 A 08:24