Un'operazione tanto clamorosa quanto "last minute". Lo scambio tra Roma e Inter riguardante Edin Dzeko e Alexis Sanchez sta già facendo discutere addetti ai lavori e i tifosi di entrambe le piazze. Perché, ovviamente, vien da chiedersi: quale delle due squadre ci guadagna? Proviamo, qui di seguito a cercare di analizzare i "perché Sì" e i "perché No" per entrambi i giocatori nelle rispettive, eventuali destinazioni. Posto che, nel caso della Roma, la situazione da separati in casa, non conviene a nessuno.
| Tabellone calciomercato: le ufficialità di gennaio 2021 | Quando finisce il calciomercato? Le deadline | Tutte le news di mercato |

Edin Dzeko-Inter: perché Sì?

Calciomercato 2020-2021
Sanchez per Dzeko, Inter e Roma al lavoro per lo scambio
28/01/2021 A 14:19
Insieme a Romelu Lukaku, il bosniaco è quel centravanti che il tecnico brama da quando nel luglio del 2019 ha varcato i cancelli di Appiano Gentile. L'allenatore salentino, in questo senso, sarebbe completamente "coperto" per la sua filosofia calcistica: un ariete d'area in grado, come dimostrato nel corso del tempo alla Roma, di poter mettersi anche a disposizione dell'intera fase offensiva nerazzurra. Bomber e non solo, quindi. Con Lautaro, poi, il tandem offensivo sarebbe anche meglio assortito. Insomma, anche per l'attacco, Conte avrebbe un assortimento che, a quel punto gli imporrebbe di vincere il campionato a tutti i costi e senza scusanti di sorta.

Roma-Inter, Serie A 2019-2020: Edin Dzeko e Romelu Lukaku (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

Edin Dzeko-Inter: perché No?

Soffermiamoci un attimo sulle prime tre parole dello scorso paragrafo: "Insieme a Lukaku". Appunto. Per quanto Dzeko abbia affinato, in questi anni in Italia, anche le sue doti di rifinitura, appare troppo simile tatticamente all'attaccante belga. Due arieti d'area con pochi compromessi con il rischio che si petino i piedi. Considerando che l'Inter non ha più l'impegno europeo: chi resta fuori tra lui e Lukaku? E poi, siamo sicuri che il passaggio di status da titolare fisso nella Roma, a "possibile staffettista" all'Inter stimoli l'attaccante bosniaco, talvolta tacciato di "indolenza" nelle giornate No?

Alexis Sanchez-Roma: perché Sì?

Perché darebbe ulteriore verve alla "baraonda offensiva" di Paulo Fonseca che, a quanto pare, è uno a cui piace, là davanti, la filosofia del "falso nueve". La punta vera, l'ariete d'area, per il tecnico lusitano, volendo, può anche essere bypassato.

Alexis Sanchez - Inter - Coppa Italia 2020-2021

Credit Foto Getty Images

Alexis Sanchez-Roma: perché No?

Va bene la filosofia di calcio champagne dell'allenatore, ma uno scambio di questo genere potrebbe apparire fortemente squilibrato: troppi attaccanti esterni e una sola punta vero in rosa, Borja Mayoral. E poi Sanchez continua a dimostrare, nel tempo, quanto fragile sia a livello fisico. Il rischio di restare con un pugno di mosche, per la Roma, c'è tutto.

Fonseca: "Trattati come ultimi, ma siamo al terzo posto"

Serie A
Inter, BC Partners e la nuova strategia per rilevare il 51%
28/01/2021 A 12:46
Calciomercato 2020-2021
Inter, Lukaku dice no al super assalto del Chelsea
IERI A 07:33