"Non trovo abbastanza parole per ringraziarti per questi anni insieme. Per me è stato un onore lavorare con te, se oggi sono il calciatore che sono è in gran parte grazie ai tuoi consigli e la tua fiducia”. Appena 16 giorni fa Luis Alberto aveva ringraziato con queste parole Simone Inzaghi, augurandogli in bocca al lupo per la sua avventura all’Inter dove avrà – l’onore e l’onere – di non far rimpiangere Antonio Conte. Non è detto però che le strade del fantasista iberico e del 45enne tecnico piacentino non tornino ad incrociarsi.

Contatto galeotto

Calciomercato 2020-2021
L'Inter su Nandez: ma è l'uomo giusto per rimpiazzare Hakimi?
14/06/2021 A 14:33
A rilanciare la notizia è “Il Messaggero”, che parla di un chiamata avvenuta nelle ultime ore fra il calciatore e il neoallenatore della Beneamata, nella quale Inzaghi avrebbe chiesto al Mago se volesse seguirlo a Milano. Sibillina la risposta del 28enne talento spagnolo: “Magari mister, verrei subito”. Un contatto che non sarebbe stato preso benissimo da Lotito, ancora scottato dal dietro-front di Inzaghi che ha costretto il patron laziale a cambiare tecnico e a puntare su Maurizio Sarri, che non ha minimamente intenzione di privarsi di una delle sue stelle più luminose se non per un’offerta proibitiva, dell’ordine di 60 milioni di euro.

Simone Inzaghi, Luis Alberto - Lazio-Bologna - Serie A 2019/2020 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Perché la strada è in salita

Una valutazione proibitiva per un Inter, che è obbligata ad abbassare i costi e a realizzare importanti plusvalenze per migliorare i conti. La voglia del ragazzo di cambiare aria però è evidente, anche se Lotito ha promesso a Sarri che nessun big partirà, anche perché il tecnico toscano avrebbe intenzione di retrocedere il raggio d’azione di Luis Alberto impostandolo come regista basso. Una collocazione tattica che non fa impazzire il centrocampista, che ha un contratto con bonus pesanti legati a gol e assist. Di certo l’impressione è che sarà un’estate molto lunga per Luis Alberto e che l’ipotesi Inter, specie alla luce dell’incertezza riguardo le condizioni e tempi di recupero di Eriksen, anche se ricca di suggestione appare incredibilmente complicata, sia perché la bottega biancoceleste appare molto cara, sia perché Lotito di certo non farà regali o favori al club nerazzurro e al suo ex tecnico, dopo il burrascoso divorzio di poche settimane fa.
| Scopri tutte le news di Calciomercato |

Ct Danimarca: "Eriksen era preoccupato per squadra e compagni"

Euro 2020
Eriksen non molla, vuole giocare ancora. L'Inter lo aspetterà
14/06/2021 A 07:28
Calciomercato 2020-2021
Higuain e l'Inter Miami verso l'addio: il Pipita si ritira?
7 ORE FA