Nella giornata dell’addio di Fabio Paratici alla Juve e della clamorosa risoluzione consensuale di Antonio Conte con l'Inter, Simone Inzaghi – uno dei candidati più forti per la panchina dell’Inter – sceglie di restare alla Lazio e legarsi al club biancoceleste con un contratto triennale da 2,2 milioni di euro a stagione di bonus. La decisione per nulla scontata è maturata al termine di una lunghissima serata trascorsa insieme al patron Claudio Lotito, nella quale il numero uno laziale è riuscito ad appianare le divergenze emerse dopo un finale di stagione convulso e convincere l’allenatore piacentino a trovare gli stimoli per continuare la sua avventura nella Capitale.

2,2 milioni di euro più bonus: i dettagli di un accordo

Calciomercato 2020-2021
Conte, addio all'Inter: nell'accordo la clausola anti-Juve
26/05/2021 A 21:39
Dopo uno stallo che durava da mesi e settimane, Lotito è riuscito a convincere Inzaghi in una serata iniziata con una riunione di un’ora e mezza a Villa San Sebastiano e proseguita poi in una cena a Formello, terminata poco prima della mezzanotte, e in cui Inzaghi si è convinto a respingere le avance dell’Inter e rinsaldare il legame con il club del suo cuore, quello con cui è legato ormai dal 1999 e in cui si è imposto sia nelle vesti di calciatore e poi in quelli di tecnico.
Questi i dettagli economici, secondo quanto rivelato da Sky Sport, dell’accordo trovato fra Lotito e Inzaghi: 2,2 milioni di euro più bonus fino al 30 giugno 2024. Inzaghi ha anche ricevuto rassicurazioni riguardo i rinforzi sul mercato e il massimo impegno del patron di provare a trattenere i pezzi pregiati del club biancoceleste, a cominciare da Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Correa.

Farris (Vice Inzaghi): "Atalanta nervosa per Coppa Italia persa nel 2019"

Serie A
Lukaku a Conte: "Mi hai cambiato e reso più forte, grazie!"
26/05/2021 A 20:25
Calcio
Supercoppa, contrordine: Inter-Juve il 12 gennaio a San Siro
3 ORE FA