La sessione estiva era già stata sobria e parsimoniosa, quella invernale sarà decisamente al risparmio. I danni pesanti causati all’intero settore calcio dalla pandemia che ha flagellato il mondo intero si faranno sentire. Tutti i club europei, anche quelli di prima fascia, stanno risentendo delle perdite di questo ultimo anno, nel quale sono stati praticamente azzerati gli incassi da stadio, si sono ridotte le vendite di merchandising e anche alcuni sponsor hanno giocato al ribasso. In Italia la situazione generale è ancora peggiore: diverse società stanno trattando con i tesserati per dilazionare i pagamenti degli stipendi e stanno tentando di ridurre i costi, per non trovarsi a fine campionato 2020/21 con i bilanci insostenibili.
Spese mercato invernale Serie A ultimi anni
GennaioSpese in milioni di euro
2020284
2019157
201852
201795
201665
Calciomercato 2020-2021
Tabellone di mercato: tutti gli acquisti e le cessioni di gennaio
31/12/2020 A 12:17

Le date del mercato: si apre il 4

Innanzitutto date e durata. La finestra invernale del calciomercato 2021 avrà inizio il 4 gennaio, come di consueto nel primo lunedì dell'anno: è da questo giorno che per le squadre sarà possibile depositare i nuovi contratti e fare gli annunci di rito. Questa sessione durerà poco meno di un mese: fine fissata per l'1 febbraio incluso, una novità se si considera che negli anni scorsi era possibile concludere le trattative fino all'ultimo giorno di gennaio.

Anche le big italiane soffrono

La situazione generale, come detto, non è affatto positiva. I club di Serie A hanno accumulato perdite complessive per quasi 1 miliardo di euro nell’ultimo anno e mezzo. Tutti i bilanci delle top società italiane sono in rosso. L’Indebitamento finanziario netto consolidato della Roma al 30 novembre 2020 era pari a 390,4 milioni di euro, in crescita di 90,7 milioni di euro rispetto al 30 giugno 2020. Friedkin ha dovuto versare altri 40 milioni nelle casse giallorosse.L 'Assemblea dei soci della Juventus ha approvato il bilancio dell'esercizio al 30 giugno 2020, che si è chiuso con una perdita pari a 89,7 milioni di euro. L’Inter, che aveva perdite di 100 milioni dopo la chiusura del bilancio 2019/20, non ha budget per fare mercato. Sono tutti esempi di uno stesso problema, che contagia ogni nostra squadra, Milan e Napoli incluse.
Perdita bilancio top club italiani (ultimo bilancio disponibile)
ClubPerdita in milioni
Roma204
Milan195
Inter102.4
Juventus89.7
Napoli19
Lazio15.9

Cosa aspettarsi? Nessun super colpo, solo prestiti e scambi

In quest’ottica, è palese che non verranno fatti grandi investimenti da parte di nessuno nel già spesso poco spettacolare e redditizio mercato di gennaio (solo nel gennaio 2020 vennero fatte spese folli in Serie A). Qualche aggiustamento ovvio, con giocatori insoddisfatti e non troppo utilizzati che cercheranno altre destinazione e con qualche “colpo” mirato o qualche occasione di mercato (occhio a chi ha il contratto in scadenza a giugno). Le formule saranno le stesse a cui siamo stati abituati recentemente: prestiti secchi, prestiti con diritto di riscatto, in casi rari con obbligo. O eventualmente scambi di cartellini con la solita generazione di plusvalenza. Sognare questa volta non è lecito: sarà molto complicato vedere muoversi top player in questo freddo mese di gennaio.

Pogba allo scoperto: "Giocare al Real Madrid? Un sogno"

Calciomercato
Candreva-Sampdoria, è rottura. Torna all'Inter a gennaio?
16/12/2020 A 13:17
Calciomercato 2020-2021
Roma-Shomurodov, è fatta: operazione col Genoa da 20 milioni
2 ORE FA