Vigilia delicata per il Milan che, dopo la sconfitta per 3-1 rimediata nel big match contro la Juventus, è chiamato a rialzarsi: a San Siro arriva il Torino dell'ex Giampaolo. Il tecnico dei rossoneri Stefano Pioli si trova a dover fare ancora i conti con una lunga lista di giocatori indisponibili alla quale potrebbero aggiungersi anche Kjaer e Calhanoglu: "Dovremo stringere i denti, se dovessero aggiungersi altre due defezioni avremmo tante assenze. Dobbiamo resistere e fare bene. Se mancassero anche col Toro 7-8-9 giocatori sarebbe normale andare in difficoltà. Kjaer è un po' affaticato ma si è allenato con la squadra, l'allenamento di sabato sarà decisivo. Calhanoglu non ha potuto allenarsi, vedremo. Ibrahimovic? Ha svolto il suo programma, ha fatto un po' di lavoro ma non credo potrà essere disponibile".

Sul rinnovo di Calhanoglu

Calciomercato 2020-2021
Il Milan torna su Belotti. Juve, idea Shomurodov
08/01/2021 A 08:00
"Credo ci sia la volontà della proprietà di rinnovare i contratti in scadenza, c'è una trattativa. Sono qui ad aspettare, ma la cosa positivà è che ci sia la volontà da entrambe le parti. La cosa che conta è vedere i ragazzi attenti e sereni".

Sulle ambizioni della squadra

"Ci sentiamo forti, i ragazzi lo stanno dimostrando con l'atteggiamento di tutti i giorni ma anche nelle partite. Abbiamo avuto un'occasione da gol anche negli ultimi minuti contro la Juventus. I ragazzi ci credono, la maggior parte di loro mi ha chiesto di rivedere le immagini per poter essere più pericolosi e subire meno. Questo per fare capire la voglia e concentrazione della squadra".

Su Calabria centrocampista

"Davide è un giocatore intelligente, ci ha messo qualche minuto per comunicare bene coi compagni a destra (contro la Juventus, ndr) poi ha dato il suo contributo. Nel suo ruolo sta mettendo prestazioni sempre più di alto livello e in caso di bisogno può fare bene anche in mezzo al campo".

L'esultanza di Davide Calabria - Milan-Juventus Serie A 2020-21

Credit Foto Getty Images

Sul mercato

"C'è grande condivisione con area tecnica e proprietà, credo che qualcosa faremo. Non dobbiamo farci prendere dalla fretta, lo faremo quando e se ci sarà la possibilità".

Sul Torino

"Ha avuto qualche difficoltà iniziale, ma è normale con un allenatore che porta nuovi concetti. Stanno attraversando un momento positivo, hanno convinzione e sono da rispettare".

Come Chiesa ha mandato in tilt Theo Hernández

Serie A
Milan-Torino: probabili formazioni e statistiche
07/01/2021 A 22:31
Serie A
Milan, anche Calhanoglu ko: salta il Torino
07/01/2021 A 17:43