Il campionato volge al termine, e, eccezion fatta per lotta Champions e corsa salvezza, i giochi sembrano ormai fatti per gran parte della Serie A. Ecco perchè molti dirigenti stanno già programmando la prossima stagione. Non tutti sembrano soddisfatti del lavoro svolto dai propri allenatori: c'è chi rischia l'esonero, chi dipende da un risultato legato alle ultime 5 giornate e chi è in attesa di capire quali siano i piani per il 2021/22. Abbiamo stilato un borsino delle panchine più calde e dei possibili scenari del campionato che verrà.

Juventus

Pirlo, permanenza: 30% - Possibili sostituti: Allegri, Gasperini, Inzaghi
Calciomercato 2020-2021
Juve, CR7 in bilico se torna Allegri. Il Milan blocca Maignan
28/04/2021 A 06:15
La panchina più in discussione è senza dubbio quella di Andrea Pirlo. Il futuro dell’ex Campione del Mondo è legato a doppio filo al raggiungimento della prossima Champions League, anche se la sua posizione è già in bilico dall'eliminazione agli ottavi per mano del Porto. In caso di esonero, si alzano le quote del clamoroso ritorno a Torino di Massimiliano Allegri, reduce da due anni sabbatici dopo l'avvicendamento con Maurizio Sarri. Tra i profili citati nelle scorse settimane anche gli attuali allenatori di Atalanta e Lazio, Gian Piero Gasperini e Simone Inzaghi. Il primo è stato contattato per un semplice sondaggio dalla Vecchia Signora, il secondo temporeggia ancora per il rinnovo in bianoceleste.
JUVE E ALLEGRI BIS: PRO E CONTRO DI UN CLAMOROSO RITORNO

Pirlo: "Incontro Agnelli-Allegri? Come se io cenassi con Maldini"

Milan

Pioli, permanenza: 50% - Possibili sostituti: De Zerbi, Spalletti
Il crollo verticale del Diavolo nelle ultime uscite ha messo sulla graticola anche Stefano Pioli che, dopo un 2020 straordinario, ora è obbligato a concretizzare l'obiettivo minimo della stagione: il quarto posto. Se non dovesse arrivare (il Milan ha ancora in calendario due scontri diretti con Juve e Atalanta), il suo futuro sarebbe in bilico. In via Aldo Rossi nessuno ha ancora messo mano concretamente ad un'ipotesi B, anche se tra i profili seguiti ci sono quelli di Roberto De Zerbi e Luciano Spalletti.

Inter

Conte, permanenza: 90% - Possibili sostituti: Mourinho
Molto più roseo il futuro di Antonio Conte sulla panchina dell'Inter. E non potrebbe essere altrimenti. Il contratto del tecnico leccese è stato da poco rinnovato fino al 2022, anche se c'è tanta carne al fuoco in questo finale di stagione: in primis uno Scudetto da festeggiare il prima possibile e poi un progetto da pianificare nei minimi dettagli per dare la caccia all'Europa. Conte (e Marotta) hanno palesato l'esigenza di doversi confrontare con la società per capire se ci siano margini per il mercato quest'estate (Zhang sarà a Milano da giovedì per chiudere il maxi-finanziamento con Bain Capital), ma hanno comunque manifestato la volontà di restare ad Appiano Gentile anche nella prossima stagione. Se proprio tutto dovesse mettersi male, nelle ultime ore il quotidiano spagnolo "Don Balon" ha fatto il nome di José Mourinho, fresco di esonero dal Tottenham. Lo Special One sarebbe disposto ad abbassarsi l’ingaggio a 10 milioni di euro a stagione e a firmare anche un contratto annuale. Fantamercato.

Conte: "Zhang e futuro? Non mi interessa, non ho piacere a rispondere"

Napoli

Gattuso, permanenza: 20% - Possibili sostituti: Spalletti, Juric, Italiano
Resta una incognita il futuro di Rino Gattuso che non sembra intenzionato a fare marcia indietro sulla scelta di lasciare il Napoli anche in caso di qualificazione in Champions. Il silenzio stampa degli ultimi mesi sembra aver compattato lo spogliatoio attorno a Ringhio e i risultati ne sono la prova più lampante. Al momento, tuttavia, non si registrano riavvicinamenti tra le parti: o meglio, De Laurentiis sta apprezzando il lavoro del tecnico e la separazione potrebbe anche essere indolore, ovvero all’insegna di un rapporto ricostruito, ma i margini per andare avanti insieme sembrano minimi. Luciano Spalletti è il primo nome in caso di qualificazione all'Europa che conta, mentre se sarà "solo" Europa League si punterà su profili più giovani ed economici come Ivan Juric del Verona, Vincenzo Italiano dello Spezia o la new entry Alessio Dionisi dell’Empoli, visto da ADL come il nuovo Maurizio Sarri.

Rino Gattuso, Luciano Spalletti, Milan-Inter, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Roma

Fonseca, permanenza: 20% - Possibili sostituti: Sarri, Allegri
Il matrimonio di Paulo Fonseca e la Roma sembra destinato a interrompersi, anche in caso di clamoroso trionfo in Europa League. Il portoghese si concentrerà sulla semifinale con lo United e l'eventuale finalissima e poi farà le valigie. Maurizio Sarri è il primo nome nella lista di Pinto e Friedkin. Secondo la proprietà rappresenterebbe il giusto mix tra lavoro sul campo ed esperienza di successi (uno scudetto con la Juve e l’Europa League con il Chelsea). Sullo sfondo (e sarebbe il preferito di molti tifosi) continua ad esserci Allegri.

Le altre

Stando a quanto riporta Sportitalia, la Fiorentina è vicina a Roberto De Zerbi a cui è stato proposto un biennale. Difficile possa rimanere Iachini. Come detto anche le panchine di Lazio e Hellas Verona traballano: Simone Inzaghi non ha ancora prolungato il suo contratto con il club di Lotito, mentre Juric vorrebbe competere ad alti livelli e vuole una rosa all’altezza: servirà trovare un punto d’incontro con la dirigenza veronese, altrimenti sarà addio.

Inzaghi: "Covid? Brutta esperienza, ma è passata"

Calciomercato 2020-2021
Allegri e quel consiglio ad Agnelli: "Liberati di Ronaldo"
13/04/2021 A 09:00
Calciomercato 2020-2021
Leao-Hauge, ne resterà solo uno: chi verrà ceduto?
QUALCHE SECONDO FA