Franck Ribéry resta in Serie A, Salerno in festa. Svestita la maglia della Fiorentina dopo la scadenza del contratto, il 38enne francese ex Bayern Monaco ha scelto di accettare l'offerta della Salernitana scartando quella dei turchi del Karagumruk. Il vice-campione del mondo ha firmato un contratto di un anno più opzione (in caso di salvezza) che supera il milione e mezzo di euro a stagione.
Ribéry è arrivato questa mattina all'aeroporto di Napoli e si è subito mosso in direzione Salerno. Classiche foto di rito, riunione per definire le chiavi dell'accordo e poi viaggio verso lo stadio Arechi dove è stato presentato insieme a tutta la squadra davanti ad una bella cornice di pubblico. "Buonasera a tutti, sono molto contento di essere con voi, con la mia nuova squadra e col nuovo allenatore. Abbiamo tutti un unico obiettivo, salvarci, e darò il massimo per tutti voi, per la società e per la squadra. Grazie a tutti", ha detto il giocatore, accolto dal boato e dagli applausi dei sostenitori.
Serie A
Più grave il ko di Ribery: salta le prossime tre partite
12/10/2021 A 15:29

La conferenza stampa

"Volevo ringraziare la dirigenza della Salernitana e il mio procuratore. Qui ho sentito la passione dei tifosi. Mi sento ancora bene e ho tanto da dimostrare. Voglio aiutare la squadra. Mi sono sentito a casa, è come se fossi qui da almeno 2-3 anni. Ora per me è necessario dimostrare il mio valore e crescere insieme alla mia nuova squadra. Io vivo per questo e vedere i tifosi come oggi mi fa bene e mi aiuta anche in campo".
"Io voglio fare alla Salernitana quanto ho fatto due anni alla Fiorentina e come fa Ibra al Milan. Mi piace aiutare i giocatori ed entrare in confidenza e sintonia con loro. Ho anche parlato con Castori e siamo d'accordo che la cosa più importante è la comunicazione. Mi sento bene, ma ho bisogno di conoscere la squadra. Non voglio forzare perché il corpo non è ancora pronto al 100%. Prima in campo alla prossima? Speriamo"

I soldi

"Io vivo per il calcio, se vivessi per i soldi non sarei qui. La mia famiglia è stata fondamentale, ecco perché sono andato a Monaco: per spiegare tutto alla mia famiglia perche non potevo decidere da solo".

Vlahović e gli attaccanti

"Vlahović per me era come un fratello minore: mi ha ascoltato e sono stato il primo ad essere felice per lui. Parlavamo sempre di calcio e di vita di un atleta. Voglio vedere i miei attaccanti fare più gol possibili".

Motivazione

"Se sono qui è perché c'è sempre la motivazione. Voglio tirare fuori qualcosa ancora da me stesso. In quasi 20 anni ho vinto tanto. Quando non ci sarà più la benzina tornerò a casa ma non è questo il momento. Spero di non avere tanti infortuni".

Xhaka si promette alla Roma. Ribéry: addio Fiorentina

Calciomercato 2020-2021
Ribéry riparte dalla Salernitana, Pastore dall'Elche
05/09/2021 A 07:12
Calciomercato 2020-2021
E se Ribéry tornasse al Bayern? C'è qualcuno che lo propone...
06/08/2021 A 16:42