Calcio
Calciomercato

Arthur annuncia il passaggio alla Juventus: tensioni nello spogliatoio del Barcellona

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Arthur arriva all'ingresso del centro sportivo del Barcellona, Getty Images

Credit Foto Getty Images

DaLorenzo Rigamonti
29/06/2020 A 11:58 | Aggiornato 29/06/2020 A 18:50

Una settimana di fuoco per il Barcellona: la cessione di Arthur alla Juventus non ha fatto altro che alimentare le tensioni tra i giocatori e lo staff di Quique Setien. Secondo alcune voci, i senatori avrebbero alzato la voce contro il tecnico blaugrana nel post partita di sabato pareggiata contro il Celta Vigo.

È fatta per Arthur alla Juventus; il centrocampista brasiliano ha superato le visite mediche di domenica 28 giugno tenutesi a Torino (sfruttando il permesso concessogli dalla società blaugrana) e non vede l’ora di aggregarsi al gruppo una volta conclusasi la stagione di Liga.

Calciomercato Advisor: come cambia la Juventus con l'acquisto di Arthur

00:01:27

Liga

Real Madrid, che classe Benzema! Tunnel di tacco per il sorpasso sul Barcellona

29/06/2020 A 08:42

Nell’allenamento di lunedì, Arthur ha radunato il gruppo attorno a sé e ha ringraziato tutti per la sua esperienza in Catalogna, giurando massima abnegazione alla causa blaugrana fino all’ultima partita della stagione. Una causa, quella blaugrana, che si è complicata parecchio sabato, quando Messi e compagni hanno pareggiato in casa del Celta Vigo cadendo a -2 punti dal Real Madrid capolista.

Tensioni nello spogliatoio del Barcellona: cessione di Arthur la causa scatenante?

Messi Sarabia

Credit Foto Eurosport

In diversi frangenti del match sono affiorati dei segnali di rottura tra lo spogliatoio blaugrana e il tecnico Quique Setien, e la cessione di Arthur non ha fatto altro che aumentare le distanze tra i senatori e il resto della società. Tutto è iniziato quando uno stizzito Leo Messi ha ignorato il vice di Setien (Eder Sarabia) durante il cooling break di sabato. Poi, in un’intervista post-partita, Luis Suarez si è espresso così a proposito dell’allenatore:

I troppi punti persi in trasferta? L’allenatore serve proprio ad analizzare e risolvere certi tipi di situazioni.

Secondo alcune voci, la polemica si sarebbe estesa in spogliatoio, quando il Pistolero, Messi e gli altri senatori hanno rinfacciato a Setien tutte le criticità della sua gestione: dalla tattica sbagliata durante la partita, ai cambi privi di senso; tra questi cambi ricordiamo quello di Arthur, entrato in gara solo all’86’. Evidentemente i suoi compagni lo volevano in campo dall’inizio. Nella settimana precedente, Quique Setien aveva punito il 23enne brasiliano escludendolo dai titolari, siccome non lo riteneva concentrato sul campo (allora si stava concretizzando la trattativa coi bianconeri).

Un’atmosfera pesante dunque, scatenata dalla fuga italiana di Arthur. Subito dopo la frenata contro il Celta Vigo, Xavi – al momento sulla panchina dell’Al-Sadd, squadra del Qatar – si è detto pronto per salire sulla panchina occupata da Setien.

Io e il mio staff tecnico ci stiamo preparando per allenare il Barça. E’ il mio desiderio più grande.

Un altro terremoto in vista per il Barcellona, il cui margine di errore sembra restringersi sempre di più a causa della concorrenza agguerrita del Real Madrid.

Sarri: "Il mercato? Non mi piace. Studierò Arthur, ma ora godiamoci Pjanic nel finale di stagione"

00:02:23

Serie A

Arthur, rottura totale col Barcellona: non vuole finire la Champions e andare direttamente alla Juve

28/06/2020 A 13:30
Liga

Il Barcellona inciampa a Vigo: 2-2 contro il Celta, che pareggia nel finale con Iago Aspas

27/06/2020 A 16:59
Contenuti correlati
CalcioCalciomercatoBarcellona
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo