Donnarumma, Lautaro e Dybala, il punto sui rinnovi

L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport dedica due pagine al nodo rinnovi di tre big della Serie A: Gigi Donnarumma, Lautaro Martinez e Paulo Dybala. In casa Milan Ivan Gazidis ha alzato l'asticella a 6,5 milioni per blindare il portierone, non lontano dai 7,5 richiesti dall'agente Mino Raiola. Resta da discutere, invece, il tema della clausola legata alla partecipazione in Champions nella prossima stagione, sulla quale il club sembra temporeggiare. La distanza nella trattativa tra l'Inter e l'attaccante argentino è più ampia (2,5 milioni) che discutono anche sulla clausola da 111 milioni, considerata troppo alta dall'entourage del giocatore e deleteria da Beppe Marotta. Dybala e la Juventus, invece, sono in una fase di stallo totale: la Joya chiede 15 milioni, Paratici non va oltre i 10. E il tempo corre.

Serie A
La classifica della Serie A: Milan al comando
11/11/2020 A 17:39
  • La nostra opinione: in una stagione così incerta come quella attuale sia dal punto di vista economico che da quello tecnico, i club prendono tempo, e fanno bene. Come andrà a finire sui tre fronti? Difficile prevederlo. Provando a farlo: Gigio alla fine arriverà ad un accordo con il Diavolo, l'Inter pure con Lautaro, mentre la Juve dovrà decidere se tenere CR7 o l'argentino. I due stipendi non possono coesistere un altro anno.

Calhanoglu nel mirino dell'Atletico

Anche il rinnovo contrattuale del turco è una delle missioni che sta portando avanti la dirigenza del Milan. Secondo il Corriere dello Sport, in Spagna non restano indifferenti alla possibilità di portarselo via a parametro zero. C'è l'Atletico Madrid interessato al colpo low-cost, Hakan Calhanoglu piace a Simeone mentre il dialogo con i rossoneri è sempre in stand-by. Gennaio si avvicina, ieri il quotidiano As sottolineava il pressing che può partire a breve per il giocatore da parte dei Colchoneros. Con la carta di un ingaggio importante da giocare: il Milan più di tanto non vuole ritoccare lo stipendio a Calhanoglu, finora la trattativa si è incagliata per le richieste che vanno oltre il doppio dei 2,5 milioni attuali.

  • La nostra opinione: Elliott è andato incontro a Ibrahimovic, a fine agosto, garantendogli quei sette milioni richiesti fino al prossimo giugno. E pure con Donnarumma, in scadenza al termine della stagione, l'inevitabile compromesso andrà in quella direzione, dunque, prima di un prolungamento a condizioni principesche per Calha il Milan ci penserà bene.

Il Toro ripensa a Torreira

Lucas Torreira, 24 anni, in prestito all’Atletico dall’Arsenal, è insoddisfatto. Sperava di trovare più spazio con Simeone, mettersi in evidenza, riscattare l’ultima stagione inglese piena di rabbia e amarezze. E, invece, niente di tutto questo. Anzi, più passa il tempo e più Torreira pare restare ai margini del progetto del Cholo. Non è escluso, anzi è probabile, che Lucas chieda di essere nuovamente ceduto a gennaio alla riapertura del mercato chiamato di riparazione. E qui, stando a Tuttosport, potrebbe entrare di nuovo in scena il Toro con più possibilità di quest’estate quando aveva provato, invano, a prenderlo.

  • La nostra opinione: l’uruguaiano stravede per il tecnico granata avendolo avuto alla Sampdoria. E anche quest’estate era tentato a dire sì al Toro, sino a che non è arrivato l’Atletico Madrid con le sue ambizioni europee. Arrivati a questo punto, pur di giocare, mettersi in evidenza e riprendersi con sicurezza la maglia della Nazionale, Torreira potrebbe spingere per andare al Torino a gennaio e recuperare il tempo perduto.

Giampaolo: "Siamo deboli di testa, zero giustificazioni"

Serie A
Lautaro, ansia Inter: fastidio muscolare in Argentina
11/11/2020 A 08:53
Calciomercato
Inter, Marotta scarica Eriksen: "Acquisto non funzionale"
2 ORE FA