L'Inter è tornata al lavoro in vista della prima gara del 2021 (contro il Crotone il 3 gennaio), ma Antonio Conte ha avuto la possibilità di fare quel famoso meeting con la società per impostare il mercato di gennaio. Ad Appiano Gentile c'erano praticamente tutti: Conte, Marotta e Antonello, Ausilio e anche Oriali, mentre Steven Zhang era collegato dalla Cina tramite zoom. Le 7 vittorie consecutive in campionato hanno permesso alla dirigenza di dimenticare, anche se solo parzialmente, l'eliminazione dalla Champions League, ripartendo con un sogno chiamato Scudetto. Ok alla campagna di rafforzamento, ma le risorse non saranno ingenti. È stato infatti comunicato a Conte che si farà di tutto per scovare delle possibilità, ma ogni acquisto sarà misurato e sarà successivo ad una cessione.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Calciomercato
Gervinho-Inter: Conte lo vuole, sacrificato Pinamonti?
28/12/2020 ALLE 16:38

Un acquisto per una cessione: via subito Nainggolan e Eriksen

La volontà di rinforzare la rosa c'è tutta, per arrivare all'obiettivo Scudetto. Non ci sarà però in agenda la possibilità di fare spese pazze, vedi l'ingaggio di Eriksen nel gennaio scorso. Un giocatore che sarebbe andato in scadenza, poi acquistato a 27 milioni (per un totale di 16 partite da titolare nel 2020). Quindi ogni arrivo sarà successivo ad una cessione sul mercato. Il primo a partire è stato Nainggolan (l'Inter ha trovato l'accordo di cessione col Cagliari), ma in uscita ci sono anche Eriksen, Vecino, Pinamonti e Perisic. L'obiettivo è creare gli spazi necessari per eventuali nuovi acquisti e provare ad abbassare il monte ingaggi (Perisic e Eriksen su tutti).
  • Obiettivi di mercato dell'Inter
GiocatoreRuolo
Gervinho (Parma)Attaccante
Papu Gomez (Atalanta)Attaccante
Damsgaard (Sampdoria)Centrocampista
de Paul (Udinese)Centrocampista
Paredes (PSG)Centrocampista
Rui Silva (Granada)Portiere

Obiettivo 2: spalmare gli ingaggi

Altro obiettivo messo sul tavolo della società è quello dell'abbassamento del monte ingaggi. In questo caso, Zhang si riferiva più a Marotta e Ausilio che ad Antonio Conte, ma è una strada che deve essere intrapresa. Nelle ultime stagioni il monte ingaggi è salito, inevitabile visto che l'Inter è diventata una squadra da Champions League, ma - considerando la situazione attuale in tutto il mondo - non si può più andare oltre. Ecco che verrà effettuato uno screening accurato per ogni giocatore in arrivo (ok al trasferimento solo se sostenibile dal punto di vista dell'ingaggio) e si punterà a spalmare gli stipendi dei giocatori in un piano pluriennale quando partiranno le trattative per i rinnovi. Almeno per adesso, l'Inter batterà questa nuova strada.

Conte: "L'Inter deve lottare per vincere dei titoli ogni anno"

Calciomercato
Gervinho-Inter, Milik-Roma: al via il valzer delle punte
27/12/2020 ALLE 11:35
Calciomercato
Lautaro, parla l'agente: "Sta bene all'Inter"
26/12/2020 ALLE 10:49