L'avventura di Sami Khedira con la maglia della Juventus è ai titoli di coda. Il centrocampista tedesco, finito fuori squadra per scelta sia societaria che tecnica, sta cercando una nuova destinazione dopo aver capito di non avere più chance in maglia bianconera. Puntuale è arrivata così l’intervista per provare a lanciarsi in un nuovo mercato, in questo caso quello inglese. Khedira ha parlato infatti ai colleghi di ‘The Athletic’, testata online a pagamento con firme prestigiose. A sei mesi dalla scadenza del suo contratto con la Juventus il tedesco si è così espresso: "Sono un ragazzo competitivo e voglio giocare, questa situazione è insolita per me. Prendo parte agli allenamenti della squadra, cerco di mantenere sempre intatto il livello di concentrazione e di energia. Ma poi nel fine settimana manca la cosa più importante: voglio giocare. Ecco perché sto provando a cambiare la situazione o a lasciare Torino per tornare a fare quello che più mi piace: giocare a calcio".

In queste ore si sono intensificati i contatti tra il suo entourage e alcune realtà inglesi, con indiscrezioni che raccontano come il giocatore sia volato lui stesso in Inghilterra per provare ad accelerare un processo che lo vede ormai fermo da tempo. In estate la dirigenza bianconera aveva già provato a cederlo ma senza successo, Khedira però ora sembra convinto: "La Premier League manca alla mia collezione. Giocare in Inghilterra sarebbe la ciliegina sulla torta. Il gioco è meno spezzettato, ci sono più contropiedi, ma è una cosa che mi piace. Ho fatto delle sessioni extra con dei fitness coach per farmi trovare pronto per i ritmi e più alti della Premier".

Calciomercato
Gosens: "Vorrei giocare in una grande della Bundesliga"
31/12/2020 A 17:46

"Il mio istinto e la mia passione mi dicono che devo giocare a calcio, se possibile in Premier League. Ci sto lavorando", ha aggiunto il tedesco, che ha poi strizzato l'occhio all'Everton di Carlo Ancelotti, allenatore con cui ha vinto la Champions League al Real Madrid e con cui il tedesco è rimasto in contatto: "Siamo rimasti in contatto nel corso degli anni. Lui e Mourinho sono grandi personaggi. Da entrambi ho imparato tanto, sia sul calcio che su me stesso. Guidano due club importanti in Premier League. Per cui vediamo quello che potrà accadere".

Pirlo: "La sentenza? Hanno preso in giro le altre squadre"

Calciomercato
Inter-PSG: contatti per Eriksen in attesa di Pochettino
31/12/2020 A 14:22
Calciomercato
Occhio Lazio: Caicedo tentato da Qatar e Arabia Saudita
31/12/2020 A 13:36