Siamo a fine anno e abbiamo il tempo per fare un po' di bilanci. Proprio ieri abbiamo analizzato la classifica dei giocatori che hanno visto il loro valore di mercato impennarsi negli ultimi 12 mesi (Haaland e Alphonso Davies su tutti), ma andiamo a vedere chi nel 2020 deve mettersi dietro alla lavagna. È la classifica stilata dal portale transfermarkt che ha considerato la variazione del valore di mercato dei singoli giocatori dal 1° gennaio 2020 ad oggi. Un anno difficile, con l'effetto covid che ha modificato sicuramente qualcosa. Ci sono diversi giocatori, infatti, che hanno perso “valore” considerando il generale abbassamento del valore delle squadre internazionali. Sterling vale davvero 50 milioni in meno rispetto al 1° gennaio? O ancora Messi vale davvero 40 milioni in meno? Ma andiamo a vedere la top 10 nel dettaglio e cosa è successo in Serie A.

Classifiche e risultati

Calciomercato 2020-2021
Da Haaland a Morata: quanto è cresciuto il loro valore di mercato
29/12/2020 A 22:30

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata

Hazard 1°, Eriksen subito dietro

Il primo nome che salta sicuramente all'occhio è quello di Eden Hazard che vale la bellezza di 60 milioni in meno rispetto a 12 mesi fa. È stato infatti un anno da dimenticare per il campione belga che, da quando è arrivato al Real Madrid, ha collezionato più infortuni che prestazioni da ricordare. È stata criticata anche la sua attitudine al lavoro, considerando che il belga è stato visto spesso e volentieri fuori forma anche nei "momenti migliori”. Doveva sostituire Cristiano Ronaldo, ma questa missione è inevitabilmente fallita. 2 gol in 6 gare quest'anno, 1 gol in 22 presenze nella passata stagione. Considerando che anche Jovic è stato un oggetto misterioso, Benzema si è dovuto sobbarcare l'intero reparto offensivo del Real Madrid da solo. E dire che Hazard fu acquistato dal Chelsea per 115 milioni. Un anno e mezzo dopo ne vale 60.

  • La top 10 dei giocatori più svalutati
Giocatore/Valutazione attualeVariazione rispetto al 2019*
1. E.Hazard (60)-60 milioni
2. Eriksen (35)-55 milioni
3. Alli (38)-52 milioni
4. Sterling (110)-50 milioni
5. Kepa (15)-45 milioni
6. Messi (100)-40 milioni
7. Griezmann (80)-40 milioni
8. Kanté (60)-40 milioni
9. Pogba (65)-35 milioni
10. Lacazette (35)-35 milioni

*dati transfermarkt

C'è solo un giocatore della Serie A, ma fa rumore. Parliamo di Christian Eriksen, il trequartista acquistato dall'Inter nel gennaio scorso. Il danese doveva essere l'"uomo Scudetto”, ma nel 2020 ha collezionato solo 16 partite da titolare (in tutte le competizioni). Prima non è nato, dal punto di vista tattico, il feeling con Conte, ma con l'anno del covid ogni giocatore tornava utile nelle rotazioni. In questa stagione, invece, Eriksen ha visto le partite da spettatore, entrando quella manciata di minuti per far stizzire i tifosi. Sia in campionato come in Champions, non è stata usata la sua esperienza "perché non funzionale” al modulo utilizzato da Conte. Lo ha detto lo stesso Marotta in più di un'occasione nelle ultime settimane, fino a metterlo ufficialmente sul mercato.

Christian Eriksen e Antonio Conte

Credit Foto Getty Images

E c'è anche la beffa... Eriksen è stato acquistato nel gennaio scorso ad un prezzo incredibile, considerando che il danese sarebbe andato in scadenza a giugno. Lui sì che aveva mercato, ma tutti lo volevano a 0. L'Inter, però, bruciò la concorrenza pagandolo ben 27 milioni. Per un giocatore in scadenza che nell'anno ha raccolto 4 gol in 38 presenze complessive. A gennaio 2020 valeva 90 milioni (valore di acquisto secondo), oggi ne vale 35. E a gennaio 2021 lascerà l'Inter.

Conte: "Eriksen? Serve tempo, ma magari sboccerà"

Guardando la classifica notiamo anche le decrescite, infelici, di Alli, Sterling, Kepa e Griezmann. Come dicevamo, Sterling non ha avuto un calo di prestazioni, anche se segna meno di prima, ma viene valutata in sé il calo della rosa causa covid. Chi ha fatto malissimo in questi ultimi mesi sono invece Alli e Kepa. Il primo può tranquillamente partire dal Tottenham a gennaio, il portiere del Chelsea non è più titolare, scalzato da Edouard Mendy. Poi abbiamo anche Pogba e Messi. Entrambi hanno avuto un calo di rendimento nel 2020, anche se l'argentino vale pur sempre 100 milioni.

E in Serie A?

Come detto, per quanto riguarda i giocatori della Serie A, Eriksen era quello più significativo. Non che non ci siano state delle decrescite nel nostro campionato, anzi. Prendendo in esame gli ultimi 12 mesi - quindi dando uno sguardo anche ai giocatori partiti in estate - hanno avuto un calo poderoso anche tre giocatori del Napoli (Allan, Milik e Meret) e ben sei giocatori della Juventus (Higuain, Pjanic, Arthur, Bernardeschi, Dybala e Alex Sandro). Chi ha smesso di lottare per il campionato (il Napoli), chi non ha più fatto prestazioni importanti tanto da essere performante anche in Europa (Juventus)...

  • La top 10 delle decrescite in Italia
Giocatore/Valutazione attualeVariazione rispetto al 2019*
1. Eriksen (35) -55
2. Allan (25)-25
3. Brozovic (36)-24
4. Alex Sandro (28)-22
4. Higuain (10)-22
6. Pjanic (50)-20
6. Arthur (50)-20
6. Meret (20)-20
6. Bernardeschi (20)-20
6. Milik (22)-20
11. Dybala (70)-18

*dati transfermarkt

Il 2021 sarà un anno migliore?

Ronaldo: "Speriamo l'anno prossimo di tornare alla normalità"

Calciomercato
Marotta: "Eriksen è in vendita, non è funzionale"
23/12/2020 A 17:34
Calciomercato
Eriksen al PSG? L'Inter lavora allo scambio con Paredes
21/12/2020 A 21:12