Il giorno dopo il soffertissimo 3-1 al Sassuolo, per la Juventus è già tempo di mercato. Minore, ma pur sempre mercato. Il volto nuovo per i bianconeri è Abdoulaye Dabo, 19 anni (ne compirà 20 a marzo), francese di origini guineane, giovanissimo gioiello del Nantes su cui i bianconeri hanno intenzione di scommettere. Tutto fatto per il suo arrivo a Torino. Accordo definito nelle scorse ore sulla base di un prestito fino alla conclusione della stagione con diritto di riscatto. Dabo, come facilmente intuibile, non si aggregherà alla prima squadra di Andrea Pirlo: inizialmente farà parte della formazione Under 23 guidata da Lamberto Zauli, che in questo momento occupa l'ottavo posto del girone A della Serie C. Con la possibilità, se la sua avventura a Torino dovesse proseguire oltre l'attuale annata, di compiere in futuro il grande salto.

Chi è Dabo, la pepita del Nantes

Calciomercato 2020-2021
Juventus, occhi su Scamacca: sondaggio col Genoa
08/01/2021 A 22:37

Nonostante il nome sia sconosciuto ai più, Dabo non è un personaggio qualsiasi nella storia del Nantes: nell'ottobre del 2017, all'età di 16 anni e 6 mesi, è diventato il calciatore più giovane a firmare un contratto professionistico con i canarini. Anche se alle promesse, a dire il vero, non sono seguiti i fatti. Con la maglia del Nantes ha infatti giocato appena due volte in Ligue 1, peraltro entrambe da titolare: quella d'esordio contro il Monaco nell'agosto del 2018 - gara in cui è stato sostituito al 72' dal povero Emiliano Sala - e un'altra un paio di settimane più tardi contro il Caen. La sua maturazione è quindi proseguita nella seconda squadra del club bretone, militante nel CFA, la quarta serie francese. Senza trovare più spazio con i grandi.

Ma chi è Dabo, il nuovo prospetto su cui la Juventus ha deciso di puntare? Si tratta di un esterno d'attacco di piede mancino, che ama partire da destra per accentrarsi sul piede preferito. Buon fisico, altezza che supera il metro e ottanta, personalità palla al piede. Reduce da una stagione in cui ha messo a segno 3 reti in campionato, quest'anno deve ancora trovare la via della porta avversaria. Nel corso degli anni è stato convocato dalla Francia Under 16, Under 17 e infine Under 18. una pepita - ha detto di lui il commissario tecnico dell'Under 17 Patrick Gonfalone, che lo ha allenato anche ai Mondiali di categoria del 2018 - E come tutti i diamanti, devi lavorarci su per far sì che possano splendere". Secondo l'ex centrocampista Samuel Fenillat, attuale direttore del Centre de Formation del Nantes, Dabo "sa prima degli altri dove andrà a finire la palla".

Ecco anche Rovella

Dabo non è l'unico volto nuovo presentatosi in queste ore al J-Medical. Chiusa da giorni, anche l'operazione Nicolò Rovella è giunta allo step delle visite mediche. Anche se il giovane centrocampista del Genoa rimarrà comunque in prestito nella formazione di Davide Ballardini fino al termine della stagione. Nell'affare è entrato anche Manolo Portanova, che dopo aver esordito in Serie A in maglia bianconera prenderà immediatamente la via della Liguria. E lo stesso percorso potrebbe compiere Elia Petrelli, altro baby, di professione attaccante.

Pirlo: "Sono arrabbiato, abbiamo sbagliato già troppo"

Serie A
Pirlo: "La Juventus non è scesa in campo"
2 ORE FA
Serie A
Inter-Juve 2-0, pagelle: Barella immenso, Ronaldo flop
2 ORE FA