Il calciomercato non si ferma mai, nemmeno durante i campionati: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Calciomercato 2020-2021
Non solo Dzeko-Sanchez: Inter-Roma tra colpi e affari sfumati
29/01/2021 A 20:56

Messi, i dettagli del contratto: così ha mandato in rovina il Barça

El Mundo ha avuto accesso ai dati del contratto siglato da Lionel Messi col Barcellona nel 2017: uno scoop che potrebbe mettere la parola fine a questa tormentata telenovela. Per quattro anni (La Pulce si svincolerà a giugno, se non arriva un ulteriore rinnovo) l’argentino percepisce 555.237.619 €, se si fa fatica a leggere è mezzo miliardo di euro, ossia circa 139 milioni di euro a stagione. Si tratta di cifre lorde, ma certamente anche il netto fa venire gli occhi a dollaro come a Paperon De’ Paperoni. Un contratto che, secondo il quotidiano spagnolo, avrebbe mandato sul lastrico il club blaugrana e che farebbe un po’ più di luce sul travagliato rapporto tra le due parti.
  • La nostra opinione: per alcuni cifre del genere sono immorali, ma finché ci sarà qualcuno disposto a spenderle senza violare alcuna norma di fair play finanziario non si può contestare nulla. La questione, però, è proprio questa: chi è davvero in grado di sostenere spese simili senza accusare il colpo? Che il problema tra club e attaccante fosse di natura economica, oltre che di scaramucce con personaggi singoli come allenatori o dirigenti, si era intuito da tempo e ora si capisce il perché. Il Barcellona difficilmente, per tenere con sé Messi, potrà andare ancora al rialzo e mantenere una rosa di livello attorno a lui; le alternative potrebbero essere solo PSG o Manchester City, due club che con i loro petroldollari non avrebbero difficoltà a pagare. E chi si ricorda che il papà di Leo aveva comprato una casa a Milano e sperava nell’Inter, con queste cifre in ballo e conoscendo le attuali condizioni economiche del club nerazzurro dovrà necessariamente rassegnarsi.
Le cifre dell’affare Messi

Rugani, rientro a Torino ma dal lato granata

Per calciomercato.com c’è in corso una trattativa che potrebbe riportare Daniele Rugani a Torino, ma con la maglia granata. Il difensore non convince al Rennes, mentre al Torino farebbe comodo. Dal canto suo, il club granata vorrebbe cedere ora Nicholas Nkoulou per non perderlo a parametro zero a giugno ed ecco che si prospetta lo scambio. La Juventus, proprietaria del cartellino di Rugani, che è al Rennes in prestito, avrebbe già dato il proprio benestare per il trasferimento.
  • La nostra opinione: l’unico vincolo che potrebbe bloccare l’operazione è quello posto dalla Juventus al Torino, ossia che il club che prende Rugani in carico si accolli l’onere dello stipendio del giocatore. Rugani però percepisce 3,5 milioni di euro a stagione e per il Torino sono troppi. L’unica soluzione è che si trovi un accordo col Rennes in sede di scambio con Nkoulou perché il club francese si accolli parte del pagamento, in modo che siano tutti felici e contenti, soprattutto il giocatore che sta collezionando veramente poche presenze.
L’articolo originale

Roma, poche ore per sfoltire la rosa

Mentre tiene banco – ancora una volta – il caso Dzeko in casa Roma, l’arrivo di Stephan El Shaarawy ha squilibrato la bilancia finanziaria verso l’ammontare degli ingaggi. Come considera poi Il Corriere dello Sport, sono in arrivo altri giocatori che sposterebbero il peso ancora più in là. Per Tiago Pinto c’è quindi poco tempo: oltre a Chierico già ceduto al Genoa, bisogna chiudere alla svelta qualche altro affare in uscita per poter ridare ossigeno alle casse giallorosse.
  • La nostra opinione: i nomi in esubero sono tanti, da Fazio a Santon, da Juan Jesus a Carles Perez. Sarà chiaramente difficile piazzarli tutti, anche perché alcuni hanno già rifiutato il trasferimento, mentre altri non hanno mete alternative. C’è tempo fino a lunedì sera per gli affati dell’ultim’ora, ma in queste condizioni si rischia, per l’urgenza, di andare incontro a minusvalenze che non farebbero comunque al 100% il bene del club. Il momento è sicuramente delicato, a meno che non si sblocchi qualcosa di inaspettato proprio sul fronte Dzeko.

Barcellona, debiti spaventosi: oltre un miliardo di euro

Calciomercato 2020-2021
Dzeko-Inter, fumata nera. Pinto: "Ne parlerò a fine mercato"
29/01/2021 A 20:52
Calciomercato 2020-2021
Dzeko-Sanchez, salta tutto! Niente scambio Inter-Roma
29/01/2021 A 14:54