Il Milan guarda al futuro e sotto l’attenta gestione di Paolo Maldini, fin qui dimostratosi molto abile negli acquisti messi a segno, sta puntando un difensore giovane e di prospettiva. Il nome principale era – e forse resta – quello di Mohamed Simakan, ma l’infortunio che lo terrà lontano almeno due mesi ha portato la dirigenza rossonera a prendere in considerazione anche altre strade. Dietro infatti ai rossoneri servirebbe qualcosa già da gennaio. Ed ecco perché l’identikit in queste ultime ore si è spostato su Fikayo Tomori, centrale inglese del Chelsea.

Chi è Tomori?

Calciomercato 2020-2021
Milan, ok definitivo per Mandzukic: in arrivo anche Tomori
UN GIORNO FA

Originario di Calgary, Canada, ma inglese di adozione, Tomori sbarca a Londra da bambino con la sua famiglia e dal West End non si schioda più. Entra nell’Academy del Chelsea da piccolo e ne percorre tutta la trafila, vince per due volte la Youth League, la Champions League riservata ai giovani. Classe 1997, Tomori due stagioni fa decise di seguire Frank Lampard nella sua prima avventura da allenatore in panchina: giù di una categoria per fare esperienza al Derby County. L’annata finì con un po’ di amaro in bocca dal punto dei risultati di squadra, ma non individuali: dopo aver eliminato il Leeds di Bielsa nella semifinale playoff, arrivò la sconfitta in finale contro l’Aston Villa (di John Terry vice in panchina); Tomori però venne eletto miglior difensore under 21 del campionato.

Di lì a poco, Frank Lampard, sarebbe tornato al Chelsea, questa volta col ruolo di manager. Insieme a lui anche Tomori, richiamato in fretta e furia alla casa base non solo per i meriti ottenuti sul campo, ma anche per necessità di club: il blocco del mercato dei Blues imponeva di ripartire dal settore giovanile. Nella stagione 2019/20 Tomori ha così superato le 20 presenze stagionali, condendo il tutto con due reti, una delle quali segnata in Premier League. Oggi di anni ne ha 23 ed è alla seconda stagione con la prima squadra del Chelsea, che lo scorso anno ha dimostrato di voler puntare su di lui con un rinnovo fino al 2024. Quest’anno però, anche per l’arrivo di gente di peso come Thiago Silva, Tomori sta trovando meno spazio: appena 4 presenze, per un totale di 234’. Per questo ragione anche i Blues si stanno guardando in gito: Tomori è pronto a lasciare il Chelsea - anche in prestito - per provare a trovare più continuità.

Fikayo Tomori: le caratteristiche

Tomori nasce difensore centrale ma nell’ultimo biennio al Chelsea è stato impiegato un po’ in ogni posizione. In una difesa a quattro è per naturalezza il centrale di destra; mentre in una linea a tre è l’esterno di destra. All’occorrenza, cosa successa anche ai tempi del Derby County, Lampard lo ha adattato anche terzino, affidandogli dunque il doppio compito di difendere e spingere.

Fisicamente esplosivo, dotato di una discreta tecnica di base, Tomori è un difensore già abbastanza completo proprio per le varie esperienze svolte in varie posizioni. Quando è in possesso evidenzia una buona progressione e delle qualità atletiche di spessore. Come tutti i difensori di formazione britannica dell’epoca moderna è molto esplosivo dal punto di vista fisico e nella marcatura; mentre è sul piano tattico che andrebbe disciplinato, magari trovandogli un ruolo definito e giocano lì con continuità. Per il Milan rappresenterebbe comunque un valore aggiunto: un investimento per il futuro, magari sfruttando proprio il prestito, per capire se alla corte di Pioli il ragazzo avrebbe le possibilità di sgrezzarsi definitivamente, prima di procedere dal punto di vista di un acquisto a titolo definitivo.

Pioli: "Milan non sente pressione, i conti si fanno più avanti"

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (15/01)
15/01/2021 A 19:08
Calciomercato 2020-2021
Milan: idea Tomori, Donnarumma verso il rinnovo
12/01/2021 A 19:12