Prosegue in casa Milan la ricerca del vice Ibrahimovic. I rossoneri, che in rosa non hanno un alter ego dello svedese (fatta eccezione per Lorenzo Colombo, ancora troppo acerbo per essere trapiantato in prima squadra in pianta stabile), avrebbero messo gli occhi su Mario Mandzukic. Secondo quanto riportato da Sky, infatti, l'agente dell'attaccante croato avrebbe incontrato la dirigenza rossonera nella giornata di mercoledì per parlare di un possibile, clamoroso trasferimento a Milano del giocatore. Per Mandzukic si tratterebbe di un ritorno in Italia a distanza di un anno dall'addio alla Juventus nel mercato di riparazione di inizio 2020. Cos'è successo nel frattempo e come sta Mario Mandzukic? Cerchiamo di rispondere a entrambe le domande.

L'esperienza negativa in Qatar

Calciomercato 2020-2021
Milan scatenato: Calhanoglu rinnova, fatta per Meité
14/01/2021 A 07:55

Congedatosi alla Juventus, Mandzukic è volato in Qatar dove fino allo scorso giugno ha indossato la maglia dell'Al Duhail. Un'esperienza non certo memorabile durante la quale l'attaccante vice campione del mondo con la Croazia a Russia 2018 ha messo insieme la miseria di 8 presenze in gare ufficiali segnando solamente 2 gol. L'ultima gara ufficiale giocata da Mandzukic risale al 7 marzo scorso in campionato contro l'Al Sailiya, mentre per ritrovare la sua rete più recente bisogna tornare indietro fino all'11 febbraio 2020 (nella Champions League d'Asia contro il Persepolis). A conti fatti, a parte la parentesi di 6 mesi in Qatar, Mandzukic non gioca una partita di alto livello dal maggio 2019 ovvero dalla parte finale della stagione 2018-19 quando aveva dovuto fare i conti anche con una serie di problemi fisici.

Le ultime 5 stagioni di Mandzukic

StagioneSquadra - Presenze - Gol
2015-16Juventus - 36 - 13
2016-17Juventus - 50 - 11
2017-18Juventus - 43 - 10
2018-19Juventus - 33 - 10
agosto 2019 - gennaio 2020Juventus - 0 - 0
gennaio 2020 - giugno 2020Al Duhail - 8 - 2

I dubbi sulla condizione fisica

Lecito quindi domandarsi se l'eventuale acquisto di Mandzukic non porti in dote un'elevata percentuale di rischio per il Milan in ragione di una banale considerazione: con un Ibrahimovic che ha saltato diverse partite negli ultimi due mesi a causa di problemi muscolari, inserire in rosa un giocatore che avrà sicuramente bisogno di tempo per trovare la migliore condizione appare una mossa azzardata, almeno sulla carta. Il Milan non avrebbe più bisogno di un attaccante subito arruolabile e in grado di mettersi immediatamente a disposizione di Pioli?

Mario Mandzukic

Credit Foto Getty Images

Il peso dell'esperienza

Il rovescio della medaglia è presto detto. Al netto degli interrogativi sulla condizione fisica, Mario Mandzukic rappresenta il top dal punto di vista dell'esperienza e della personalità. Calato nella realtà di una squadra molto giovane, il croato potrebbe davvero diventare l'alter ego di Ibrahimovic sia in campo che nello spogliatoio: conosce perfettamente la Serie A, ha caratteristiche fisiche e tecniche simili a quelle dello svedese e si siederebbe in panchina senza fare troppo rumore. I prossimi giorni saranno decisivi per capire se in casa Milan vedranno il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.

Milan: idea Tomori, Donnarumma verso il rinnovo

Calciomercato 2020-2021
Clamoroso Milan: Mandzukic a un passo
13/01/2021 A 22:51
Calciomercato 2020-2021
Mandzukic o Scamacca? Il Milan deve decidere la strategia
13/01/2021 A 13:51