"Con l'Inter ho vinto tutto, c'è un affetto speciale. Ma se un giorno dovessi andare in Italia e allenare una società rivale, non ci penserei due volte. Ho questo modo professionale di guardare alle cose, e mi sento bene con me stesso". Queste le parole di José Mourinho che spiega in questi termini il legame speciale che lo lega al club nerazzurro con cui nel 2010 centrò lo storico Triplete. Lo Special One, intervistato dal Times, torna a parlare proprio nel giorno in cui l'Inter, in caso di non vittoria dell'Atalanta contro il Sassuolo, potrebbe laurearsi campione d'Italia interrompendo un'astinenza di 11 anni.
E sempre a proposito di Inter, nei giorni scorsi Mourinho aveva pubblicato sul proprio profilo Instagram un post celebrativo della straordinaria impresa del 28 aprile 2010 quando al Camp Nou, nella semifinale di ritorno di Champions League, i nerazzurri persero 1-0 ma si qualificarono alla finale di Madrid poi vinta contro il Bayern Monaco.
Premier League
Josè Mourinho nuova vita: sarà giornalista del Sun
30/04/2021 A 07:27

Mourinho: "Prendo forza da me stesso e dalle persone che amo"

Champions League
Mourinho ricorda Barcellona-Inter: "Adrenalina e felicità"
28/04/2021 A 15:56
Premier League
Clamoroso in Inghilterra: il Tottenham esonera Mourinho
19/04/2021 A 09:31