Il calciomercato estivo si è concluso da poco, tuttavia le squadre sono già al lavoro per prenotare i colpi per la prossima finestra, che si aprirà a gennaio. Tra i nomi più in voga c’è quello di Jakub Kiwior, difensore polacco dello Spezia, autore sin qui di un’ottima stagione. Su di lui ci sarebbe soprattutto il Milan che negli ultimi anni ha dimostrato di avere sempre un occhio di riguardo per i giovani in rampa di lancio. Ma prima di entrare nei dettagli della trattativa tra rossoneri e liguri, occorre fare qualche passo indietro e studiare questo calciatore, che nonostante le voci è ancora sconosciuto ai più.
Jakub Kiwior nasce il 15 febbraio 2000 a Tychy in Polonia. E’ proprio in questa località che inizia la sua carriera da calciatore. Nel luglio del 2016 l’Anderlecht lo nota e lo acquista per 13 mila euro. Ha 16 anni perciò inizia dalle giovanili del club belga, a partire dall’Under 17 fino ad arrivare all’Under 21. Ed è in questi anni che la Juventus si interessa a lui per portarlo in Primavera. Tuttavia, i bianconeri non trovano l’accordo e il ragazzo resta dov’è. La concorrenza è serrata, e il polacco non viene promosso in Prima Squadra. Nel gennaio 2019 inizia così una nuova avventura al Podbrezova, nella Serie A slovacca. La sua formazione retrocede, lui però è tra i migliori e per questo nell’agosto 2019 si trasferisce allo Zilina per 250 mila euro. Con questa società inizialmente disputa alcune partite con la squadra B, che gioca il campionato di Serie B. Poi nella stagione 20/21 diventa titolare quasi inamovibile, tanto che finisce sul taccuino di alcuni club dei migliori campionati europei.
Serie A
Milan, infortunio Maignan: Tatarusanu in lista Champions
24/09/2022 ALLE 19:12
Il più rapido a contattarlo e ad aggiudicarselo è proprio lo Spezia con un’offerta che per i liguri è davvero importante: 2 milioni e 200 mila euro. La terza operazione più onerosa della storia di questa squadra. Quanto basta per battere la concorrenza del Torino. A condurre la trattativa è stato Riccardo Pecini, direttore tecnico, che sempre dallo Zilina aveva portato in Italia Milan Skriniar, in quel caso alla Sampdoria. Pecini, da poche settimane, non è più nell’organigramma dello Spezia. Tuttavia, gli sarà sicuramente riconosciuto il merito di aver avuto lungimiranza sul difensore polacco. In un anno e mezzo il suo valore è lievitato: i liguri chiedono almeno 15 milioni, il cui 20% andrebbe allo Zilina. E la cifra potrebbe ancora crescere. Kiwior, infatti, a giugno ha esordito con la Nazionale in Nations League, dove ha raccolto 4 presenze da 90’. Tutto fa pensare che sarà convocato ai Mondiali. Dunque, a gennaio lo Spezia potrebbe chiedere ancora più soldi agli interessati.
  • La scheda di Jakub Kiwior
Data di nascita 15 febbraio 2000
Altezza e peso 188 cm x 70 kg
Ruolo Difensore centrale, terzino sinistro, centrocampista
Piede preferitoSinistro
Esordio in Nazionale11 giugno 2022 contro l'Olanda
Nazionalità Polacca

KIWIOR IN NUMERI

Kiwior è alto e snello: 189 cm per 70 kg. E’ innanzitutto un difensore centrale, in questa posizione ha giocato il maggior numero di partite. Tuttavia, è capace di fare anche il mediano. Thiago Motta lo scorso anno lo ha impiegato sempre davanti alla difesa. Soltanto con l’arrivo di Gotti sulla panchina dello Spezia, è tornato più indietro. Il tecnico ex Udinese non sa rinunciare a lui. In questo avvio di Serie A è infatti uno di quei pochi giocatori che è stato sempre in campo: 630 minuti in 7 presenze. E non ha ricevuto alcun cartellino. Secondo Kickest nella sua squadra è 3° per palloni intercettati (8) e per palloni rubati (15), 5° per duelli vinti (24) e 2° per duelli aerei vinti (11). Grazie a Fbref abbiamo potuto osservare che ha ottime statistiche anche nel confronto con i giocatori di altre formazioni. E’ infatti 9° in Serie A per % pressing riusciti (41.6) e 4° per salvataggi (34).

TOP 10 SERIE A – SALVATAGGI

NomeSquadraSalvataggi
1) BaschirottoLecce45
2) IsmajliEmpoli41
3) SmallingRoma40
4) KiwiorSpezia34
5) LupertoEmpoli33
5) DemiralAtalanta33
7) ColleySampdoria31
7) GunterHellas Verona31
9) MedelBologna30
10) IbanezRoma29
Fonte: Fbref.com

LEWANDOWSKI LO INCENSA: "HA POTENZIALITA' DA TOP"

Kiwior è un giocatore dal piede mancino, e al Milan questo particolare piace. Nello Spezia quest’anno è il perno centrale della difesa a 3. Tuttavia, non è ancorato davanti alla sua area di rigore. Dalle heatmap si può notare infatti che si spinge molto in avanti sia con la marcatura a uomo che con la palla al piede. Ha quindi una forte proiezione in verticale, figlia anche del fatto di aver giocato molte partite da mediano. I liguri si trovano al dodicesimo posto, con lo stesso numero di gol subiti dall’Inter, avendo già disputato tre trasferte pesanti (Inter, Juventus e Napoli). Questo è anche merito del polacco. Che è molto abile a recuperare il pallone, anche nella metà campo avversaria, e che vince numerosi duelli sia aerei che non, anche se può ancora migliorare e vincerne di più. Consiglio di iniziare ad osservarlo nelle prossime partite, e di guardare come difende. Sempre attaccato all’avversario, non lo molla mai, accetta il contatto fisico anche con i più forti. Questo è un aspetto che piace sicuramente alla dirigenza rossonera, visto che i difensori del Milan, in particolare Tomori e Kalulu hanno adottato questo modo di difendere. Restando poi sulle caratteristiche che gli permettono di essere in cima sulla lista dei desideri di Maldini e Massara, c’è la duttilità. Sappiamo quanto Pioli ambisca ad avere giocatori intelligenti, capaci di svolgere compiti in più zone del campo. Come visto in queste due stagioni, Kiwior può giocare molto bene sia da difensore centrale che da mediano. Certamente rimane un giocatore d’interdizione, più bravo a difendere che ad impostare il gioco, anche se sa giocare palla al piede. Pure da difensore dosa i passaggi.
Di Kiwior ha parlato in questi giorni Robert Lewandowski, il suo capitano in Nazionale. Il centravanti del Barcellona lo ha elogiato: “Kiwior è già una realtà, ha davvero un grande potenziale”. Sono parole che hanno un certo valore perché dette da uno che ha affrontato probabilmente tutti i migliori difensori del mondo. Ha anche aggiunto: “Me ne sono accorto durante il riscaldamento prima della partita contro l’Olanda, perché in allenamento è molto difficile vedere certe cose. Ho chiesto: “Chi è?”. Poi l’ho visto durante la partita, è stato straordinario”. Chissà se queste parole avranno incuriosito la dirigenza del Barcellona. Ciò che è certo è che non c’è solo il Milan su di lui, e la fila può continuare ad allungarsi nei prossimi mesi.

Robert Lewandowski si complimenta con Kiwior durante una delle partite di Nations League disputate, Getty Images

Credit Foto Getty Images

IL CONTATTO CON IL MILAN

Jakub Kiwior è già stato vicino al West Ham in estate, che aveva pronta un’offerta da 12 milioni di euro. Anche la Roma aveva preso i contatti. E alla lista delle pretendenti si è aggiunto il Milan, che ha un grande fascino soprattutto dopo lo Scudetto e dopo aver dimostrato di saper attendere e far crescere i giovani. Maldini e Massara avrebbero già fatto più di una chiacchierata con lo Spezia. Tuttavia, secondo Calciomercato.com non avrebbero ancora avanzato un’offerta per gennaio. Anche perché è appena stato preso Thiaw dallo Schalke per circa 6 milioni di euro e deve ancora esordire. Non è da escludere però che il Milan provi a battere la concorrenza prima dei Mondiali intensificando la trattativa nel prossimo mese. E’ difficile dire se il polacco sia già pronto per una big. Il Milan non lo acquisterebbe di certo per affidargli da subito le chiavi della difesa viste le alternative. Questo potrebbe aiutarlo ad ambientarsi e a crescere senza pressioni. In altre formazioni con la difesa meno collaudata, il polacco potrebbe anche imporsi velocemente.

Shevchenko: "Pioli ha fatto un lavoro splendido, lo rispetto molto"

Serie A
Sosta Nazionali, allarme infortuni: Milan e Inter le più colpite
24/09/2022 ALLE 13:49
Serie A
Napoli-Spezia 1-0, pagelle: Raspadori risolutivo, Ndombele timido
10/09/2022 ALLE 16:20