Nella settimana che porta al debutto col Lecce, con anche la preoccupazione legata ai problemi fisici di Marcelo Brozovic, in casa Inter si tiene un occhio vigile sul mercato. Il nome caldo resta quello di Milan Skriniar, sempre in cima alla lista degli obiettivi per la difesa del Paris Saint-Germain che offre circa 7,7 milioni a stagione allo slovacco: i nerazzurri sono consapevoli che prima o poi nei prossimi giorni la dirigenza parigina tornerà all'assalto e quindi bisognerà farsi trovare pronti. Secondo la Gazzetta dello Sport Simone Inzaghi e lo spogliatoio avrebbero fatto capire al presidente Steven Zang, in visita alla Pinetina, che Skriniar è un pezzo fondamentale e che andrebbe blindato, però ci sono questioni di bilancio da rispettare, a maggior ragione con la situazione complicata dello sponsor Digitalbits.
Sullo sfondo c'è poi il nome di Manuel Akanji, il centrale in scadenza di contratto nel 2023 che è fuori squadra al Borussia Dortmund. E' lui il primo nome per la difesa se dovesse partire Skriniar, ma Inzaghi vorrebbe che lo svizzero arrivasse a prescindere per tappare il buco lasciato da Ranocchia e avere di fatto un quarto potenziale titolare. Certo, con 60 milioni dalla vendita dello slovacco, per Akanji non ci sarebbe alcun problema, altrimenti si potrebbe lavorare per averlo in extremis ad un prezzo inferiore ai 20 milioni chiesti dal Dortmund magari coi soldi ricavati dalle cessioni dei giovani Casadei e Pinamonti, sui quali ci sono Chelsea e Sassuolo.
Serie A
Zanetti: "Fiducia su Inzaghi da sempre, Lautaro sta tornando"
20 ORE FA

Calcio360: Skriniar sacrificato per almeno 60 milioni

Serie A
Gosens: “Ho detto no al Leverkusen. Mia storia all'Inter non è finita"
IERI ALLE 12:42
Serie A
Inter, rabbia della Curva Nord contro la dirigenza: "Zhang vattene"
IERI ALLE 10:02