Il calciomercato non si ferma mai: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.
| Serie A 2022-2023, calendario e risultati | Tabellone Calciomercato: acquisti e cessioni I Formazioni tipo Serie A 2022-2023
Juve e Inter sono in una crisi di risultati, di gioco, di idee. Partite come grandi favorite all'inizio del campionato, in poche settimane si sono perse offrendo prestazioni offerte non in linea con gli investimenti fatti durante l'estate da entrambe le dirigenze. I due allenatori, Massimiliano Allegri e Simone Inzaghi, sono sulla graticola. Vediamo quale sarà il loro futuro partendo dai quotidiani in edicola questa mattina.
Calciomercato
Cristiano Ronaldo via a gennaio? La rottura con Ten Hag pare definitiva
13 ORE FA

Allegri, niente esonero. Per scelta e necessità...

"Cambiare allenatore sarebbe assolutamente una follia". L’ad della Juventus Maurizio Arrivabene lo ha detto pubblicamente prima di Monza-Juventus e lo ha confermato informalmente anche dopo la pesante sconfitta contro il Monza per 1-0. Secondo Tuttosport, la linea alla Continassa non cambia. Toccherà ad Allegri - e non a un eventuale sostituto invocato da gran parte dei tifosi - risollevare i bianconeri. Per convinzione nel progetto e un po’ anche per necessità. Cambiare in corsa non è mai piaciuto - e non piace tuttora come filosofia aziendale - al club di Andrea Agnelli . Senza contare che gli “allenatori da Juve” eventualmente disponibili sono pochi e non è detto che uno Zinedine Zidane (libero, ma in attesa della Francia post Mondiale) o un Thomas Tuchel (fresco di divorzio dal Chelsea) incontrerebbero meno difficoltà di Allegri.
  • La nostra opinione: un nuovo tecnico di spessore internazionale avrebbe costi uguali o superiori a quelli del livornese: non meno di 7-10 milioni a stagione e contratto di almeno due anni. Per la Juventus significherebbe pagare una trentina di milioni lordi, almeno fino al 2025, quando scade l’attuale contratto di Allegri. Follia.

Inzaghi, entro il Mondiale la svolta. Altrimenti...

Dopo il pesante 3-1 in trasferta contro l'Udinese, secondo la Gazzetta dello Sport, Inzaghi non rischia l’esonero. Non è un tema di discussione oggi, non saranno decisive neppure le partite alla ripresa contro Roma e Barcellona. Ma la fiducia del club non può essere illimitata, neppure a fronte di un contratto rinnovato solo tre mesi fa. Un orizzonte temporale è corretto stabilirlo, per la prima volta. La società prenderebbe in considerazione l’idea di cambiare allenatore solo più avanti, solo se – ipotesi – l’Inter non avesse dato dimostrazione di cambiare marcia da qui fino alla sosta per il Mondiale. In soldoni: se a metà novembre l’Inter avrà ancora questi problemi, allora sì che la sua posizione sarebbe a rischio.
  • La nostra opinione: l'Inter ha fatto il possibile per spalleggiare il tecnico ex Lazio, rinunciando ai milioni garantiti dal PSG per Skriniar, riportando a casa Lukaku e accontentando l’allenatore con l’ultima richiesta, ovvero Acerbi. Sta a Inzaghi ora trovare la quadra e dimostrare di essere un allenatore da Inter.

Allegri: "Le voci su dimissioni o esonero sono divertenti"

Calciomercato
🗞 Inzaghi-Inter, dentro o fuori in 180'. Skriniar-PSG, ci risiamo
20 ORE FA
Calciomercato
Inzaghi ha Barcellona e Sassuolo per tenersi l'Inter
IERI ALLE 06:43