Il calciomercato non si ferma mai: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.

La Juve monitora Perisic: Inter che fai?

Le parole di Ivan Perisic a caldo dopo la finale di Coppa Italia da mattatore assoluto, continuano a fare rumore e agitano la dirigenza nerazzurra consapevole del rischio di perdere il croato a costo zero. La Gazzetta dello Sport nella sua edizione di stamane, fa il punto della situazione, riguardo alla situazione dell’esterno lasciando intendere che la dirigenza prossima settimana, dopo la trasferta contro il Cagliari, incontrerà l’agente Frane Juvercic per discutere in un faccia a faccia il rinnovo. La forbice fra domanda (biennale da 6 milioni di €) e offerta (4,5 milioni di € per due anni) resta ampia e sullo sfondo, secondo il quotidiano milanese, si affaccia la Juventus, che saluterà Bernardeschi e da settimane segue con le antenne dritte la situazione del croato. Fra le richieste avanzate da Allegri ci sarebbe anche quella di un esterno di fascia sinistra, capace di saltare l’uomo ed innescare con cross Vlahovic. Vista la difficoltà ad arrivare a Di Maria (che al PSG guadagna 15 milioni di € e ha sparato alto) e Zaniolo (per cui la Roma chiede non meno di 50 milioni), secondo la Gazzetta i bianconeri stanno lavorando sottotraccia per fare lo sgarbo all’Inter.
Calciomercato
Dietro lo sfogo di Perisic: l'Inter può permettersi di perderlo a 0?
12/05/2022 A 17:47
La nostra opinione: La voce dell’interessamento della Juventus per Ivan Perisic è clamorosa ma da un certo punto di vista ha anche un po’ di senso. Arrivabene ha detto che il prossimo mercato sarà una sessione ‘senza colpi di teatro’, in cui trovare le opportunità migliori per rinforzare il club e strappare a costo zero Perisic all’Inter permetterebbe alla Juve di trovare un catalizzatore importante per Vlahovic, che ha bisogno di esterni che possano saltare l’uomo e garantirgli cross, assist e rifornimenti dalle fasce laterali. Nel calcio di Allegri, che non ha mai disdegnato il 3-5-2 oltre al 4-4-2 o al 4-2-3-1, potrebbe svolgere il ruolo di esterno a tutta fascia o di esterno alto nel tridente alle spalle della punta e insieme a Chiesa e Cuadrado garantire quel brio e quelle accelerazioni che sono così mancate ai bianconeri nella seconda parte di stagione. Le richieste di Perisic sono importanti ma non proibitive e, anche per un senso di rivalsa nei confronti dell’affaire Dybala (promesso sposo dell’Inter?), questo rumors potrebbe anche diventare molto più concreto nelle prossime settimane. A meno che Marotta, in extremis, non riesca a ricucire lo strappo magari alzando un po’ la proposta fissa di soldi. Ma l’impressione è che non sarà per nulla semplice.

Dybala-Roma, pista calda: Mou lo ha chiesto a Thiago Pinto

Il Corriere dello Sport invece dedica la propria apertura a un altro parametro zero molto appetibile, Paulo Dybala. Secondo il quotidiano romano la prossima squadra della Joya potrebbe non essere l’Inter, che sembrava essere la squadra in pole position per assicurarsi l’argentino, bensì nella Capitale con la maglia della Roma. Mourinho l’avrebbe messo in cima alla sua lista dei desideri e Thiago Pinto – una volta certificata la partecipazione all’Europa – potrebbe avere il via libera dai Friedkin che vorrebbero accontentare il tecnico portoghese, una volta certificata la prossima partecipazione all’Europa League.
La nostra opinione: Nell’anno del Mondiale in Qatar, Dybala ha bisogno di una squadra che lo valorizzi e gli possa garantire quella centralità che alla Juve negli ultimi anni ha avuto assai di rado. Roma – paradossalmente ancora più dell’Inter – potrebbe garantirgliela. Nel 4-2-3-1 di Mourinho, la Joya potrebbe essere quell’uomo in grado di infiammare la piazza giallorossa e fare le differenze fra le linee in coppia con un centravanti dal grande presente e dall’immenso avvenire come Tammy Abraham. Chiaramente il fatto che i giallorossi non giocheranno la Champions potrebbe essere un grosso malus ma la presenza dello Special One fa miracoli e – insieme alla prospettiva di poter diventare l’idolo incontrastato di una tifoseria passionale come quella romanista – potrebbe anche fare la differenza. Staremo a vedere...

Zaniolo al bivio: o rinnova o sarà addio, la Roma fissa il prezzo

Chiudiamo questa sessione dell’Edicola con un’altra notizia sempre sul fronte romanista e riguardante il futuro di Nicolò Zaniolo. Secondo il Messaggero, dopo queste tre ultime gare ufficiali società e calciatore faranno il punto della situazione. Lui resterebbe ma a patto di guadagnare gli stessi soldi di capitan Pellegrini e Abraham. Il club non pare essere totalmente convinto e, bisognoso di una cessione pesante per ragioni di bilancio, valuta anche una possibilità uscita. La Roma però non accetterà offerte inferiori ai 50 milioni di euro.
La nostra opinione: Zaniolo ha mostrato il proprio talento accecante a sprazzi, a Roma è amato ma il suo rapporto con Mourinho è stato un po’ altalenante. Con un contratto in scadenza a giugno 2024 nè il calciatore, nè il club possono permettersi di perdere granché tempo e dunque a fine anno i nodi verranno definitivamente al pettine. Dovendo puntare la nostra chip propenderemmo su un’uscita. Anche se vediamo complicata trovare un club disposto ad investire 50 o più milioni di euro per il 22enne talento di Massa.

CLASSIFICHE E RISULTATI

Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata

Allegri: "Non lottare per lo scudetto mi fa girare le scatole"

Calciomercato
Perisic gela l'Inter: "Con i grandi giocatori non si parla all’ultimo minuto"
11/05/2022 A 21:59
Calciomercato
Mbappè: "La mia scelta è quasi fatta, prima di giugno saprete tutto"
UN' ORA FA