Il calciomercato non si ferma mai: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.
| Serie A 2022-2023, calendario e risultati | Tabellone Calciomercato: acquisti e cessioni I Formazioni tipo Serie A 2022-2023

Juve: rinnovare Locatelli e pensare al futuro con Gvardiol e Ndicka

Serie A
Anche de Ligt come De Sciglio: "Infame, pagliaccio", insulti sui social
2 ORE FA
Tuttosport apre con l'idea della Juventus: blindare Manuel Locatelli fino al 2027. Il centrocampista di Allegri è sempre più nel cuore del progetto bianconero. Riscatto in primavera come da accordi, poi è attesa la proposta di rinnovo. Per il mercato in entrata si parla di Gvardiol e Ndicka.
La nostra opinione: In un avvio di stagione in cui il centrocampo bianconero è stato nell'occhio del ciclone, per le tante assenze accusate a causa di infortuni a raffica, Manuel Locatelli - insieme ad Adrien Rabiot - è stato uno dei punti più fissi degli schemi di Massimiliano Allegri. Doveva partire da vice-Pogba (lo ha confessato lo stesso Max in un'intervista), ma l'assenza del francese ha di fatto promosso l'ex giocatore del Milan che si è preso in mano la squadra in diverse occasioni. La sua crescita è stata graduale, forse a tratti lenta, ma ora è arrivata e giustamente la Juventus prova a preservare il suo "asset", viste le sirene che cominciano ad arrivare anche dall'estero (si parla di Arsenal). Lo stipendio di Locatelli non è certo tra i più alti in casa Juve, un aggiustamento sarebbe più che giustificabile. Josko Gvardiol, difensore ventenne del Lipsia, e Evan Ndicka, 23 anni, mancino e in scadenza di contratto con l’Eintracht Francofort sono sicuramente due nomi buoni per il futuro: da valutare le loro valutazioni, soprattutto del primo (si parla di 50 milioni).

Milan: Adli via per crescere (dentro Aouar?), Ballo-Touré per far cassa

Secondo Sportmediaset, il Milan lavora a uno scambio di prestiti con il Lione per portare subito a Milano il trequartista classe 1998 Aouar, dando in cambio Yacine Adli che sta trovando poco spazio in rossonero. Secondo la Gazzetta, potrebbe partire anche Ballo Touré, valutato 5 milioni.
La nostra opinione: Yacine Adli sta davvero trovando pochissimo spazio al Milan, e quindi ovviamente potrebbe essere una pedina in uscita. Il vero punto di domanda nella zona "trequartisti" è su Charles De Ketelaere, che deve ancora confermare la bontà dell'investimento fatto su di lui: certo, in caso di fallimento conclamato di quest'ultimo, allora Aouar potrebbe essere un buon inserimento. Certo, ci vuole ancora un po' di tempo per poter valutare il fantasista belga. Per quanto riguarda Ballo Touré, meglio prima pensare a un buon vice-Hernandez, prima di privarsene.

Inter: Gosens verso lo Schalke, Correa sacrificabile

Stiamo sul "derby dei tagli" proposto dalla Gazzetta dello Sport: l'Inter deve piazzare Gosens e Correa, anche Gagliardini può partire con 6 mesi di anticipo. Il Tucu è sacrificabile per arrivare a Thuram.
La nostra opinione: Joaquin Correa e Robin Gosens hanno perso il Mondiale per motivi diversi: il primo, sfortunatissimo, per un infortunio che proprio non ci voleva a poche ora dal via, il secondo fondamentalmente perché poco impiegato nell'ultimo anno e mezzo, quello passato all'Inter per intenderci. Entrambi non sono mai entrati nel cuore dei tifosi nerazzurri, quindi una loro partenza non sarebbe certo presa in malo modo. Correa può venir buono per andare incontro alle richieste del Mönchengladbach per Marcus Thuram, Gosens potrebbe accasarsi allo Schalke, pronto a pagargli lo stipendio (da 2,5 milioni).

Allegri: "Juventus fuori ai gironi? Non è un fallimento"

Amichevoli
Milan, 3-2 nell'amichevole col Lumezzane: in gol Adli
UN GIORNO FA
Amichevoli
Anche l'Inter viaggia bene: Mkhitaryan scatenato, 4-0 al Salisburgo
IERI ALLE 19:50