Crujiff, Bergkamp, Ibrahimovic, Suarez... e chissà, magari in futuro anche Lucca. L'Ajax spariglia le carte ed irrompe clamorosamente nella corsa al bomber del Pisa, che si era già "rassegnato" a sposare il progetto Bologna. Sembrava tutto fatto per l'approdo in Emilia del centravanti: prestito a circa 2 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato ad ulteriori 8, un presente ai banchi di scuola dietro al professor Arnautovic per prendersi, nel prossimo futuro, finalmente oneri e onori il palcoscenico della Serie A.
Poi, il clamoroso ribaltone. La chiamata da Amsterdam, la prospettiva di respirare da subito la Champions League prendendo il posto dello sfortunato Haller: Lorenzo si è preso del tempo e ci sta, per forza di cose, pensando molto seriamente. L'Ajax gli ha da subito mostrato grande fiducia, spingendosi anche ad offriee due o tre milioni in più rispetto ai felsinei, ancora convinti di essere in partita e già al lavoro per valutare eventuali proposte di rilancio. La storia, però, in Olanda Lucca potrebbe scriverla fin da subito: sarebbe infatti lui il primo italiano a vestire una delle maglie più iconiche della storia del calcio. Motivo in più per salire al volo su un treno che passa una volta sola.
Calciomercato
Lucca si presenta all'Ajax: "Il mio idolo? Zlatan Ibrahimovic"
05/08/2022 ALLE 13:07

Mancini: "Cercheremo di far debuttare tutti"

Calciomercato
Lucca-Ajax, è fatta: sarà il primo italiano nella storia dei lancieri
29/07/2022 ALLE 15:39
Calciomercato
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (20/07)
20/07/2022 ALLE 20:42