"Penso che abbiamo fatto un buon mercato in funzione di quello che siamo noi. A gennaio è sempre complicato anche per chi ha tanto da spendere, immaginate per noi. Prendere due giocatori in prestito in un momento così e che sono già pronti è stato importante, abbiamo trovato due opzioni che migliorano il profilo della rosa". Alla vigilia della sfida di campionato contro il Cagliari all'Olimpico, José Mourinho commenta con soddisfazione gli arrivi di Maitland-Niles e Sergio Oliveira: "Se mi aspetto un terzo giocatore? No, penso che abbiamo fatto il possibile e il direttore lo ha fatto presto. Siamo al 15 e abbiamo fatto quello che serviva. Sono contento".
| Tutte le news di calciomercato | Il tabellone delle ufficialità | Tutte le deadline |

Sulla gara col Cagliari

Calciomercato
Quando chiude il mercato? Tutte le deadline
03/01/2022 A 18:36
"Penso che la classifica sia un momento, a fine stagione il Cagliari non sarà lì. L'allenatore e i giocatori hanno esperienza, la squadra ha trovato modo di fare punti. Vengono a Roma per cercare di fare punti. Per noi è una partita importante perché abbiamo perso le ultime due e fatto un punto nelle ultime tre. Dopo una gara persa come quella con la Juve bisogna anche motivare. Bisogna far rialzare la gente, bisogna trovare il coraggio di giocare dopo che abbiamo perso in quel modo".

Su Sergio Oliveira

"Non pensavo si potesse prendere in prestito, non lo avevo messo nella lista del mercato. Non avevo fatto questo nome perché, conoscendo le nostre possibilità a gennaio e conoscendo un club importante come il Porto, non pensavo che sarebbe stato possibile prenderlo. Quando Tiago Pinto mi ha detto che era una possibilità concreta ho detto subito di sì ma non perché sia un regista, non perché sia un centrocampista centrale che può migliorare l'organizzazione, lui è un giocatore diverso. Ha un carattere di cui abbiamo bisogno, personalità ed esperienza".

Su Spinazzola

"Mi piacerebbe sapere chi è il fenomeno che diceva che a novembre sarebbe tornato in campo. Lo ha detto lui? Allora è un pazzo (risata, ndr). E' una lesione super difficile e impossibile da recuperare in così poco tempo. Sembra che ogni settimana che passa da novembre sia una in più. Io dal primo momento ho pensato: "Questa stagione non ho Spinazzola". Ogni partita che mi gioca in più è un guadagno. Il recupero non è mai una linea retta. Per questo sono tranquillo, quello che dico a lui è che manca un giorno in meno. Deve essere tranquillo".

Mourinho: "Non parliamo di partite falsate. Con 3-4 assenti si gioca"

Calciomercato
Tabellone di mercato: tutti gli acquisti e le cessioni di gennaio
03/01/2022 A 16:23
Calciomercato
Juve, non solo Vlahovic: idea Nandez per la mediana
2 ORE FA