L'intervista rilasciata da Lukaku a Sky Sport Italia ha provocato un putiferio in casa Chelsea. Mai si sarebbero aspettati queste parole da parte dell'attaccante belga che, nel bel mezzo della stagione, ha riferito di voler tornare presto all'Inter perché al Chelsea non si sente felice. Parole che hanno ferito i tifosi e che non hanno fatto piacere a Tuchel che, di tutta risposta, non l'ha convocato per l'ultimo match di campionato contro il Liverpool. Partita che ha visto le due squadre non andare oltre il 2-2, favorendo difatti la fuga del Manchester City in classifica. E ora? Era atteso un faccia a faccia tra Tuchel e Lukaku e, almeno per ora, dice Sky Sport UK, è stata sancita una tregua tra le due parti. Anche per volere dello stesso club che per l'ex Inter aveva pagato la bellezza di 115 milioni...
| Tutte le news di calciomercato | Il tabellone delle ufficialità | Tutte le deadline |

Tuchel-Lukaku: c'è la tregua

League Cup
Conte: "Lukaku? È di un’altra squadra, irrispettoso parlarne"
03/01/2022 A 19:58
Nel pomeriggio c'è stato il tanto atteso faccia a faccia tra Tuchel e Lukaku. I due si erano già parlati dopo la pubblicazione dell'intervista in cui Lukaku esprimeva il suo malcontento, ma poi c'era stata la mancata convocazione del giocatore nell'attesissimo big match contro il Liverpool. Anche il club voleva vederci chiaro, ed ecco il vertice che ha interessato anche la società visto l'investimento fatto appena 5 mesi fa. Nell'incontro, l'ex attaccante dell'Inter ha sì ribadito la voglia di giocare di più e di fare di più per il Chelsea, ma ha anche riconosciuto l'errore di aver concesso quella intervista. E, soprattutto, si è scusato per i toni usati per il suo attuale club e il suo attuale allenatore. Di conseguenza, Tuchel ha accettato le scuse di Lukaku e, per ora, sembra essere tutto rientrato. Fonti vicine alla società, inoltre, rivelano che il tecnico tedesco inserirà subito l'attaccante della Nazionale belga nelle convocazioni per la prossima partita. Quella di mercoledì contro il Tottenham dell'ex allenatore di Lukaku, Antonio Conte.

Lukaku non partirà: né a gennaio né a giugno

Secondo Sky Sport UK, inoltre, non è stata mai discusso all'interno della società un possibile addio immediato di Romelu Lukaku. Parliamo comunque di un giocatore pagato in estate 115 milioni, con contratto fino al 2026, e il Chelsea non ha nessun interesse a lasciarselo scappare. Né nel mese di gennaio, né tanto meno la prossima estate. Lukaku è un giocatore del Chelsea e questo discorso è stato ribadito dalla società nel pomeriggio sia all'attaccante belga che al tecnico dei Blues. Si spengono quindi sul nascere tutte le speculazioni di giornata, secondo le quali Lukaku sarebbe potuto diventare obiettivo del Tottenham di Conte nel caso di una cessione di Harry Kane.
...

Allegri: "Il mercato di gennaio non risolve i problemi"

Premier League
Tuchel e il forfait di Lukaku: "Troppo rumore, scelta dura ma..."
02/01/2022 A 16:43
Premier League
Lukaku out con il Liverpool: rottura totale con Tuchel
02/01/2022 A 10:48