La telenovela Ronaldo è letteralmente senza fine. Il calciomercato si è concluso, eppure le voci su Cristiano continuano. Questa volta si è espresso pubblicamente Yasser Al-Misehal, il presidente della federazione saudita, che lo vorrebbe in Arabia in futuro e ha fatto un appello ai club del suo campionato tramite The Athletic. “Oggi non è possibile perché la nostra finestra di mercato è ormai chiusa, ma vorremmo vedere un giocatore come Cristiano Ronaldo giocare nel campionato saudita”, ha affermato Al-Misehal, e ha aggiunto: “Porterebbe un enorme feedback positivo e sarebbe un’ottima notizia per tutti. Sono sicuro che tutti conoscono i successi e i record di Cristiano Ronaldo che è anche un grande modello come giocatore”. L'affare è realmente possibile? Ecco la sua risposta: "Penso "perché no?" Sono sicuro che sarebbe un affare molto costoso, naturalmente, ma i nostri club hanno ottenuto maggiori ricavi negli ultimi due anni. Abbiamo già visto giocatori della Premier venire nel campionato saudita". Il calciomercato estivo in Arabia Saudita termina il 17 settembre. Dunque, come ha detto il presidente della federazione, è da escludere un suo trasferimento nei prossimi giorni. Il portoghese ha un contratto con il Manchester United fino al 30 giugno 2023 e percepisce circa 23 milioni netti a stagione. La soluzione Arabia Saudita potrebbe essere valida per quando andrà in scadenza o magari prima, nella prossima finestra di mercato, se i rapporti con il club inglese dovessero peggiorare. Il calciomercato saudita riaprirà il 1° gennaio e si chiuderà il 29 gennaio 2023.

L’ESTATE DI CRISTIANO

Bundesliga
Bayern, Salihamidzic: "Ronaldo fuori portata, volevamo Haaland"
23/08/2022 ALLE 19:31
Cristiano ha tentato in tutti i modi di cambiare maglia. Il portoghese e il suo agente hanno bussato alle porte di numerosi club, anche il Napoli e le milanesi, senza ottenere risposta positiva. L’allenatore dello Sporting Lisbona aveva persino minacciato le dimissioni in caso di acquisto di Ronaldo. Sintesi: nessuno lo ha voluto. Così, il 5 volte vincitore del Pallone d’Oro è rimasto in Inghilterra però malvolentieri perché non è titolare e perché il suo club non partecipa alla Champions League. I Red Devils stanno attraversando un periodo positivo dopo un avvio difficile, tuttavia CR7 ha giocato solo 207 minuti in 6 partite di Premier League, di cui 90 contro il Brentford quando lo United ha perso per 4-0. E’ sceso in campo dal 1’ anche contro la Real Sociedad in Europa League ed è arrivata un’altra sconfitta, per 0-1. Cristiano ha segnato ma si trovava in posizione di fuorigioco. Dunque, niente gol o assist per Ronaldo nelle prime 7 partite stagionali. Secondo Stats Footnon gli succedeva dal 2003/04, quando aveva appena 18 anni.

Ten Hag: "Ronaldo è parte del progetto. Molti se ne sono andati prima"

Calciomercato
United, Glazer non vuole vendere Cristiano Ronaldo e punta i piedi
16/08/2022 ALLE 15:38
Mondiali
CR7 isolato: saluta i tifosi ed esce dal campo da solo
UN' ORA FA