Non esiste sessione di calciomercato, specie d'estate, senza una folle voce. Di quelle che prendono improvvisamente (e più o meno misteriosamente) il sopravvento e iniziano a circolare tra testate e media di ogni genere, quasi autoalimentandosi in tema di credibilità. Quella - sotto l'ombrellone - targata 2022 si chiama "Neymar alla Juve". Strana evoluzione dell'asso brasiliano al PSG, arrivato nell'estate 2017 come primo, vero simbolo di strapotere della dirigenza qatariota e ora - quasi - elemento di peso della rosa parigina. Specie dopo l'avvicendamento, in ambito dirigenziale tra Leonardo e Luis Campos, quest'ultimo poco incline alla "collezione di figurine".
| Tutte le news di calciomercato |

Neymar via da Parigi: grande bufala o ipotesi da prendere in considerazione?

Calciomercato
Da Lukaku a Dybala: le 5 domande economiche al mercato dell'Inter
04/06/2022 A 09:30
Immediatamente l'ipotesi ha strappato risate, occhiolini e gomiti su gomiti, tuttavia - si sa - dopo il caso di Cristiano Ronaldo proprio alla Juve, nulla è più da ritenersi scontato nella giostra impazzita del calciomercato. Certo, poi arrivano le questioni "reali". Guardandola in ottica bianconera, Maurizio Arrivabene sta già trovando un modo per "incastrare" nel bilancio bianconero il nuovo ingaggio di Paul Pogba. Il ritorno del "Polpo" costerà 10 milioni - netti, cifra che dev'essere decisamente incrementata col lordo - a stagione. Sempre parlando di "netto", Neymar ne guadagna 36 al PSG. Quindi come fare?

Neymar

Credit Foto Getty Images

Perché Campos vuole "disfarsi" di Neymar Jr.?

È pur vero che, secondo Le Parisien, il nuovo responsabile del calciomercato dei parigini Luis Campos è chiamato necessariamente a restituire un minimo di credibilità a livello di sostenibilità finanziaria del club. Sottolineiamo l'espressione "un minimo", dal momento che Nasser Al-Khelaïfi non ha alcun tipo di problema sotto questo punto di vista. Tutto nasce dai 300 milioni promessi a Kylian Mbappé per non andare al Real Madrid. Da lì, dieci giocatori della rosa da "smaltire" in giro per l'Europa e per il mondo. Tra questi anche Neymar Jr, il cui apporto al PSG non è stato esattamente proporzionale all'ingaggio-monstre: 22 partite perse per infortunio nell'ultima stagione, 19 nella penultima e le solite intemperanze da primadonna, che alla lunga stancano.

Neymar tra i partenti al PSG: non c'è (ovviamente) solo il nome della Juve

Ma perché si è fatto proprio il nome della Juventus? Chiariamo subito, non c'è alcun tipo di "esclusiva" da parte dei bianconeri, circa questa voce: il 30enne asso brasiliano - legato al PSG fino al 2025, dopo il rinnovo automatico dell'anno scorso - sarebbe stato (timidamente, visto l'ingaggio) offerto praticamente a tutti i top club internazionali, tra cui anche al Barcellona per un suo altrettanto calmoroso ritorno. Dalla Juve si sarebbe levata la risposta "No, grazie", così come da altre parti. D'altro canto, l'Equipe ha anche rivelato l'opzione di un ulteriore prolungamento fino al 2027 all'ombra della Tour Eiffel. Insoma, siamo nella fase in cui, "ognuno dice la sua"...

"Cessione di Neymar? Può essere voce per restituire stimoli al giocatore"

In questo senso, è interessante leggere le considerazioni di prima mano da parte dei colleghi di Eurosport France, in particolar modo del giornalista transalpino Vincent Bergevin: "Quello di Neymar è un rebus per tutti. In primo luogo per il PSG: il brasiliano avrebbe infatti un'opzione di ulteriore prolungamento del proprio contratto fino al 2027, che scatterebbe dal 1° luglio. Dal Qatar non si è più esattamente soddisfatti di lui, tra infortuni e poca costanza di rendimento. Certo, venderlo a certe cifre è praticamente impossibile. Nessuno può permetterselo. Molto probabilmente, tutte queste voci nascono proprio per mandare un messaggio allo stesso Neymar, per stimolarlo a fare meglio. D'altra parte Luis Campos non è Leonardo: a lui non interessano le 'figurine', ma giocatori funzionali alla causa del PSG, vogliosi di spendersi in tutto e per tutto alla causa". Ricapitolando, tornando in ottica Juventus, se già è complicato "incastrare" i 10 milioni annui (netti) per il ritorno di Pogba, com'è possibile pensare di fare spazio per altri 36? Tuttavia, il calciomercato ufficialmente si deve ancora aprire, la voce di Cristiano Ronaldo - nel 2018 - aveva cominciato a circolare proprio nel mese di giugno e, anche in quel caso, si erano sprecate risate e toccatine di gomito...

Un po' di PSG all'ATP di Monte Carlo: Neymar e Verratti sugli spalti

Calciomercato
Tabellone Calciomercato Serie A 2022/2023: acquisti e cessioni
03/06/2022 A 22:46
Calciomercato
Salah si toglie dal mercato: "Resto a Liverpool anche l'anno prossimo"
25/05/2022 A 14:58