Il calciomercato non si ferma mai: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.

Juventus-De Ligt, fumata nera: il giocatore ha chiesto la cessione

Secondo il Corriere dello Sport si sarebbe concluso con una fumata nera il vertice svoltosi a Milano tra la dirigenza della Juventus e l'avvocato Rafaela Pimenta che cura gli interessi di Matthijs De Ligt. Sul tavolo c'era il possibile rinnovo di contratto dell'olandese (l'attuale scade nel 2024). Alla base della rottura la clausola di 115 milioni ritenuta troppo alta dal giocatore e il no alla proposta della Juve di spalmare l'ingaggio negli anni o ridurre i bonus: al momento lo stipendio del difensore ex Ajax ammonta a 8 milioni di euro (coi bonus si arriva a 12). Su De Ligt si registra il forte interesse di Chelsea e Manchester United.
Calciomercato
Gareth Bale al Los Angeles FC! Giocherà con Chiellini
4 ORE FA
La nostra opinione. Il caso De Ligt può essere inquadrato da due punti di vista. Il primo vede la Juventus in chiara difficoltà in caso di cessione dell'olandese: la difesa perderebbe un giocatore molto forte che, nonostante finora abbia avuto un rendimento al di sotto delle aspettative, può senza dubbio rappresentare il futuro bianconero in quel reparto. Il secondo è strettamente economico: in questo momento nessuna squadra di Serie A, nemmeno la Juve, direbbe no a un'offerta di 90-100 milioni per un giocatore: la partenza di De Ligt sarebbe una boccata d'ossigeno per le casse e potrebbe consentire ai bianconeri di trovare il sostituto (Koulibaly?) e non solo.

Roma-Zaniolo: il grande freddo

La Gazzetta dello Sport si concentra sulla trattativa tra la Roma e Zaniolo per il rinnovo del contratto del 22enne ex Inter, in scadenza nel 2024. L'incontro andato in scena nella giornata di giovedì tra Tiago Pinto e l'agente Claudio Vigorelli ha condotto le parti verso un vicolo cieco. Zaniolo oggi guadagna 2,6 milioni di euro a stagione e chiede un sensibile ritocco all'ingaggio (4 milioni più bonus). La Roma, che è entrata nell'ottica di cedere il giocatore anche per esigenze di bilancio, continua a valutarlo 60 milioni di euro, ma finora offerte che si avvicinino a quella cifra non sono arrivate. La Juventus, ad esempio, mette sul piatto 25-28 milioni più uno tra Arthur e McKennie.
La nostra opinione. Quella di Zaniolo è una situazione molto delicata che la Roma deve trattare con i guanti. Risulta evidente, infatti, che ai giallorossi non convenga trascinare troppo in là nel tempo questa fase di stallo. Detto in altri termini: o i giallorossi rinnovano rapidamente il contratto al giocatore (tenendo comunque aperta la possibilità di venderlo) o si accontentano di offerte inferiori ai 60 milioni stabiliti. Se lo scenario attuale dovesse perdurare, il cartellino del giocatore sarebbe inevitabilmente destinato a perdere valore nel tempo.

Inter-Bremer: si fa, ma non subito

Restando sul Corriere dello Sport, c'è spazio anche per le manovre di mercato dell'Inter in difesa. L'obiettivo numero uno rimane Bremer, nonostante la distanza con il Torino sia ancora enorme: Cairo valuta il difensore non meno di 40 milioni di euro, i nerazzurri arrivano a offrirne 25-30 più una contropartita tecnica. Ma l'Inter, come si legge sul quotidiano romano, punta anche ad altro, ovvero "a mettere in piedi un'operazione che non sia l'acquisto immediato a titolo definitivo, ma che si configuri come un prestito con obbligo di riscatto. In questo modo, la società di viale Liberazione non si complicherà ulteriormente la vita per raggiungere il famoso attivo di 80 milioni a fine mercato".
La nostra opinione. Il quadro dipinto dal Corriere dello Sport non sembra di facile attuazione: Bremer è per distacco il giocatore del Torino che ha più mercato e difficilmente Cairo lo lascerà partire in prestito, soprattutto se nel frattempo dovessero arrivare offerte più allettanti. Attenzione, però, alla clausola che consente al giocatore di partire per soli 15 milioni a gennaio 2023. Situazione difficile da decifrare, dove gli incastri delle contropartite tecniche potrebbero fare la differenza sull'asse Inter-Torino.

Mourinho: "Zaniolo? Rimarrà alla Roma almeno fino al 2024"

Calciomercato
Maldini-Massara: rinnovo in settimana, ma quanti dubbi
4 ORE FA
Calciomercato
Di Maria: "Juventus club più grande d'Italia e mi vuole, ci sto riflettendo"
5 ORE FA