Leo Messi ha iniziato la sua seconda annata con la maglia del PSG da poche settimane ma in Spagna a far rumore è sempre il suo addio con il Barcellona. A riaccendere i riflettori sulla tormentata fine di uno dei sodalizi più duratori e vincenti della storia del calcio europeo ci ha pensato ‘El Mundo’ con il dossier ‘Barçaleaks’ che ha svelato le iperboliche richieste della Pulce argentina al Barça per rinnovare il contratto, in scadenza nell’estate 2021, e nelle prossime ore si ripromette anche di fare rivelazioni scottanti su Piqué e Neymar, altro ex stella del Barcellona attualmente in forza al PSG.

Dal palco al Camp Nou per la famiglia Messi e di Suarez ai 10 milioni alla firma: le condizioni

Secondo quanto pubblicato oggi da El Mundo – che sottolinea di aver avuto accesso a migliaia di mail tra lo staff economico dell’argentino e la dirigenza del Barça allora guidata da Josep Maria Bartomeu – l’entourage di Messi per prolungare il proprio accordo coi blaugrana pose le seguenti condizioni:
Calciomercato 2020-2021
Messi: nuove complicazioni per il rinnovo col Barça
03/07/2021 ALLE 10:44
- tre anni di contratto a 74.9 milioni di euro netti a stagione
- un interesse del 3% annuo per recuperare il denaro perso nella stagione 2020/21 (funestata dal Covid) nella quale il fuoriclasse argentino accettò, al pari dei compagni, una decurtazione al salario annuale del 30%
- Messi avrebbe potuto decidere se esercitare unilateralmente un opzione per prolungare di un’ulteriore stagione sportiva la propria permanenza alla scadenza del contratto triennale
- Nessuna clausola rescissoria (nel contratto in vigore dal 2017 al 2021, l'accordo ne prevedeva una da 700 milioni di €) ma solamente una penale per lasciare il club alla cifra simbolica di 10.000 euro
- Un palco al Camp Nou ad uso esclusivo della famiglia di Leo e di quella dell'inseparabile amico e compagno di squadra Luis Suarez
- Il saldo dei debiti del fratello Rodrigo, ex agente di Ansu Fati

La nota del Barcellona: "Indignati da rivelazioni Barçaleaks, valutiamo azioni legali"

Una serie di rivelazioni che mette in cattiva luce sia Messi, il suo clan di agenti e familiari che lo segue e che ha indispettito anche il Barcellona che – nel tardo pomeriggio – attraverso una nota in cui ha rimarcato la propria indignazione per la documentazione ottenuta da El Mundo e minacciando azioni legali.
"In relazione alle informazioni pubblicate oggi su El Mundo, sotto il titolo ‘BarçaLeaks, gli archivi segreti del club, parte 1’, il Barcellona esprime la sua indignazione per la fuga di alcune informazioni che farebbero parte di un procedimento giudiziario. Il Club si rammarica anche del fatto che il quotidiano si vanti di aver avuto ‘accesso a un’enorme quantità di documentazione ed e-mail che sono in possesso dell’indagine del Barçagate’, quando queste informazioni e documentazione non sono state ancora condivise. In ogni caso, l’articolo in questione rende pubblici documenti che nulla hanno a che vedere con l’indagine e il loro utilizzo minaccia la reputazione e la riservatezza del Club . Per questo, e con l’obiettivo di tutelare i diritti del Barcellona, ​​i servizi legali del Club stanno già studiando le misure adeguate da intraprendere”.

Xavi: “Ritorno di Messi al Barça? Ora è impossibile, ma in futuro…”

Calciomercato
Cristiano Ronaldo via a gennaio? La rottura con Ten Hag pare definitiva
11 ORE FA
Calciomercato
🗞 Inzaghi-Inter, dentro o fuori in 180'. Skriniar-PSG, ci risiamo
19 ORE FA