La seconda serata dei preliminari di Champions regala gol, emozioni e sorprese, con due vittorie esterne (di Shakhtar e Dinamo Zagabria), due successi casalinghi e un pareggio, tra Basilea e Maccabi.
Valencia – Monaco 3-1
Il match di cartello era senza dubbio Valencia-Monaco, con i padroni di casa in vantaggio dopo 3’ e i monegaschi bravi a tornare in partita a inizio ripresa grazie a Pasalic che firma la rete del pareggio. Match vivissimo con Parejo (protagonista già in occasione del primo gol del Valencia), che trova la rete del 2-1 a metà ripresa e dopo l’affanno della difesa monegasca arriva anche il 3-1 con Feghouli. Vittoria netta, forse eccessiva, per la formazione di Nuno Espirito Santo, ma il ritorno nel Principato non sarà una passeggiata. El Shaarawy, entrato a fine gara, non giudicabile.
Calciomercato
Biglia inserito nella lista Champions, la Lazio lo blinda?
10/08/2015 ALLE 18:00
Celtic – Malmo 3-2
Senza paura il Celtic, che dopo essere stato estromesso dalla Champions nella passata stagione ha tanta voglia di tornare a calcare i grandi palcoscenici europei e con il Malmo parte fortissimo segnando 2 gol nel primo quarto d’ora. A inizio ripresa però la rete dell’ex (Berget) riapre i giochi ma Griffiths li richiude immediatamente realizzando la doppietta personale che sembra chiudere i conti sul 3-1. A tempo ormai scaduto però ci si mette ancora l’ex col dente avvelenato, Berget, siglando la rete che tiene vive le speranze del Malmo, ora più fiducioso rispetto alla gara di ritorno.

Stuart Armstrong

Credit Foto Reuters

Basilea – Maccabi Tel Aviv 2-2
La sorpresa della serata arriva dalla Svizzera, dove il Maccabi Tel Aviv mette in crisi il Basilea andando in vantaggio a metà primo tempo con Zehavi. Il pareggio di Delgado su rigore arriva a fine primo tempo mentre la beffa per la formazione israeliana giunge a 2’ dalla fine, quando Embolo realizza il 2-1. Non è ancora finita però, perché il solito Zehavi trova la doppietta che mette il Maccabi in posizione di vantaggio in vista del ritorno a Tel Aviv tra una settimana.
Skenderbeu – Dinamo Zagabria 1-2
Il club meno quotato del gruppo, lo Skenderbeu (prima squadra albanese che parteciperà a una competizione europea, che sia Champions o Europa League), sfiora il miracolo. Sblocca la situazione con un gol bellissimo su punizione realizzato da Shkembi, poi si chiude troppo e la Dinamo impatta intorno al 70’ al termine di una bella azione concretizzata da El Soudani. Lo Skenderbeu soffre troppo e nel finale capitola subendo il meraviglioso gol di Pivaric, dicendo forse già addio ai sogni di gloria in Champions.

Rapid Wien - Shakhtar Donetsk

Credit Foto Eurosport

Rapid Vienna – Shakhtar Donetsk 0-1
Per finire il match di Vienna dove il Rapid – che nel turno precedente ha fatto fuori l’Ajax - va sotto a fine primo tempo con lo Shakhtar Donetsk e poi fatica a trovare la rete del pareggio. La squadra di Lucescu riesce a tenere fino alla fine e ottiene una vittoria importantissima in vista del ritorno.
Champions League
Champions League 2015-16: date e orari dei playoff
07/08/2015 ALLE 11:22
Champions League
Haaland trascina il City, Hazard brilla nel 3-0 del Real
06/09/2022 ALLE 21:23