Inter-Shakhtar Donetsk, match della sesta giornata della Champions League 2020-2021 andato in scena a San Siro si è concluso sul punteggio di 0-0. Gara arbitrata dallo sloveno Slavko Vincic. L'Inter di Antonio Conte, in virtù di questo risultato, chiude all'ultimo posto del Girone B ed è fuori dall'Europa: sono infatti gli ucraini ad andare in Europa League. I nerazzurri recriminano per una clamorosa traversa colpita da Lautaro Martinez nel primo tempo e per una super parata di Trubin a inizio ripresa su un'incornata di Lukaku diretta sotto l'incrocio dei pali. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match..

Le pagelle dell'Inter

Champions League
Delusione Inter: solo 0-0 con lo Shakhtar, Europa addio
09/12/2020 A 21:55

Samir HANDANOVIC 6,5 - Impegnato per la prima volta dopo 40 minuti da Dodò, si fa trovare pronto con una parata plastica e sicura. Attento anche nella ripresa su un contropiede a velocità vertiginosa dello Shakhtar.

Milan SKRINIAR 6,5 - Poco sollecitato dagli attaccanti dello Shakhtar, se la cava con il fisico e prova a rendersi utile da metà campo in fase di costruzione.

Stefan DE VRIJ 6,5 - Comanda la difesa con sicurezza e senza sbavature, anche perché la pressione offensiva dello Shakhtar è poca cosa.

Alessandro BASTONI 6,5 - Attento sia in marcatura che in anticipo, bravo anche nel gioco aereo. Prestazione senza macchie.

dall'86' Danilo D'AMBROSIO s.v. - Entra nei minuti finali e non è giudicabile.

Achraf HAKIMI 6 - Buona prova del marocchino, senza dubbio uno dei più reattivi e intraprendenti. Si fa valere anche in fase di contenimento dimostrando di avere assimilato i concetti di Conte.

dall'85' Matteo DARMIAN s.v. - Entra nel finale, troppo poco per essere giudicato.

Nicolò BARELLA 7 - Recuperato in extremis da Conte (il mezzo voto in più è dovuto a quello), tenta costantemente di attaccare la profondità sulla destra sovrapponendosi ad Hakimi. Volenteroso, non molla mai: lo trovi sulla trequarti e un attimo dopo nella sua area a difendere.

Marcelo BROZOVIC 5,5 - Prova a dare i ritmi alla squadra, ci mette l'anima ma gioca sotto ritmo e non dà mai quel cambio di passo che sarebbe necessario.

Roberto GAGLIARDINI 5,5 - Uno dei meno lucidi, un passo indietro rispetto alle sue ultime prestazioni. Rimedia anche un cartellino giallo nella prima frazione che condiziona la sua prova.

dal 75' Alexis SANCHEZ 6 - La palla gol più clamorosa della ripresa capita sulla sua testa: per sua sfortuna trova sulla sua strada il difensore meno atteso, Lukaku.

Ashley YOUNG 5 - Troppo timido e impreciso sulla sinistra dove non riesce mai a sfondare. Nella ripresa perde una palla sanguinosa che poteva costare cara. Non nella sua serata più brillante.

dal 69' Ivan PERISIC 5 - Troppo molle. Entra nella fase decisiva della partita e la sua freschezza dovrebbe essere un'arma in più. Ma non si vede mai.

Romelu LUKAKU 5 - A inizio ripresa incorna sotto la traversa ma Trubin gli nega la gioia del gol con un gran riflesso. Solita prova generosa, anche di sponda, anche se in troppe occasioni viene anticipato spalle alla porta. Stavolta tradisce, proprio nella serata più importante.

Lautaro MARTINEZ 5,5 - Vivace e bravo a crearsi gli spazi in area di rigore nel primo tempo: colpisce una traversa clamorosa con un gran destro, poi trova l'opposizione di Trubin con un gran colpo di testa in anticipo. Nella ripresa, però, si eclissa.

dall'85' Christian ERIKSEN 6 - Pochissimi minuti a disposizione, eppure mette a dura prova i riflessi di Trubin con un gran sinistro dal limite dell'area. E se fosse entrato prima?

All.: Antonio CONTE 4,5 - Campagna europea fallimentare, c'è poco da aggiungere. Al momento del sorteggio era impensabile che l'Inter potesse chiudere ultima nel girone e fuori persino dall'Europa League. Contro lo Shakhtar si è vista una squadra poco cattiva e a tratti confusa. Eliminazione giusta per una squadra che ha saputo vincere solo una partita su 6.

Le pagelle dello Shakhtar Donetsk

(4-2-3-1): Trubin 7,5; Dodò 6, Bondar 6, Vitao 5 (36' Khocholava 6,5), Matvienko 6; Stepanenko 6, Kovalenko 6; Teté 5,5 (65' Solomon 6), Marlos 5,5 (64' Alan Patrick 6), Maycon 6,5; Taison 6,5. All.: Luis Castro 6.

Conte: "Cambi? Vi do il fischietto, fate voi gli allenatori"

Champions League
Inter-Shakhtar, la moviola: Vitão rischia il rosso
09/12/2020 A 21:29
Supercoppa
Pirlo: "Dopo l'Inter non meritavamo tutte quelle critiche"
15 ORE FA