"C'è poco da dire. Mi dispiace tantissimo e voglio chiedere scusa alla squadra, ai tifosi, a tutti gli Atalantini. Dell'episodio non voglio parlare. Siamo ancora vivi grazie ai ragazzi che hanno fatto una partitone ieri in 10".
Remo Freuler torna sull'episodio e sulla successiva decisione arbitrale che hanno inevitabilmente influenzato l'andata degli ottavi tra Atalanta e Real Madrid al Gewiss Stadium. Il cartellino rosso diretto al centrocampista svizzero ha lasciato in dieci i bergamaschi per più di un'ora di gioco e solo all'86' i Blancos sono passati in vantaggio con un tiro da fuori area di Mendy. La qualificazione rimane comunque aperta e il classe '92 lo sottolinea nel suo post su Instagram: "Sono sicuro che a Madrid faremo una grandissima partita". Immediati i commenti dei compagni di squadra: "Fratello, non devi scusarti con noi", abbozza De Roon. "Non c'è niente da scusarsi, siamo una squadra uno per tutti, tutti per uno", il commento di Djimsiti. E infine Romero si espone sulla decisione arbitrale: "Dai Remo forza, tutti insieme ce la facciamo, espulsione assurda". Come fatto da Gasperini dopo la partita.
Champions League
Le 5 verità di Atalanta-Real: qualificazione ancora viva
25/02/2021 A 09:31

Gasperini: "Certi episodi accadono anche col Var"

Champions League
Atalanta-Real Madrid 0-1, le pagelle: Pessina da Nazionale
24/02/2021 A 22:05
Champions League
Multa per lo speaker del Porto: insultò CR7 e la Juve
29/07/2021 A 16:08