Una notte di tristezza e di rimpianti. Questo deve essere lo stato d'animo per i tifosi del Barcellona (di tristezza), visto il ko interno per 4-1 contro il PSG, e di rimpianti per i tifosi della Juventus perché ce l'avevano in casa un certo Moise Kean, uno dei protagonisti della vittoria dei parigini al Camp Nou. Sì perché oltre alla tripletta di uno straordinario Mbappé, è andato a segno anche l'attaccante italiano che in stagione ha raggiunto la ragguardevole cifra di 16 gol in 29 presenze (in tutte le competizioni) tra PSG e Everton.

Calendario e risultati

Champions League
Barcellona-PSG 1-4, pagelle: Mbappé re, Verratti ha classe
16/02/2021 A 22:29
Champions League, calendario e risultati

Un rimpianto per la Juventus?

Beh, la domanda viene spontanea: Moise Kean è un rimpianto per la Juventus? 10 gol in Ligue 1 e 3 in Champions League, un ottimo bottino - a questo punto per la stagione - per il classe 2000. Averne di attaccanti così alla Juve, soprattutto guardando i problemi offensivi della squadra di Andrea Pirlo che in Serie A ha segnato 'solo' 41 reti, risultando essere il 6° attacco del campionato alle spalle di Inter, Atalanta, Roma, Napoli e Milan.
Le squadre con più gol in campionato
SquadraGol
Inter54
Atalanta49
Roma47
Napoli45*
Milan45
Juventus41*
*una gara in meno
Ok Cristiano Ronaldo con i suoi 16 gol (il 39% di quelli segnati dalla Juventus), ma c'è poco altro a livello realizzativo. Morata, l'altro attaccante titolare, ha segnato solo una rete negli ultimi due mesi (in Coppa l'Italia contro la SPAL), Dybala è un desaparecido, non è mai arrivato un vice Morata e Kulusevski non si è dimostrato un bomber, al netto del grande lavoro che fa.
La Juventus è Ronaldo-centrica
GiocatoreGol
Cristiano Ronaldo16 (39% della Juventus)
Ibrahimovic14 (31% del Milan)
Lukaku16 (29% dell'Inter)
Muriel13 (26% dell'Atalanta)
Insigne10 (22% del Napoli)
Veretout9 (19% della Roma)
Ecco che un bomber di scorta avrebbe fatto bene eccome alla Juventus. E dire che ci furono dei contatti per riportare Moise Kean 'a casa' in estate, ma non se ne fece nulla... Al momento si era solo contenti della plusvalenza raggiunta: prodotto del vivaio, ceduto all'Everton per 27,5 milioni nell'estate del 2019. Rimpianto anche per lo stesso Ancelotti che non lo considerava titolare ai toffees, non volendo toccare il tridente James Rodríguez, Richarlison, Calvert-Lewin. Anche in casa Everton è una brutta notte?
E chissà che non possa un giorno tornare alla Juve...
La Juve? Non è dimenticata, sarà sempre nel mio cuore. È la prima squadra che mi ha fatto esordire, non la dimenticherò mai. Guardo sempre le loro partite. [Moise Kean]

Moise Kean cresciuto con Neymar e Mbappé

È fuor di dubbio che Moise Kean abbia mostrato qualche lacuna sia nel suo periodo alla Juventus che all'Everton, ma in questa stagione è cresciuto molto all'ombra di Neymar e Mbappé, trovandosi inoltre a portare il peso dell'attacco del PSG per tutto il periodo dell'assenza per infortunio di Icardi. 3 tiri (tutti nello specchio), 1 gol, 1 passaggio chiave, 1 fallo subito e 45 passaggi: solo alcune delle statistiche della sua partita, preziosissima, al Camp Nou. Più in generale, come detto, fanno 16 gol in stagione e resta un ottimo acquisto per il PSG che ha un'alternativa valida in attacco, in un anno complicatissimo tra infortuni, partite ravvicinate e covid.

Kean: “Imparo tutti i giorni da Neymar e Mbappe”

Champions League
Messi a segno per il 17° anno di fila: eguagliato Raul
16/02/2021 A 21:28
Champions League
Uragano Mbappé sul Barcellona: 1-4 PSG!
16/02/2021 A 19:29