Il sorteggio della fase a gironi di Champions League regala alla Juventus e agli appassionati di calcio la sfida dei sogni fra Leo Messi e Cristiano Ronaldo, che si sfideranno due volte nei prossimi due mesi rinverdendo l’epopea delle loro leggendarie sfide quando si contendevano Liga e Champions League con le maglie di Barcellona e Real Madrid, e tre gironi, ostici ma tutto sommato non impossibili, per le tre italiane inserite in terza fascia: Inter, Atalanta e Lazio.

https://imgresizer.eurosport.com/unsafe/0x0/filters:format(jpeg)/origin-imgresizer.eurosport.com/2020/10/01/2899505.png
Champions League
Messi contro CR7: in Champions torna la super sfida
01/10/2020 A 17:14

I nerazzurri di Conte se la dovranno vedere contro il Real Madrid di Zidane, lo Shakhtar Donetskgià eliminato in semifinale di Europa League 6 settimane fa – e il Borussia Moenchengladbach di Marco Rose e dell’ex non rimpianto Valentino Lazaro.

La Dea di Gasperini dovrà giocarsi l’accesso agli ottavi di finale in un raggruppamento che la vedrà sfidare il Liverpool di Jurgen Klopp, l’Ajax di Ten Haag e la new entry danese del Midtjylland, alla prima partecipazione assoluta alla fase a gironi di Champions League.

Abbordabile tutto sommato anche il girone della Lazio di Simone Inzaghi, i biancocelesti si giocheranno la qualificazione alla seconda fase contro Zenit San Pietroburgo, Borussia Dortmund e Bruges.

Juventus contro Messi e la Dinamo di Lucescu

Se il gruppo della morte di questa fase a gironi della Champions League 2020/21, è certamente il girone H (PSG, Manchester United, Lipsia e Istanbul Basaksehir), la sfida più carica di suggestione è certamente quella che vede protagoniste Juventus e Barcellona, che si contenderanno il primato del raggruppamento G dove la Dynamo Kiev del ‘santone’ Mircea Lucescu e gli ungheresi del Ferencvaros sembrano destinate a ricoprire il ruolo di vittime sacrificali. Sul dorato palcoscenico della Champions League, Lionel Messi e Cristiano Ronaldo si sono affrontati 5 volte in Champions League: due vittorie per il fenomeno del Barcellona, due pareggi e un solo successo di CR7. La Pulce ha realizzato 3 gol, mentre CR7 è sempre rimasto a secco e, conoscendolo, non vedrà l’ora di togliere questo smacco e segnare in faccia all’arcirivale.

Conte sfida Zidane e ritrova lo Shakhtar

L’Inter di Antonio Conte invece si giocherà l’accesso agli ottavi, che mancano ormai dal 2011-2012, contro un grande ex compagno di squadra come Zinedine Zidane e il suo Real Madrid. Antonio e Zizou nelle loro cinque stagioni insieme nei ranghi della Juventus hanno vinto due scudetti, una Supercoppa Italiana ed hanno perso due finali di Champions League.

Antonio Conte, Zinedine Zidane, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Ora nelle vesti di allenatore proveranno a staccare entrambe il pass per gli ottavi di finale, lasciando solo le briciole agli ucraini dello Shakhtar Donetsk e ai tedeschi del Borussia Moenchengladbach. Con gli ucraini il recente precedente è stato trionfale (5-0 in semifinale di Europa League) mentre contro il Gladbach si rinverdirà una rivalità piuttosto data (i quattro precedenti sono tutti fra il 1971 e il 1979).

Atalanta contro Klopp e l’Ajax

Per il secondo anno di fila l’Atalanta di Gian Piero Gasperini nella fase a gironi troverà una corazzata della Premier League. Se lo scorso anno fu il City di Pep Guardiola a tenere a battesimo la Dea, questa volta Gomez e compagni se la dovranno vedere contro i Reds di Jurgen Klopp in una sfida carica di suggestione in uno dei tempi sacri del calcio europeo. I bergamaschi come l’anno scorso proveranno a guadagnarsi l’accesso alla seconda fase eliminando la squadra della seconda fascia: l’Ajax di Erik Ten Hag campione d’Olanda che in estate ha perso pilastri come Ziyech, Van de Beek e Sergino Dest ma che rappresenta comunque un cliente scomodo per esperienza, blasone e capacità di proporre un calcio estremamente europeo. A vestire i panni della cenerentola del raggruppamento c’è la matricola Midtjylland, contro cui sarà fondamentale che la Dea ottenga 6 punti per sognare la qualificazione agli ottavi.

Klopp, ecco perché tutti lo amano! Il meglio delle sue conferenze in 150 secondi

Haaland e lo Zenit sulla strada della Lazio

La Lazio, infine, dopo 13 anni dall’ultima partecipazione alla fase a gironi di Champions League può tirare un bel sospiro di sollievo. I biancocelesti incontrano la squadra di prima fascia più bramata, lo Zenit San Pietroburgo di mister Sergej Semak, campione di Russia, ma che nelle ultime quattro stagioni ha sempre fallito l’accesso alla seconda fase a gironi. Più pericoloso sembra essere semmai il Borussia Dortmund di Jadon Sancho e del gigante norvegese Erling Haaland, che già lo scorso anno ha riservato un brutto scherzo all’Inter nel girone di Champions League. Cenerentola del girone F dovrebbe essere il Bruges, formazione belga che la squadra della Capitale non ha mai sfidato in campo europeo.

Haaland, era un mostro già a 17 anni: poker di gol in appena 21' già ai tempi del Molde!

I gironi della Champions League 2020-21

https://imgresizer.eurosport.com/unsafe/0x0/filters:format(jpeg)/origin-imgresizer.eurosport.com/2020/10/01/2899496.png
  • GIRONE A Bayern Monaco, Atletico Madrid, Salisburgo, Lokomotiv Mosca
  • GIRONE B Real Madrid, Shakhtar Donetsk, Inter, Borussia Moenchengladbach
  • GIRONE C Porto, Manchester City, Olympiacos, Olympique Marsiglia
  • GIRONE D Liverpool, Ajax, ATALANTA, Midtiylland
  • GIRONE E Siviglia, Chelsea, Krasnodar, Rennes
  • GIRONE F Zenit, Borussia Dortmund, LAZIO, Bruges
  • GIRONE G JUVENTUS, Barcellona, Dynamo Kiev, Ferencvaros
  • GIRONE H Paris Saint Germain, Manchester United, Lipsia, Istanbul Basaksehir

Le date della fase a gironi

  • 20/21 ottobre: fase a gironi, giornata 1
  • 27/28 ottobre: fase a gironi, giornata 2
  • 3/4 novembre: fase a gironi, giornata 3
  • 24/25 novembre: fase a gironi, giornata 4
  • 1/2 dicembre: fase a gironi, giornata 5
  • 8/9 dicembre: fase a gironi, giornata 6

F. Inzaghi: "L'Inter può lottare per scudetto e Champions"

Champions League
Robert Lewandowski calciatore dell'anno UEFA 2019-20
01/10/2020 A 16:35
Serie A
Inter senza Lukaku: tutte le alternative di Conte
4 ORE FA