25 novembre 1998, a San Siro arriva il Real Madrid per giocarsi il primato del gruppo C di Champions League con l’Inter di mister Gigi Simoni. I nerazzurri vivono la classica serata da “luci a San Siro”: passano in vantaggio con il destro di Ronaldo da fuori deviato dal rapace Zamorano e, dopo il momentaneo pareggio di Clarence Seedorf con perentorio colpo di testa in area piccola, rimettono la testa avanti grazie al destro mortifero di Roberto Baggio, subentrato al minuto 68 a Zamorano. Il Divin Codino si toglie poi lo sfizio di mettere a sedere Bodo Illgner e insaccare a porta vuota per il tripudio generale alla Scala del Calcio.
https://i.eurosport.com/2020/11/25/2943224.png
Champions League
Inter-Real Madrid: Conte ritrova Lukaku, il suo totem
25/11/2020 A 13:53
Quattro giorni dopo quel memorabile 3-1 ai Campioni d'Europa l’Inter vince anche in campionato contro la Salernitana grazie all’eurogol in extremis di Javier Zanetti ma, incredibilmente, un giorno più tardi Massimo Moratti solleva dall’incarico Gigi Simoni per affidare la panchina nerazzurra a Mircea Lucescu. Questa però è un'altra storia... Intanto esattamente 22 anni dopo la storia si rinnova, sempre nella stessa cornice, anche se questa volta Inter-Real Madrid si srotolerà a porte chiuse e non varrà il primato bensì la "salvezza" nel girone di Champions.

Errori, cambi: ecco perché l'Inter ha perso

Champions League
Vinicius e Rodrygo: Inter, attenta a quei due
24/11/2020 A 16:52
Calciomercato
Eriksen al Real, Isco all'Inter: scambio fattibile?
24/11/2020 A 11:45