Il cielo è blue sopra Oporto. Il Chelsea è in paradiso. Il Chelsea, per la seconda volta nella propria storia dopo l'impresa di Monaco di Baviera nel 2012, è campione d'Europa. Contro il Manchester City, nel secondo derby inglese nelle ultime tre finali di Champions League, finisce 1-0: decide Kai Havertz, che nei secondi finali del primo tempo aggira Ederson e segna a porta vuota su assist di Mount. È una rete che resiste fino in fondo, nonostante i 7 minuti di recupero concessi dallo spagnolo Mateu Lahoz dopo il 90'. Perché il City non è il solito City: rumina calcio, non trova spazi, manca in idee e brillantezza, crea molto poco. Mentre il Chelsea, sì, è il solito Chelsea. Quello di Tuchel: determinato, organizzato, difensivamente quasi perfetto. Pochissime le palle gol create dalla formazione di Guardiola, che manca dunque il double dopo aver conquistato con largo anticipo la Premier League. La festa è tutta del Chelsea. Nella Londra blue la notte andrà avanti a lungo.

Tabellino

Manchester City-Chelsea 0-1 (primo tempo 0-1)
Champions League
City-Chelsea, pagelle: Tuchel, scacco matto a Guardiola
29/05/2021 A 21:03
Manchester City (4-3-3): Ederson; Walker, Ruben Dias, Stones, Zinchenko; Bernardo Silva (64' Fernandinho), Gundogan, De Bruyne (59' Gabriel Jesus); Mahrez, Foden, Sterling (76' Aguero). All. Guardiola
Chelsea (3-4-2-1): Mendy; Azpilicueta, Thiago Silva (39' Christensen), Rudiger; James, Jorginho, Kanté, Chilwell; Havertz, Mount (80' Kovacic); Werner (66' Pulisic). All. Tuchel
Arbitro: Mateu Lahoz (Spagna)
Gol: 42' Havertz
Ammoniti: Gundogan, Rudiger, Gabriel Jesus
Espulsi: nessuno

La cronaca in 5 momenti chiave

8' – Lancio lungo di Ederson per Sterling, che aggancia in area aggira Mendy ma viene stoppato in angolo dal portiere del Chelsea.
14' – Werner si ritrova la palla del vantaggio sul destro, ma in precaria coordinazione la calcia tra le braccia di Ederson. Occasione d'oro.
42' – GOL DEL CHELSEA. Mount va in profondità per Havertz, che parte in posizione regolare, supera anche Ederson e segna a porta vuota. 0-1.
73' – Contropiede di Pulisic, che tocca per Havertz, il cui destro a tu per tu con Ederson esce clamorosamente sul fondo.
97' – Destro di controbalzo dal limite dell'area di Mahrez, Mendy rimane impietrito e la palla sfiora l'incrocio dei pali. Brivido finale targato Manchester City.

La statistica chiave

Il Chelsea di Tuchel, dagli ottavi di finale alla finalissima, ha subìto appena due reti in 7 partite: una contro il Porto, un'altra contro il Real Madrid. Un trionfo fondato su una fase difensiva praticamente perfetta.

Il momento social

Il migliore

Havertz. Schierato a sorpresa da Tuchel al posto di Pulisic, è brillante in avvio e trova la definizione per il vantaggio su filtrante di Mount. Poi è il vero terminale offensivo dei suoi nonché riferimento. Uomo partita della finale di Champions League, un sogno.

Il peggiore

Zinchenko. Non ripaga per nulla la fiducia accordatagli da Guardiola: malissimo sul taglio di Havertz, nell'azione che decide il match.

Le pagelle

LEGGI QUI

Guardiola: "La Premier è il campionato più difficile di tutti"

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (23/06)
10 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Lukaku ribadisce: "City? Io sono felice all'Inter"
13 ORE FA