Il tecnico del Real Madrid, Zinedine Zidane, ha presentato la sfida di domani sera a San Siro contro l'Inter nella conferenza stampa di rito. Il palio tre punti di importanza siderale per il proseguio del girone. Il Real Madrid arriva alla sfida di San Siro decimato nell'organico ma l'allenatore francese non si aggrappa ad alibi né accampa scuse. E nega con forze l'ipotesi di uno scambio tra Real Madrid e Inter che coinvolga i calciatori Isco e Christian Eriksen.

Sull'assenza di Ramos

Champions League
Inter-Real Madrid: probabili formazioni e statistiche
23/11/2020 A 11:54

"Sappiamo quanto Sergio è importante per noi, ma non possiamo soffermarci troppo sulla sua assenza. Domani sarà una finale, soffriremo, ma con la mentalità giusta andremo in campo per fare bene"

Sul momento complicato

"È il calcio: ci sono momenti dove sei più forte e tutto ti riesce, altri più complicati nei quali devi rimboccarti le maniche. Non succede solo al Real Madrid. Credo che la squadra affronti bene le partite, domani giocheremo contro una buona squadra. A Villarreal fino al 74' eravamo in vantaggio. Siamo concentrati, non sono fatalista. Lavoriamo per migliorare, per fare più gol"

Scambio Isco-Eriksen?

(Isco, ndr) sta con noi. È un nostro giocatore e siamo felici di averlo"

Con l'Inter per il pari?

"Non puntiamo a pareggiare o a perdere, vogliamo sempre vincere. Quando andiamo in campo per il Real Madrid è sempre così. In Champions rischi sempre, tutti i match sono importanti e richiedono sempre il massimo sul campo"ì"

Su Conte

"Era il mio capitano, un leader vero sul campo e perciò lo è anche da allenatore. Ho sempre avuto un buon rapporto con lui e ce l'ho ancora"

Conte: "Vi racconto lo Zidane uomo"

Calciomercato 2020-2021
Inter, idea Wijnaldum a parametro zero
IERI A 09:08
Calciomercato 2020-2021
Lautaro: "Rinnovo con l'Inter, rimarrò qui a lungo"
IERI A 07:28