Non ancora una Juventus brillante, ma sicuramente una Juventus migliore rispetto a quella vista a Benevento.I bianconeri battono 3-0 la Dinamo Kiev, salgono a 12 punti nel gruppo G e si concedono la possibilita di sognare un'impresa al Camp Nou per centrare addirittura anche il primo posto. A Barcellona servirá piú che un'impresa, ma per la Juve era importante reagire, rialzare il morale e la testa e avvicinarsi al derby di Torino nel migliore dei modi. Dietro qualche errorino di troppo, ma progressi da parte di McKennie, di Chiesa, di Alex Sandro e le solite conferme dalla super coppia Morata-Ronaldo. Il portoghese ha realizzato il suo gol numero 750 in carriera tra club e Nazionale maggiore, lo spagnolo ha messo a referto la sua sesta rete nel girone. Nonostante la Dinamo sia un avversario modesto, insomma, ci sono buoni motivi per sorridere in casa bianconera. A parte che questa dose di autostima sia seguita a breve da una continuitá di risultati finora mancata alla formazione piemontese. Nota a margine l'ottima prestazione di Stephanie Frappart,prima donna a dirigere un match di Champions e perfetta in ogni decisione.

Il tabellino di Juventus-Dinamo Kiev 3-0

JUVENTUS (3-4-1-2): Szczesny; Demiral (Dal 69' Dragusin), Bonucci (Dal 62' Danilo), De Ligt; Chiesa (Dal 72' Kulusevski), McKennie, Bentancur (Dal 72' Arthur), Alex Sandro; Ramsey (Dal 62' Bernardeschi); Morata, Cristiano Ronaldo. All.: Pirlo
Champions League
Le pagelle di Juventus-Dinamo Kiev 3-0: Chiesa si prende la scena
02/12/2020 A 22:10
DINAMO KIEV (4-3-3): Bushchan; Kedziora, Zabarnyi, Popov, Mykolenko (Dall'84' Karavaev); Shepeliev (Dal 72' Garmash), Sydorchuk, Shaparenko; Tsygankov (Dal 91' Lednev), Verbic (Dal 72' Supryaha), Rodrigues (Dal 72' De Pena). All. Lucescu
Arbitro: Stephanie Frappart (Francia)
Gol: 21' Chiesa (J), 57' Ronaldo (J), 66' Morata (J)
Assist: Alex Sandro, Morata, Chiesa
Ammoniti: Bentancur, Zabarnyi, Shaparenko

Federico Chiesa esulta dopo il primo gol in Champions League in Juventus-Dinamo Kiev

Credit Foto Getty Images

La cronaca in 7 momenti chiave

17' - Corner di Bentancur e stacco di MCKENNIE: colpo di testa schiacciato, bravo Bushchan a respingere.
21' - CHIESA! GOL! 1-0 Juventus! Primo gol in Champions per lui. Morata lavora un buon pallone per Alex Sandro, cross da sinistra e stacco di testa a bucare un non perfetto Bushchan.
31' - TRAVERSA DELLA JUVENTUS. Grande azione di Alex Sandro a sinistra, che salta due uomini e appoggia a Ronaldo. Destro aperta che centra la traversa.
41' - SZCZESNY salva la Juventus. Lancio in profonditá, sponda di Verbic, sbaglia De Ligt, tutto solo Viktor Tsygankov calcia, ma Szczesny respinge.
54' - Tsygankov! Tiro-cross a giro col mancino da destra. Non tocca nessuno, ma é bravo Szczesny a respingere. Molto attento qui il polacco.
57' - RONALDO! GOL! 2-0 Juventus! 750 gol in carriera tra club e Nazionale. Chiesa sfonda a destra e poi CR7 appoggia in rete da due passi un pallone recapitatogli dopo un tentativo di conclusione sbagliata di Morata. Confermato dal VAR il gol.
66' - MORATA! GOL! 3-0 Juventus! Sesto gol per lui in Champions. Altra grande azione di Chiesa, palla a Morata che insacca col destro.

Il migliore

Federico CHIESA – Suo il gol e suo di fatto anche lo spunto da cui nasce il raddoppio di Ronaldo. E suo l’assist per il 3-0 di Morata. Di fatto è la serata di Federico Chiesa, che si fa notare in avanti ma è anche generoso dal punto di vista della copertura difensiva. Almeno un paio di riconcorse decisive fino al limite dell’area per recuperare palla.

Il peggiore

BUSHCHAN – Tutt’altro che impeccabile il portiere della Dinamo, che sul gol ha qualche responsabilità e per il resto della serata di produce almeno in un paio di uscite rivedibili.

La statistica

Alvaro Morata ha realizzato il suo record di marcature in una singola edizione di Champions League: sei reti.

Il momento social

Juventus, Ronaldo risate in allenamento con Dybala e Pirlo

Calciomercato 2020-2021
Inter, tutto su Zapata. La Juve vira su Renato Sanches
4 MINUTI FA
Calciomercato 2020-2021
Juve, niente di nuovo per Locatelli: Renato Sanches è l'alternativa
2 ORE FA