Lazio-Bayern Monaco, match valido per l'andata degli ottavi di finale di Champions League 2020-21 andato in scena allo stadio Olimpico di Roma, si è concluso sul punteggio di 1-4. La gara è stata arbitrata dall'israeliano Orel Grinfeeld. Le reti della formazione bavarese allenata da Hans-Dieter Flick sono state realizzate da Lewandowski, Musiala, Sané. Il poker è arrivato a seguito di una sfortunata autorete di Acerbi. Di Correa la rete che rende meno pesante il passivo per i biancocelesti. Con questo largo successo il Bayern Monaco ipoteca il passaggio ai quarti di finale. La sfida di ritorno è in programma mercoledì 17 marzo all'Allianz Arena. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Champions League
Poker del Bayern alla Lazio: quarti vicini per i bavaresi
23/02/2021 A 19:14
Champions League, classifiche e risultati gironi | Europa League, classifiche e risultati gironi

Le pagelle della Lazio

Pepe REINA 6 - Sui gol può fare ben poco. Qualche brivido in disimpegno con i piedi, strappa la sufficienza con la paratona su Lewandowski nel finale.
PATRIC4 - Dietro è tutt'altro che impenetrabile e quando prova a dare manforte in zona offensiva perde palloni sanguinosi. Marchiano l'errore sullo 0-3 di Sané. Inadeguato.
dal 53' Wesley HOEDT 5 - Entra e si piazza al centro della difesa sbagliando subito un paio di palloni semplici in appoggio. Non un grande impatto sulla partita.
Francesco ACERBI 4,5 - Prova a tenere su la baracca ma affonda come i compagni di squadra: i giocatori del Bayern sbucano da tutte le parti e capirci qualcosa è davvero un'impresa. Firma un'autorete goffa e sfortunata.
Mateo MUSACCHIO 4 - Imperdonabile l'errore che regala a Lewandowski il pallone dello 0-1. Un retropassaggio sciagurato e insensato che spiana la strada al Bayern e mette ko la Lazio dal punto di vista psicologico. Esce dopo mezz'ora.
dal 31' Senad LULIC 5,5 - Entra nel momento più complicato della partita e si perde nel grigiore generale.
Manuel LAZZARI 5,5 - Partenza shock, sente l'importanza della partita e appare spaesato. Prova a scuotersi col passare dei minuti ma le sue galoppate sulla destra risultano innocue.
Sergej MILINKOVIC-SAVIC 5 - Fatica a trovare la giusta posizione in campo e, fatta eccezione per la percussione e il contatto dubbio con Boateng, non lascia traccia sul match. Uno dei grandi assenti.
dall'81' Danilo CATALDI s.v. - Entra negli ultimi minuti quando ormai la partita ha poco da dire.
Lucas LEIVA 4,5 - Surclassato dai centrocampisti del Bayern, non riesce a fare filtro come suo solito e lascia autentiche praterie nel reparto centrale. Piuttosto nervoso, Inzaghi lo toglie subito dopo il giallo.
dal 53' Gonzalo ESCALANTE 5,5 - Lavoro di quantità in mezzo al campo, fa legna e cerca di recuperare il maggior numero di palloni possibili. Un brutto fallo da dietro su Lewandowsi gli costa il giallo.
Luis ALBERTO 5 - Con un Bayern così offensivo lo spazio per ripartire e far male centralmente ci sarebbe, ma lo spagnolo non è in serata: tanti palloni gestiti male e appoggi imprecisi.
dall'81' Jean Daniel AKPA AKPRO s.v. - Pochi minuti per lui quando il match ormai è segnato.
Adam MARUSIC 5 - Sané, Kimmich e Coman gli fanno passare una brutta serata tra tagli e accelerazioni. Ricorderà i giocatori del Bayern a lungo come un incubo.
Joaquin CORREA 6 - Forse l'unico dei suoi a salvarsi. Qualche strappo nel primo tempo, poi a inizio ripresa trova anche la via del gol con un bello slalom tra i difensori bavaresi (un po' passivi, va sottolineato). Va vicino alla doppietta con un destro a giro respinto in bello stile da Neuer.
Ciro IMMOBILE 5 - Serata da incubo per il bomber biancoceleste. Riceve pochissimi palloni giocabii e quei pochi o li spreca oppure li sfrutta con poca convinzione. La sua cosa migliore è il movimento senza palla in occasione del gol di Correa. Troppo poco.
All.: Simone INZAGHI 4,5 - Di fronte aveva la squadra campione d'Europa e del mondo in carica, che il compito fosse proibitivo era chiaro a tutti. Così come era lecito, tuttavia, attendersi una Lazio più spensierata e coraggiosa. Niente di tutto questo: sul prato dell'Olimpico si è vista una squadra impaurita, paralizzata dalla tensione.

Milinkovic-Savic - Lazio-Bayern Monaco - Champions League 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Le pagelle del Bayern Monaco

Manuel NEUER 6,5 - Sicuro con i piedi, deve di fatto fare una sola vera parata quando a inizio ripresa si distende su un destro a giro di Correa.
Niklas SULE 6 - Terzino destro bloccato, non bada troppo per il sottile e non ha grossi grattacapi anche se la Lazio le cose migliori le crea proprio dalla sua parte. Opposizione molto morbida (eufemismo) in occasione del gol di Correa.
Jerome BOATENG 6 - Sullo 0-1 rischia il fallo da rigore su Milinkovic-Savic con un intervento molto rischioso. Ottimo un recupero su Immobile a inizio ripresa
David ALABA 6,5 - Comanda la difesa con grande disinvoltura non sbagliando praticamente nulla e lasciando solo le briciole e Immobile e compagni. Lascia passare Correa in occasione del gol ma la colpa non è solo sua.
Alphonso DAVIES 7 - Strapotere assoluto sulla corsia di sinistra, dai suoi piedi ha origine la splendia azione dello 0-2 di Musiala. Quando accelera non lo prendi più.
Joshua KIMMICH 6,5 - Un concentrato di classe, intelligenza tattica e capacità di gestire i momenti della partita. Col pallone tra i piedi sa sempre cosa fare.
Jamal MUSIALA 7 - Personalità e idee chiare. Segna il gol del 2-0 con una rasoiata di destro che si infila nell'angolino basso. A 18 anni ancora da compiere trova il quarto gol stagionale: niente male.
dal 90' Eric Maxim CHOUPO-MOTING s.v. - Gioca solo i minuti di recupero.
Leroy SANÉ 7,5 - Parte da destra e si accentra con un movimento che manda in tilt i difensori della Lazio. Segna il gol dello 0-3 con un tocco comodissimo a porta vuota, poi propizia l'autorete di Acerbi con una ripartenza col turbo e una sterzata da urlo su Patric. Imprendibile.
dal 90' Bouna SARR s.v. - In campo solo nei minuti di recupero.
Leon GORETZKA 6,5 - Non è al meglio fisicamente ma il suo contributo in mezzo al campo è determinante. Pegevole il ricamo al limite dell'area nell'azione del gol di Musiala.
dal 63' Javi MARTINEZ 6 - Si esibisce in un giro palla tanto scolastico quanto efficace. Del resto, quando Flick lo chiama in causa il risultato è acquisito e non serve fare di più.
Kingsley COMAN 7,5 - Con Davies forma un binario fantastico sulla sinistra dove la Lazio va in perenne difficoltà. Devastante la sua progressione da cui nasce lo 0-3 di Sané.
dal 75' Lucas HERNANDEZ s.v. - Gioca l'ultimo quarto d'ora, non giudicabile.
Robert LEWANDOWSKI 7 - Scarta il regalo di Musacchio e sblocca la partita mettendo subito le cose in chiaro. Impossibile strappargli il pallone dai piedi, bravo anche a giocare di sponda per l'inserimento dei compagni. Nel finale Reina gli nega la doppietta.
All.: Hans-Dieter FLICK 7,5 - C'era qualche dubbio alla vigilia sulle condizioni psico-fisiche del Bayern, reduce dal ko con l'Eintracht in Bundesliga. Dubbi spazzati via da una gara mostruosa sotto ogni punto di vista. Questa squadra gioca con meccanismi perfetti, concede anche qualcosina ma quando si distende e alza il ritmo diventa ingiocabile.

Inzaghi: "Lazio-Bayern il coronamento di 5 anni di lavoro"

Serie A
Pirlo: "Kulusevski? La Juventus è diversa dal Parma"
10 ORE FA
Serie A
Juve-Lazio, pagelle: Morata domina, Kulusevski stecca
11 ORE FA